Bolt leggenda: l’uomo del triplo oro a Pechino si riconferma nei 200m a London2012

‘Un fulmine nel cielo di Londra. Zitti tutti, non c’è ne per nessuno. Sono leggenda vivente’.

Il 25enne Bolt riesce nel suo intento di diventare leggenda vincendo anche i 200 m all’Olympic Stadium nel day13 dei Giochi Olimpici di London2012. Confermato l’oro dopo la tripletta di Pechino, il jamaicano ha fatto spazio anche ai compagni di squadra e connazionali Yohan Blake, medaglia argento sui 100m e Warren Weir, entrambi 22 anni.

Bolt ha vinto con il tempo di 19,32, fermandosi prima di superare il suo record mondiale di 19,19 a causa di una fitta alla schiena.

Il campione del mondo di velocità si dice ‘il più grande atleta vivente. Ora sto andando a sedermi, rilassarmi e pensare a quello che potrà essere il mio prossimo obiettivo. Non so quello che voglio fare dopo questa vittoria, se eseguire i 100 o 200 m o provare qualcosa di diverso. Ho bisogno di trovare nuove motivazioni per poter continuare a fare grandi cose.’

Super Bolt non è ancora pronto per la pensione. ‘Non sono pronto a lasciare e ad andare in pensione. Amo questo sport. Il resto della stagione che sto andando ad affrontare sarà per me un divertimento. Venendo a London 2012 sono riuscito a fare quello che era nei miei intenti, vincere e confermarmi campione’.

Olympic Stadium acceso anche per il keniota David Rudisha, oro sugli 800 m. Notte di festeggiamenti invece per l’uomo più veloce del mondo a Casa Jamaica e per le strade di Londra.

Su Twitter #BoltBlake. Il tweet più retwittato (54 volte) ‘E non venitemi a dire che in Jamaica non c’è roba buona! #Bolt#londra2012

http://www.london2012.com
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/06/london2012-super-bolt-vince-ancora-nuovo-record-mondiale-per-luomo-piu-veloce-del-mondo-punta-ai-200m/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/09/london2012-bolt-pronto-per-il-doppio-sprint-finale-italia-a-che-punto-siamo-le-gare-di-domani/
https://twitter.com/usainbolt
http://www.usainbolt.com

Advertisements

London2012: oro States nel salto in lungo, nei 110m a ostacoli e sui 200m

Il Day12 è d’oro per i velocisti born in Usa. Dalla Reese nel salto in lungo femminile, ad Aries Merritt oro nei 110 metri maschili a Allyson Felix nei 200m donne, la bandiera a stelle e strisce comanda e vince sulla pista dell’Olympic Stadium nei Giochi di London 2012.

La saltatrice Brittney Reese è riuscita a gestire solo due salti dei sei tentativi previsti, ma il primo di questi sforzi è bastato a raggiungere i 7.12m nel secondo turno e si è dimostrato sufficiente a vincere, anche quando la Russia con Elena Sokolova è stata in grado di migliorare la propria prestazione di 7.07m ottenuta al secondo turno.

Janay DeLoach sostenuto in bronzo di un solo centimetro dal lettone Ineta Radevica, che ha saltato 6.88m due volte, ma visto DeLoach gestire 6.89m in tutto cinque.

Aries Merritt attraversa la linea prima di rivendicare l’oro nelle finali dei 110m ostacoli  il 12 ° giorno a Londra 2012, per la categoria uomini.

Al compagno di squadra Jason Richardson è andato l’argento con un punteggio da 13,04, mentre il jamaicano Hansle Parchment  vincendo il bronzo, ha segnato un nuovo record nazionale dei 13,12.

L’inglese Lawrence Clarke è stato quarto con un tempo di 13,39, mentre il campione in carica e primatista mondiale Dayron Robles, Cuba, per tutta la gara ha corso ferito.

Allyson Felix degli Stati Uniti

Allyson Felix festeggia dopo aver vinto l’oro nella finale dei  200m femminili. 26 anni, jamaicana, runner-up ad Atene e Pechino insieme a Veronica Campbell-Brown, Felix ha superato un inizio lento riuscendo a condurre fuori curva e a non essere catturata dagli avversari. La giovane lungometrista jamaicana ha segnato un tempo di 21,88 per terminare 0,21 davanti alla campionessa dei 100m  Shelly-Ann Fraser-Pryce.

La statunitense Carmelita Jeter – medaglia d’argento nei 100m – ha preso il bronzo, con Campbell-Brown quarta, non riuscendo però nel suo tentativo di diventare la prima donna a vincere una corsa podistica per tre Olimpiadi consecutive.

Oggi Bolt ha gareggiato per difendere il suo titolo di leggenda di uomo più veloce del mondo, triplo oro a Pechino e oro sui 100m domenica a London2012, correndo nelle semifinali dei 200 m. Il 25 enne campione del mondo ha battuto il suo record facendo quasi jogging a metà strada dalla dirittura d’arrivo con un tempo di 20,18.

Il compagno di squadra Yohan Blake è stato più veloce, anche dopo avere marcatamente rallentato, vincendo l’apertura in semi finale con i 20.01.

https://cookednews.wordpress.com/2012/08/08/alcune-foto-dal-day12-di-london2012/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/06/london2012-super-bolt-vince-ancora-nuovo-record-mondiale-per-luomo-piu-veloce-del-mondo-punta-ai-200m/

London2012: super Bolt vince ancora, nuovo record mondiale per l’uomo più veloce del mondo punta ai 200m

Atletica AT – 100m Uomo

Solo  Usain Bolt riesce a superare se stesso. L’uomo più veloce del mondo nella nona giornata di questa  Olimpiade di Londra 2012 ha eseguito sui 100m batterie il suo secondo tempo mondiale con 9,58 secondi, superando il record fissato da lui stesso a Berlino nel 2009 e vicendo ancora una volta l’oro.

Il campione del Mondo e compagno di allenamenti Yohan Blake ha preso l’argento con i 9,75 per eguagliare il suo record personale, insieme al campione olimpico del 2004 Justin Gatlin, che ha preso il bronzo con un tempo di 9,79.

English: Yohan Blake during 2011 World champio...

English: Yohan Blake during 2011 World championships Athletics in Daegu (Photo credit: Wikipedia)

In sette hanno battuto la soglia dei 10 secondi, facendo un buon tempo ma le probabilità per tutti gli otto di farlo per la prima volta sono state rovinate quando l’infelice Asafa Powell, il giamaicano terzo in finale, ha subito un infortunio poco prima della linea e zoppicando, è riuscito a portare a casa un 11,99.

Bolt ha detto che sapeva di essere nel giusto e nella forma fisica più adatta per vincere il titolo.

‘Ero felice – dice BBC1. Quando sono uscito al primo turno mi sentivo di poter fare questo. Ero un po’ preoccupato per la mia partenza, non voglio di nuovo false partenze. Credo di essermi seduto ai blocchi, accomodato, e non credo che sia la migliore reazione al mondo, ma ho eseguito il mio istinto che è stato la chiave del mio successo.

‘Il mio allenatore mi ha suggerito di smettere di preoccuparmi per l’inizio, la parte migliore della vostra razza – ha detto – è alla fine, nello sprint, è lì che governate’.

‘Così ho smesso di preoccuparmi della partenza e ho fatto la mia corsa.

Questo oro vuol dire che sono un passo più vicino ad essere una leggenda, è quella la direzione per cui sto lavorando. Questo è solo un passo, ho il 200m da fare e non vedo l’ora’.

https://cookednews.wordpress.com/2012/08/05/alcune-foto-direttamente-dalle-olimpiadi-di-london2012/

Alcune foto direttamente dalle Olimpiadi di London2012

Aspettando che arrivino i nostri, la Cagnotto questa sera alle 20 ora italiana nei tuffi da 3m Trampolino all’Acquatics Centre di Londra, ecco alcune foto direttamente dalle Olimpiadi di London2012.

Fraser-Pryce wins sprint title. E’ la più veloce jamaicana ha vincere lo sprint dei 100m. E anche la donna più veloce del mondo

Shelly-Ann Fraser-Pryce festeggia dopo aver vinto l’oro nella finale dei 100 metri donne  nell’ottavo giorno a Londra 2012. L’atleta giamaicana ha battuto la campionessa del mondo statunitense Carmelita Jeter, realizzando un tempo di 10,75, con Jeter solo 0,03 dietro la giamaicana Veronica Campbell-Brown, prendendo il bronzo con un tempo da 10,81.

Usain Bolt e Yohan Blake sperano di continuare il dominio della Giamaica nella finale di oggi, nella manifestazione degli uomini.

L’uomo più veloce del mondo si prepara all’azione

Finale 100 metri maschile è l’evento Nastro Azzurro di qualsiasi Giochi Olimpici ed è il punto culminante di un altro action-packed programma il giorno 9.

Usain Bolt festeggia il titolo di campione del mondo correndo i 100 metri.

Emanuel Rego del Brasile si prepara a servire durante il torneo maschile di Beach Volley. Il round è il sedicesimo tra il Brasile e la Germania. Siamo ancora all’ottavo giorno di Olimpiade  (London 2012 Olympic Games) all’Horse Guards Parade

Maratona femminile. Si è corsa oggi, 5 agosto. C’è anche un’italiana, Valeria Straneo che si è aggiudicata l’ottavo posto. Vince l’etiope Tiki Gelana.

Il debutto delle donne nella Box alle Olimpiadi di London2012.

Natasha Jonas della Gran Bretagna in azione durante la finale di pesi leggeri contro Dong Cheng della Cina. E’ il Test Event LOCOG per Londra all’ExCel il 27 novembre 2011.

Sette pugili britannici si sono finora qualificati per la competizione maschile a Londra 2012, a seguito della qualificazione olimpica maschile in Turchia nel mese di aprile 2012.

In gara nel femminile dei pesi medi Savannah Marshall, nei leggeri Natasha Jonas e nel peso mosca Nicola Adams. Hanno tutte la possibilità di qualificarsi per i Giochi ai campionati del mondo in Cina nel mese di maggio. Tutte le voci saranno confermate dalla scadenza del termine sport voci il 9 luglio 2012.

La boxing si concluderà domenica 12 agosto. Gli eventi per la medaglia si svolgeranno il 9, 10 e 11.

Serena Williams ha vinto l’oro battendo la Sharapova, ieri. Oggi compete alla Olimpiadi di Londra 2012 insieme alla sorella Venus. Tutte e due statunitensi, le sorelle Williams celebrano il doubles gold dopo aver sconfitto Andrea Hlavackova e Lucie Hradecka della Repubblica Ceca nell’incontro del doppio femminile di Tennis oro, nel 9 ° giorno dei Giochi Olimpici di Londra 2012. 

http://www.london2012.com

London2012 Golden Slam: Serena Williams batte Sharapova. Pistorius in semifinale. Ok Bolt

Bolt atto Primo. All’Olympic Stadium l’esordio di Usain Volt alle Olimpiadi di Londra è stata una passeggiata. O quasi. Il giamaicano si è assicurato la vittoria nella gara più attesa dell’ottava giornata. Le batterie dei 100 metri hanno dato il via alla grande sfida: da un lato il re, Usain Bolt, primatista mondiale e campione olimpico uscente, che vince la 4/a serie dei 100 correndo in 10″08, tempo poi modificato dai giudici in 10”09.  Dall’altro gli aspiranti al trono, dagli amici Yohan Blake e Asafa Powell al trio americano composto da Justin Gatlin, Tyson Gay e Ryan Bailey, insieme al beniamino di casa Dwain Chambers che prova a farsi spazio. In precedenza meglio di Bolt avevano fatto gli americani Gatlin e Bailey, imponendosi nelle rispettive batterie in 9″97 e 9″98. Come Bolt era andato Tyson Gay, vincitore della prima serie in 10″08. Però, a differenza di Bolt, lui aveva il vento contrario.

Momento storico per l’atletica nei 400m uomini di queste Olimpiadi. Il campione paralimpico Oscar Pistorius si è presentato in pista nella prima batteria dei 400 metri e ha disputato la sua prima gara ai Giochi contro atleti normodotati. Il sudafricano ha superato il turno classificandosi al secondo posto, in 45″44 (suo primato stagionale) dietro al dominicano Santos (45″04). Fuori invece a sorpresa LaShawn Merritt. Il campione olimpico in carica,  argento agli ultimi mondiali di Daegu, non ha portato al termine la sua prova nella sesta batteria e quindi è stato eliminato.

Oscar Pistorius ha finalmente vinto la sua battaglia e può sfidare gli atleti normodotati correndo con le sue protesi in fibra di carbonio al posto delle gambe, amputategli quand’era bambino per una malformazione congenita. Il sudafricano passa il turno senza problemi, è secondo alle spalle del dominicano Luguelin Santos (che gli fa gli auguri prima della partenza) in 45″44, suo record personale in questa stagione, e può già concentrarsi sulla semifinale di domani. Al momento della sua presentazione in pista, prima dello sparo dello starter c’é un autentico boato: gli 80mila dell’Olimpico di Londra (anche oggi gremito in ogni ordine di posti) sono tutti con lui, l’uomo che ha sfidato l’impossibile, e riesce finalmente ad essere non più soltanto un fenomeno dell’atletica paralimpica. Ruolo che comunque vuole mantenere, visto che ha già annunciato di voler difendere i suoi titoli nei 100, 200 e 400 alle Paralimpiadi che la capitale britannica ospiterà dal 29 agosto al 9 settembre.

‘Stamattina ero così nervoso. Dentro di me avevo una tale mistura di sensazioni che non sapevo se piangere. Mi sono emozionato a vedere la bandiera del Sudafrica, ed ora voglio ringraziare il mio team e tutti coloro che hanno creduto in me. Ho lavorato duro sei anni per arrivare fin qui, e quando sono andato sui blocchi di partenza ho provato a sorridere’.

Se il calcio è spettacolo, il tennis cosa è? Goldem Slam, Sharapova Golden Slam! E invece è Serena Williams a vincere l’oro olimpico. Serena Williams è sempre la regina dell’All England Club: dopo il Championships, la statunitense demolisce Maria Sharapova nella finale olimpica (6-0, 6-1) per la medaglia d’oro del Golden Slam. Bronzo a Vika Azarenka, che si aggiudica la finalina, battendo 6-3 6-4 Maria Kirilenko.

 Twitter hashtag serena williams crip walkmaria sharapovavenus williamsblack guys

http://www.london2012.com/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/03/london2012-ottava-giornata-di-gara-speranza-paltrinieri-nel-nuoto-in-pista-bolt/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/01/phelps-19-medaglie-la-leggenda-del-cannibale-di-baltimora-record-per-il-nuotatore-statunitense/

Blog at WordPress.com.