Robert Pattinson e Kristen Stewart c’eravamo tanto amati. Il vampiro nel ranch di Reese Witherspoon

Edward è andato via. E questa volta sembra proprio non volerne sapere di ritornare. La sua Bella lo ha tradito, con un regista di un altro film. Gli attori della mitica saga di fantastico vampirismo contemporaneo hanno rotto nella vita reale. Perché lo sappiamo da tempo. Kristen Stewart si è  fatta invaghire dal fascinoso regista di Biancaneve e il cacciatore, e Pattinson non ci sta. Anche se lei ha pubblicamente ammesso e dichiarato di amarlo. Dopo aver lasciato la casa che condivideva con Kristen Stewart, l’attore inglese è scomparso per qualche giorno, non lasciando alcuna traccia della sua fuga. Fino a oggi. Edward sarebbe stato avvistato nel ranch di un’amica.

Dopo la rottura con Kristen Stewart, Robert Pattinson si è rifugiato nella tenuta di Reese Witherspoon. L’attore, quando ha scoperto che la fidanzata lo tradiva con il regista Rupert Sanders, ha lasciato la loro casa di Los Angeles e ha fatto perdere le sue tracce. Secondo alcuni sarebbe volato a Londra con degli amici, ma la verità è stata rivelata da Usweekly: Rob si sta facendo consolare dall’amica Reese.

I due hanno lavorato insieme sul set di Come l’acqua per gli elefanti e sono rimasti amici, così quando lui ha avuto bisogno di aiuto lei, incinta e neo sposa di Jim Toht, gli ha offerto di nascondersi nel suo ranch da 7 milioni di dollari a Ojai. Lì secondo i ben informati Pattinson starebbe cercando di capire cosa fare mentre un’inconsolabile Stewart lo bombarderebbe di messaggi per tornare insieme.

https://cookednews.wordpress.com/2012/07/26/kristen-stewart-confessa-ho-tradito-rob-ma-lo-amo/

Boom editoriale per Ala, il magazine turco dedicato alle donne con il velo

In Turchia, il magazineAla, dedicato alle donne con il velo, ha quasi raggiunto le cifre di Elle, Cosmopolitan, Vanity Fair e Vogue e scoppia il caso editoriale. Il successo lo devono alle vendite raggiunte in pochissimi mesi.

Nato dall’intuizione di due manager uomini che hanno creduto nell’unione tra fattore religioso e il desiderio di restituire un’immagine patinata di sé. Una garanzia per il successo dell’impresa, con una redazione che lavora al progetto insieme al direttore Hulya Aslam.

‘Pensiamo e dichiariamo apertamente con il nostro lavoro – spiega la direttrice – che le donne musulmane e dal capo coperto possono essere e spesso lo sono, di moda. Ricorrendo a prodotti diversi e senza rimanere ferme a uno stile o a un idioma stilistico, ma variando in un paradigma declinabile in tutte le sue forme, possono essere fashion e rientrare nei canoni del gossip internazionale senza per questo subire razzismo sociale’.

La rivista nata a giugno scorso si è conquistata una consistente fetta di pubblico femminile e sembra proprio destinata a crescere considerando che in Turchia almeno 6 donne su 10 indossano il velo.

Create a free website or blog at WordPress.com.