Us Open: Serena Williams al quarto titolo, Errani e Vinci le prime azzurre a vincere nello Slam

Serena Williams conquista il suo quarto titolo agli Us Open battendo in finale la numero uno del mondo, Victoria Azarenka, in 6-2, 2-6, 7-5. Roberta Vinci e Sara Errani conquistano il titolo nel doppio, diventando le prime azzurre nella storia a vincere il titolo nello Slam di Flushing Meadows.

Quarto titolo a Flushing Meadows, il quindicesimo di uno Slam, il sesto stagionale ed il 45/mo in carriera. Sono numeri da capogiro quelli di Serena Williams che ha conquistato l’Us Open battendo in finale la numero 1 del mondo, la bielorussa Victoria Azarenka con il punteggio di 6-2, 2-6, 7-5 al termine di oltre due ore di gioco. La statunitense, 31 anni tra due settimane, chiude la stagione degli Slam con la ciliegina sulla torta, al termine di quattro mesi da incorniciare.

A giugno è arrivata la vittoria di Wimbledon, sia in singolare sia in doppio con la sorella Venus. Il mese successivo la vittoria a Stanford e poi quella, più prestigiosa, alle Olimpiadi di Londra, dove, sempre sull’erba dell’Old England Club, ha bissato il successo anche nel doppio.

Un finale di stagione d’oro che va in archivio con un successo insperato, come ammette la stessa Williams durante la premiazione. ‘Ancora non riesco a credere di aver vinto. Mi ero già preparata il discorso per commentare la sconfitta, ed invece…’, dice alzando al cielo il trofeo che va ad aggiungersi alla sua prestigiosa bacheca. Serena ritrova la vittoria a New York dopo quattro anni ed un delicato intervento che nel 2010 la costrinse a restare lontana dall’attività.

L’anno successivo, nonostante l’operazione, si presentò di nuovo in campo dimostrando ancora una volta di essere la campionessa da battere. In finale però dovette arrendersi all’australiana Samantha Stosur, che conquistò la sua unica vittoria di quella stagione con il punteggio di 6-2, 6-3. Quest’anno la nuova sfida. In finale ha trovato la leader della classifica Wta, la bielorussa Victoria Azarenka – già vincitrice dell’Australian Open – che ha dimostrato di essere più in forma che mai, tanto da spaventare la statunitense al decimo game del terzo set quando, in vantaggio per 5-4, ha avuto l’occasione di portarsi a casa il titolo.

Serena ha reagito conquistando il break che le ha dato la spinta finale verso la vittoria. ‘Serena merita questo trofeo – ammette la stessa Azarenka durante la premiazione – ha dimostrato di essere una vera campionessa. Per me è un onore essere al suo fianco’. Serena lascia il campo tra gli applausi e si prepara a festeggiare il suo 31/mo compleanno, con l’augurio di tornare il prossimo anno ad alzare in alto il suo ennesimo trofeo.

Per l’Italia, i numeri cambiano a questo Us Open che ci dà comunque vincitori. Era accaduto una sola volta nel 1986 e solo nel doppio misto (Raffaella Reggi con lo spagnolo Sergio Casal), che il tennis italiano fosse iscritto nell’albo d’oro degli Us Open. La vera impresa storica è riuscita a Sara Errani e Roberta Vinci, la coppia regina del doppio mondiale, che si sono imposte in finale contro le ceche Hradecka-Hlavackova. Un incontro sempre tenuto in pugno dalle azzurre, che dopo aver vinto il primo set 6-4, hanno letteralmente dominato il secondo, vinto 6-2 dopo due break.

Strepitosa la prova della Vinci che sul proprio servizio non sbaglia mai, completando l’opera nel primo set con un serve&volley da manuale. Il secondo parziale è quasi una formalità, ipotecato con il break ottenuto sul 4-2 a quindici e poi sigillato ancora una volta dalla Vinci al servizio.

Le due azzurre, che già in singolare avevano mostrato il loro grande stato fisico: Errani in semifinale dopo aver battuto nei quarti proprio la tarantina, diventano poi la prima coppia tutta italiana sul tetto del mondo, dopo che Flavia Pennetta era arrivata in vetta in compagnia dell’argentina Gisela Dulko.

Un successo, quello sul cemento di New York, che corona una stagione straordinaria per il formidabile duo. Per la tarantina e la romagnola è il secondo Slam dopo il trionfo al Roland Garros. Nel 2012 delle due azzurre anche i successi a s’Hertogenbosch, Parigi, Roma, Madrid, Monterrey, Acapulco e Barcellona.

Per il torneo maschile, Djokovic in finale – Abbastanza distratto prima che il maltempo facesse decidere per l’interruzione del match, Novak Djokovic si scatena alla ripresa e concede pochissimo a David Ferrer. Il serbo, secondo del mondo, è anche il secondo finalista degli US Open di tennis. Si è qualificato battendo in semifinale lo spagnolo, in testa nella serie di 4, per 2-6, 6-1, 6-4, 6-2. Per Djokovic, detentore del titolo di Flushing Meadow, sarà la terza finale consecutiva degli US Open. Incontrerà il britannico Andy Murray, che nella prima semifinale, ha superato il ceco Tomas Berdych. Lo scozzese, oro alle Olimpiadi di Londra 2012, non ha mai vinto un titolo del Grande Slam.

https://cookednews.wordpress.com/2012/09/05/us-open-errani-e-vinci-ancora-numero-uno-nel-doppio-tennis/

Advertisements

US Open: Errani e Vinci ancora numero uno nel doppio tennis

Tocca ancora una volta alle azzurre del tennis tenere alti i colori della squadra italiana. E questa volta non ci sono se e non ci sono ma. Perché Roberta Vinci e Sara Errani hanno fatto qualcosa di unico, meritando gli applausi di tutti noi.

C’era chi dopo il successo di Francesca Schiavone al Roland Garros, non aveva trovato nulla di meglio da fare che commentare la fisicità della Leonessa milanese, chi aveva dato Sarita sconfitta contro la Sharapova sempre a Parigi ancora prima che scendesse in campo e, ovviamente, c’è già chi preferisce parlare degli errori della Kerber e della forma non perfetta della Radwanska invece di sottolineare la sempre maggior importanza che sta assumendo il movimento tennistico italiano in gonnella.

Perché è da ben 5 edizioni che le nostre ragazze raggiungono i quarti di finale dello Slam statunitense, storicamente non uno dei più generosi con i nostri colori e quest’anno è sicuro che un’azzurra sarà in semifinale.

Davvero uno splendido risultato per queste due atlete che già da tempo dimostrano il loro valore nel doppio. Sono ai quarti anche nel tabellone del doppio femminile dove sono la testa di serie numero 2 e, già una certezza, a fine torneo saliranno al primo posto. Quindi, per quanto il loro risultato nel singolare faccia parlare, non è altro che l’ennesima dimostrazione di come il duro lavoro paghi e di come queste due ragazze meritino ogni successo che raggiungeranno in carriera.

Nei precedenti conduce la Errani, ma qualsiasi cosa succeda in campo, la loro amicizia non è a rischio perché  ‘vale più di una semifinale di Slam – dice Roberta Vinci. Quando sono entrata negli spogliatoi Sara era lì ad aspettarmi ed abbiamo versato insieme lacrime di gioia. Le mie erano lacrime anche di paura, di nervosismo, ma belle sensazioni, sto vivendo emozioni fantastiche. Sono felice, siamo felici. E’ la mia miglior amica e vivremo insieme una momento storico: comunque vada un’italiana sarà in semifinale agli ‘.

Ma qual è il segreto del loro successo? A spiegarlo la stessa Sarita in un’intervista di qualche mese fa, quando ha parlato di come ‘le donne abbiano più spirito di sacrificio. In Italia non c’è la cultura del correre, del soffrire’. Loro invece sudano, soffrono, corrono, si allenano e si supportano. Perché dove non arriva una, ha imparato ad arrivare l’altra.

Così si diventa numero 1 nel doppio, così ci si aiuta nella vita. Così si rispetteranno in campo regalando all’Italia una semifinalista a Flushing Meadows. E scusate se è poco.

London2012 Golden Slam: Serena Williams batte Sharapova. Pistorius in semifinale. Ok Bolt

Bolt atto Primo. All’Olympic Stadium l’esordio di Usain Volt alle Olimpiadi di Londra è stata una passeggiata. O quasi. Il giamaicano si è assicurato la vittoria nella gara più attesa dell’ottava giornata. Le batterie dei 100 metri hanno dato il via alla grande sfida: da un lato il re, Usain Bolt, primatista mondiale e campione olimpico uscente, che vince la 4/a serie dei 100 correndo in 10″08, tempo poi modificato dai giudici in 10”09.  Dall’altro gli aspiranti al trono, dagli amici Yohan Blake e Asafa Powell al trio americano composto da Justin Gatlin, Tyson Gay e Ryan Bailey, insieme al beniamino di casa Dwain Chambers che prova a farsi spazio. In precedenza meglio di Bolt avevano fatto gli americani Gatlin e Bailey, imponendosi nelle rispettive batterie in 9″97 e 9″98. Come Bolt era andato Tyson Gay, vincitore della prima serie in 10″08. Però, a differenza di Bolt, lui aveva il vento contrario.

Momento storico per l’atletica nei 400m uomini di queste Olimpiadi. Il campione paralimpico Oscar Pistorius si è presentato in pista nella prima batteria dei 400 metri e ha disputato la sua prima gara ai Giochi contro atleti normodotati. Il sudafricano ha superato il turno classificandosi al secondo posto, in 45″44 (suo primato stagionale) dietro al dominicano Santos (45″04). Fuori invece a sorpresa LaShawn Merritt. Il campione olimpico in carica,  argento agli ultimi mondiali di Daegu, non ha portato al termine la sua prova nella sesta batteria e quindi è stato eliminato.

Oscar Pistorius ha finalmente vinto la sua battaglia e può sfidare gli atleti normodotati correndo con le sue protesi in fibra di carbonio al posto delle gambe, amputategli quand’era bambino per una malformazione congenita. Il sudafricano passa il turno senza problemi, è secondo alle spalle del dominicano Luguelin Santos (che gli fa gli auguri prima della partenza) in 45″44, suo record personale in questa stagione, e può già concentrarsi sulla semifinale di domani. Al momento della sua presentazione in pista, prima dello sparo dello starter c’é un autentico boato: gli 80mila dell’Olimpico di Londra (anche oggi gremito in ogni ordine di posti) sono tutti con lui, l’uomo che ha sfidato l’impossibile, e riesce finalmente ad essere non più soltanto un fenomeno dell’atletica paralimpica. Ruolo che comunque vuole mantenere, visto che ha già annunciato di voler difendere i suoi titoli nei 100, 200 e 400 alle Paralimpiadi che la capitale britannica ospiterà dal 29 agosto al 9 settembre.

‘Stamattina ero così nervoso. Dentro di me avevo una tale mistura di sensazioni che non sapevo se piangere. Mi sono emozionato a vedere la bandiera del Sudafrica, ed ora voglio ringraziare il mio team e tutti coloro che hanno creduto in me. Ho lavorato duro sei anni per arrivare fin qui, e quando sono andato sui blocchi di partenza ho provato a sorridere’.

Se il calcio è spettacolo, il tennis cosa è? Goldem Slam, Sharapova Golden Slam! E invece è Serena Williams a vincere l’oro olimpico. Serena Williams è sempre la regina dell’All England Club: dopo il Championships, la statunitense demolisce Maria Sharapova nella finale olimpica (6-0, 6-1) per la medaglia d’oro del Golden Slam. Bronzo a Vika Azarenka, che si aggiudica la finalina, battendo 6-3 6-4 Maria Kirilenko.

 Twitter hashtag serena williams crip walkmaria sharapovavenus williamsblack guys

http://www.london2012.com/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/03/london2012-ottava-giornata-di-gara-speranza-paltrinieri-nel-nuoto-in-pista-bolt/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/01/phelps-19-medaglie-la-leggenda-del-cannibale-di-baltimora-record-per-il-nuotatore-statunitense/

London2012, ottava giornata di gara: speranza Paltrinieri nel nuoto. In pista Bolt

Ottava giornata di Olimpiade, ecco i risultati del 3 agosto e le gare di oggi. In finale, gli azzurri della sciabola qualificati al 3° posto, Paltrinieri sui 1500 sl, terza in qualifica la Cagnotto.

Tiro a Segno. Niccolò Campriani ha concluso 8° la finale della carabina 50 metri con 697.6. Per arrivare in finale però c’è stato bisogno di un maxi shoot-off con nove partecipanti. Fissati i primi tre posti in classica con il bulgaro Martinov (600 p. record mondiale in qualifica uguagliato), il belga Cox (599 p.) e lo sloveno Debevec (596 p.) in quota 595 si è trovato Campriani ed altri otto tiratori. Dopo i cinque tiri di spareggio con 51,7 ,l’azzurro è passato in finale con il sesto punteggio. Marco De Nicolo è lontano dalla qualificazione chiude al 36° posto (589).

Quarto posto nel canottaggio per Lorenzo Carboncini e Niccolò Mornati nel due senza (6:26.17). Gli azzurri in lotta fino ai 1500 metri per il bronzo, non sono riusciti a raggiungere Francia (6:21.11) e Gran Bretagna (6:21.67) che hanno chiuso al secondo e terzo posto. La gara è stata vinta dai neozelandesi (6:16.65).

Matteo Stefanini, Francesco Fossi, Pierpaolo Frattini, Simone Raineri, impegnati nella finale B del 4 di coppia, hanno concluso la gara al 5° posto (6:02.57).

Nel nuoto, Gregorio Paltrinieri è entrato in finale nei 1500 sl con il quarto tempo (14:50.11), questa sera la finale, mentre Gabriele Detti ha fatto registrare 15.06.22 chiudendo in classifica generale al 13esimo posto. Erika Ferraioli ha concluso al 32esimo la 50 sl con 25.69. Uscita di scena per le staffette miste. Nella 4×100 le azzurre Barbieri, Guzzetti, Bianchi e Federica Pellegrini hanno ottenuto l’11esimo tempo in 4:02.20. Nella mista maschile Di Tora, Scozzoli, Rivolta, Dotto si sono classificati al 14° posto con 3:36.88.

Nell’atletica, nessuna qualifica per Simona La Mantia nel salto triplo (m. 14.40). Il miglior salto dell’azzurra è stato m. 13.92 (18ª) non troppo distante però dalla minima misura di accesso (14.16) della dodicesima qualificata la slovena Sestak. In testa Olga Rypagova (Kazakistan) con 14.79. Libania Grenot, con il 3° posto in batteria, si qualifica per la semifinale die 400 metri (52″13). Accede alle semifinali dei 400 ostacoli anche Jose Reynaldo Bencosme con il 17° tempo (49″35). Con il secondo posto nella batteria dei 3000 siepi si è qualificato per le semifinali Yuri Floriani che ha coperto la distanza in 8:29.01. Nicola Vizzoni è entrato in finale nel martello con m. 74.79 classificandosi 10°al termine delle due poule di qualificazione. Lorenzo Povegliano, invece, non ha superato il turno piazzandosi 27° (m. 71.55). Giorgio Rubino è outsider nella 20 chilometri in marcia, mentre nel ciclismo Elia Viviani punta all’omnium sulla pista londinese.

Scherma: Italia sconfitta in semifinale nella sciabola a squadre dalla Corea 37-45. E’ bronzo (12esima medaglia) per Aldo Montano, Diego Occhiuzzi, Luigi Tarantino, dopo aver prevalso per una sola stoccata sulla Bielorussia (45-44), grazie alla rimonta di Aldo Montano. Gli azzurri non hanno avuto la stessa opportunità contro i coreani, che hanno mantenuto un piccolo margine di vantaggio fin da metà gara. La finale per il terzo posto sarà contro la Russia. Oggi, tentativo di rivalsa da parte della squadra femminile di spada. Fiamingo, Navarria, Del Carretto e Mollehausen tornano in pedana dopo i non esaltanti risultati nella prova individuale.

Pugilato. Eliminato al primo turno Vincenzo Picardi contro Tugstsogt Nyambayar. Il pugile italiano si è arreso ai punti per 17 a 16.

Sport Equestri. Valentina Truppa, su Eremo del Castegno, con il 9° posto si è assicurata la partecipazione al Grand Prix Special di dressage. Al termine delle qualifiche solo 18 migliori binomi su 49 concorrenti hanno ottenuto l’accesso alla fase finale che si disputerà in due prove il 7 e il 9 agosto.

Tennis. Sfuma il sogno della coppia azzurra Bracciali-Vinci, che esce sconfitta dai tedeschi Kas-Lisicki nel torneo di doppio misto. In vantaggio di un set (6/4) gli italiani hanno ceduto il secondo set al tie-break . Nel tie-break finale che ha deciso il match hanno recuperato dal 2 a 5 sino al 6 pari per poi cedere per 10 punti a 7.

Trampolino Elastico: undicesimo posto per Flavio Cannone che ha totalizzato 104,170 punti.

Beach Volley: Lupo/Nicolai hanno vinto 2-0 (21-17-21-19) il terzo incontro battendo gli statunitensi Rogers/Dalhausser, campioni olimpici di Pechino 2008, coppia numero 2 del tabellone. Gli azzurri passano così ai quarti di finale che si disputeranno il 6 agosto, contro l’Australia.

Tuffi: Tania Cagnotto ha raggiunto il terzo posto al termine della serie di cinque tuffi di qualificazione dal trampolino a 3 metri. L’azzurra, con 349.80 punti, ora in semifinale si trova dietro le due cinesi Wu (387.95) ed He (363.85) ma precede la canadese Abel (344.15) e l’australiana Stratton (342.70). Anche Francesca Dallapé si è qualificata per la semifinale con il 13° posto (311.25).

Vela. Proseguono le regate a Weymouth e oggi c’è stata l’esordio del 470 femminile. Giulia Conti e Giovanna Micol si sono piazzate al nono posto con 19 punti. Nella categoria Laser Uomini, alla nona regata 35° posto per Michele Regolo. Nei Finn, 22° posto per Filippo Baldassari con 164 punti dopo la decima regata. Nei 470 uomini Gabrio Zandonà e Pietro Zucchetti sono noni con 41 punti. Nei 49, la coppia Angilella-Sibello è al 15° posto dopo la regata numero 11 con 102 punti. Nei Laser Radial, Francesca Clapcich è al 18° posto con 119 punti.

In definitiva, siete pronti per la golden rush, la corsa all’oro anche se sul medagliere olimpico? Tenetevi pronti, perché oggi è un super sabato. Uno dei giorni più attesi di Londra 2012, con 25 medaglie d’oro da vincere in 11 diverse discipline sportive, tra cui atletica, nuoto, canottaggio, ciclismo e tennis. All’Olympic Stadium, la sprinter giamaicana Shelly-Ann Fraser-Pryce cercherà di difendere il titolo dei 100 metri donne, vinto a Pechino nel 2008 e Mo Farah avrà il pubblico di casa dietro di lui per la finale dei 10.000 m maschili, mentre il Team GB Helen Jenkins è tra i favoriti per il Triathlon femminile in Hyde Park. E, a Wimbledon, Maria Sharapova (Russia) si trova di fronte Serena Williams (USA) nella finale individuale di tennis femminile.

Alle 13:30, l’americano Bolt debutta in pista per i quarti di finale dei 100 metri maschili. Le donne invece si giocheranno la medaglia nella finalissima delle 22:55. Quarta giornata per il torneo di pallacanestro maschile: riflettori puntati su Russia – Spagna e Usa – Lituania. Nel vivo anche il torneo di calcio, con i quarti di finale.

http://www.londra2012.coni.it/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/03/london2012-tocca-al-tiro-a-volo-jessica-rossi-in-pedana-per-il-trap-domenica-pellielo-e-fabbri/
http://www.taniacagnottoweb.net/
http://www.london2012.com/schedule-and-results/day=4-august/all-day.html

Olimpiadi di Londra: Maria Sharapova è in semifinale

Maria Sharapova si è qualificata per le semifinali di tennis singolare femminile alle Olimpiadi di Londra. Il russo, numero 3 nella classifica WTA e di semi 3 del main draw, ha sconfitto belga Kim Clijsters 6-2, 7-5 sul campo in erba di Wimbledon. In semifinale si troveranno ad affrontare una connazionale, Maria Kirilenko, mentre l’altra semifinale sarà tra USA Serena Williams e la BielorussiaVictoria Azarenka‘.

Olimpiadi London2012: oro Pellegrini ‘Ora o mai più’. Skeet, judo, nuoto maschile e tennis le gare di oggi

Flavia Pennetta Linz 2009

Flavia Pennetta Linz 2009 (Photo credit: Wikipedia)

Pellegrini in finale sui 200 metri stile libero. La gara questa sera alle 20.41 ora italiana.  Superata la delusione dei 400, la nuotatrice olimpionica punta all’oro in questa competizione. ‘Voglio giocarmi tutto fino alla fine’. E per l’oro? ‘Ora o mai più’.

Solo una medaglia per gli azzurri, ieri, arrivata dalla carabina 10 metri ad opera di Niccolò Campriani, argento, purtroppo solo sfiorato l’oro in un testa a testa entusiasmante. Avanti nello skeet Falco e Lodde, male il setterosa contro l’Australia, bene la pallavolo femminile che batte il Giappone 3 a 1, Pennetta al terzo turno nel tennis come unica italiana. Oggi tocca a Magnini e alla Sensini nella vela.

E mentre sale l’attesa per il terzo oro olimpico questa volta nel nuoto, dopo la scherma e il tiro a segno, con un’Italia al quinto posto nel medagliere, ecco tutte le gare di oggi. 

Si inzia con il Tiro a volo, alle ore 9.00 qualificazioni  Skeet uomini con Ennio Falco e Luigi Lodde , alle 14:00 la finale al The Royal Artillery BarracksPiù tardi arriva il Judo, dalle ore 9:30 ci sono i sedicesimi categoria 81 Kg. uomini dove  Antonio Ciano sfiderà Bishof (Ger). Ottavi invece per le donne, categoria  63 Kg., Edwige Gwend contro la vincente Xu (Chn) – Silva (Bra), si gareggia all’ExCel North Arena 2. 

A seguire il Nuoto, alle ore 10.13 batterie dei 100 stile uomini con Filippo Magnini  e Luca Dotto. Alle ore 11.02 batterie 4×200 stile sempre uomini, dove schieriamo Marco Belotti, Alex Di Giorgio, Gianluca Maglia, Riccardo Maestri. Alle ore 19:30   semifinale dei 100 stile. Ore 20:41 Federica Pellegrini per la finale dei 200 stile libero.

Sempre in acqua le prove del canottaggio, alle ore 12.20 semifinale Due di coppia uomini con Battisti-Sartori, la semifinale quattro senza uomini con il quartetto Danesin, Caianello, Miani, Goretti.

Per il tennis, a partire dalle 11.30: singolare femminile con gli ottavi di finale Flavia Pennetta vs. P.Kvitova (Cze), doppio femminile 2°turno: Sara ErraniRoberta Vinci vs. Klepac-Srebotnik (Slo), Pennetta-Schiavone o Medina Garrigues-Parra Santonja (Esp) vs. Chuang-Hsieh (Tpe), gare a Wimbledon.

Il Tiro con l’arco alle 11:49 prova individuale di Michele Frangilli contro D. Hrachov (Ukr).

Sensini in vela per le regate in programma tra le 12 e le 18.

Per gli sport di squadra tocca alla ginnastica femminile, che è in finale alle ore 16,30 nella gara a squadra (Campana, Fasana, Ferlito, Ferrari, Preziosa). Per la Pallanuoto maschile Italia-Grecia e Italia-Argentina nella Pallavolo femminile, rispettivamente in gara alle 15:30 e alle 15:45. La scherma con i Sedicesimi, Fioretto Individuale maschile alle 11.50, dove Aspromonte affronterà il  vincente di Choi (Hgk)-Daraban (Rou). Alle 12.50 si sfideranno Baldini e Miyake (Jpn) e a seguire alle 13.20 Cassarà contro  il vincente Rosowsky (Gbr) – Samandi (Tun). Le finali questa stasera a cominciare dalle ore 19.40.

#ginnastevincetepernoi#lepopolariditwitter

https://cookednews.wordpress.com/2012/07/29/olimpiadi-london-2012-la-protesta-di-taki-mrabet-il-nuotatore-che-si-rifiuta-di-competere/

https://cookednews.wordpress.com/2012/07/29/london-2012-secondo-giorno-di-olimpiade-primo-bronzo-farciniti-nel-judo-al-femminile/

Gli italiani alle Olimpiadi di Londra 2012: gli azzurri in gara sabato 28 luglio

Grande giornata per gli italiani alle Olimpiadi di London 2012: ciclismo, fioretto femminile e staffetta donne 4X100, con la Pellegrini in vasca le discipline di questo primo giorno di gara. Tutti gli orari sono locali.

Da bond girl a madrina del nuoto. Nel primo giorno di gare all’Acquatic Center di Londra è stata la regina Elisabetta II in persona a battezzare l’esordio dei campioni della piscina: Sua Maestà, ieri sera protagonista durante la cerimonia dei Giochi, è apparsa sulle tribune del’impianto natatorio per una breve visita. In completo azzurro con immancabile cappello, la regina era accompagnata dal marito, il principe Filippo di Edimburgo.

Ecco tutte le gare di Londra 2012 che vedranno protagonisti gli atleti italiani nella giornata di sabato 28 luglio.

CANOTTAGGIO

9.40 2 senza /D 1. Batteria: Sara Bertolasi/Claudia Wurzel

10.30 2 di coppia /U 1. Batteria: Alessio Sartori/Romano Battisti

11.00 4 senza PL /U 1. Batteria: Marcello Miani, Martino Goretti, Daniele Danesin, Andrea Caianiello

11.30 4 di coppia /U 1. Batteria: Matteo Stefanini, Pierpaolo Frattini, Simone Ranieri, Francesco Fossi

12.20 2 senza /U 1. Batteria: Niccolò Mornati/Lorenzo Carboncini

CICLISMO

10.00/16.00 Strada corsa in linea/U: Vincenzo Nibali, Marco Pinotti, Luca Paolini, Sacha Modolo, Elia Viviani

GINNASTICA

15.30/18.00 Artistica Qualificazioni /U Gruppo 2: Matteo Angioletti, Alberto Busnari, Matteo Morandi, Paolo Ottavi, Enrico Pozzo

JUDO

09.30/12.30 Eliminatorie 60 Kg/U: Elio Verde c. Juan Portigos (Per)

09.30/12.30 Eliminatorie 48 Kg. /D Elena Moretti- Pareto (Arg)

14.00/16.00 Ev. Ripescaggi 48 Kg/D – A/B: Elena Moretti

14.00/16.00 Ev. Semifinali 48 Kg/D – A/B: Elena Moretti

14.00/16.00 Ev. Ripescaggi 60 Kg/U – A/B: Elio Verde

14.00/16.00 Ev. Semifinali 60 Kg/U – A/B: Elio Verde

14.00/16.00 Ev. Finale 3° p. 48 Kg /D – A/B: Elena Moretti

14.00/16.00 Ev. Finale 3° p. 60 Kg /U – A/B: Elio Verde

16.00/16.10 Ev. Finale 1° posto 48 Kg /D: Elena Moretti

16.10/16.20 Ev. Finale 1° posto 60 Kg /U: Elio Verde

NUOTO

10.00 Batterie 400 misti /U 5^ bat.: Luca Marin, Federico Turrini

10.00 Batterie 100 farfalla /D 4 bat.: Ilaria Bianchi

10.52 Batterie 400 s.l. /U 4^bat. Samuel Pizzetti

11.17 Batterie 400 misti /D 4^bat.: Stefania Pirozzi

11.53 Batterie 100 rana /U 5^bat.: Mattia Pesce, Fabio Scozzoli

12.11 Batterie 4×100 sl /D: Alice Mizzau, Federica Pellegrini; Laura Letrari, Erika Ferraioli

19.30 Ev. Finale 400 misti /U: Luca Marin , Federico Turrini

19.40 Ev. Semifinali 100 farfalla /D: Ilaria Bianchi

19.49 Ev.Finale 400 s.l. U : Samuel Pizzetti

20.09 Ev. Finale 400 misti /D: Stefania Pirozzi

20.28 Ev. Semifinali 100 rana /U: Mattia Pesce, Fabio Scozzoli

20.48 Ev. Finale 4×100 sl /D: Alice Mizzau, Laura Letrari, Erika Ferraioli, Erica Buratto

VOLLEY

16.45 18.15 Girone A /D : Italia-Rep.Dominicana

BOXE

13.30/15.00 Sedicesimi /U cat. 56kg: Vittorio J. Parrinello

20.30/22.00 Sedicesimi /U cat. 56kg: Vittorio J. Parrinello

SCHERMA

11.50 16i Fioretto /D (32): Errigo c. vincente Fuenmayor (Ven)-E. Elgammal (Egy)

13.20 16 i Fioretto /D: Elisa Di Francisca vs. vincente S. Elgammal (Egy)-Shaito (Lib)

13.20 16 i Fioretto / D Valentina Vezzali vs. vincente Lin (Hkg)- Nishioka (Jpn)

14.10 Ottavi fioretto D ev. Arianna Errigo/ Elisa Di Francesca/Valentina Vezzali

15.30 Quarti fioretto D ev. Arianna Errigo/Elisa Di Francesca/Valentina Vezzali

18.00 Ev. Semifinale 1 Fioretto /D: Elisa Di Francisca, Arianna Errigo, Valentina Vezzali

18.30 Ev. Semifinale 2 Fioretto /D: Elisa Di Francisca, Arianna Errigo, Valentina Vezzali

19.10 Ev. Finale 3° posto Fioretto /D: Elisa Di Francisca, Arianna Errigo, Valentina Vezzali

19.40 Ev. Finale 1°posto Fioretto /D: Elisa Di Francisca, Arianna Errigo, Valentina Vezzali

EQUITAZIONE

10.00/16.45 Completo – Dressage ind.: Vittoria Panizzon (cav. Borough Pennyz)

TENNIS

11.30 Singolare 1. turno /U: Andreas Seppi vs D.Young (Usa)

11.30 Singolare 1. turno /D: Flavia Pennetta vs. S.Cirstea

(Rom), Francesca Schiavone vs. K.Zakopalova (Cze), Roberta Vinci vs. K.Clijsters (Be)

11.30 Doppio 1. turno /D: Sara Errani – Roberta Vinci vs Cetkovska-Zakopalova (Cze)

TENNISTAVOLO

14.30 Primo turno Singolare D: Wenling Tan Monfardini

19.45 Primo turno Singolare /U: Mihai Bobocica

TIRO A SEGNO

08.15/9.30 Carabina 10 m. Eliminatorie /D: Elania Nardelli, Petra Zublasing

11.00/11.20 Carabina 10 m. Ev. Finale/D: Elania Nardelli, Petra Zublasing

12.00/13.45 Pistola 10 m. Eliminatorie /U: Francesco Bruno, Luca Tesconi

15.25/15.40 Pistola 10 m. Ev. Finale /U: Francesco Bruno, Luca Tesconi

TIRO CON L’ARCO

09.50 Ottavi a squadre /U:ITALIA ( Michele Frangilli, Marco Galiazzo, Mauro Nespoli) v.s. TAIPEI

15.00/16.40 Ev. Quarti a squadre /U: Michele Frangilli, Marco Galiazzo, Mauro Nespoli

16.40/17.30 Ev. Semifinale a squadre /U: Michele Frangilli, Marco Galiazzo, Mauro Nespoli

17.33/17.58 Ev. Finale 3° posto a squadre /U: Michele Frangilli, Marco Galiazzo, Mauro Nespoli

18.01/18.26 Ev. Finale 1° posto a squadre /U: Michele Frangilli, Marco Galiazzo, Mauro Nespoli

TUTTI GLI ORARI SONO LOCALI: UN’ORA DI DIFFERENZA NEL FUSO ORARIO

http://www.londra2012.coni.it/
https://cookednews.wordpress.com/2012/07/24/banksy-va-alle-olimpiadi-con-due-nuovi-graffiti/https://cookednews.wordpress.com/2012/06/30/london2012-per-le-olimpiadi-a-lavoro-in-bici-si-dorme-anche-in-ufficio/
https://cookednews.wordpress.com/2012/07/28/olimpiade-2012-mission-impossible-opening-ceremony-firmata-david-boyle-con-daniel-craig-e-queen-elisabeth-ii/

 

Olimpiadi 2012: 100 giorni alla partenza

Conto alla rovescia per la 30esima edizione dei Giochi Olimpici, quest’anno a Londra fra soli 100 giorni. Il 27 luglio è la data di inizio delle Olimpiadi inglesi per un’edizione, la terza nella capitale del Regno Unito dopo quelle del 1908 e del 1948. Il Comitato Olimpico Internazionale promuove ancora una volta e a pieni voti la capitale londinese  per impianti e infrastrutture all’avanguardia, che hanno permesso il recupero di una parte della città, l’East End, dismessa da tempo.

Giochi Olimpici tecnologici e rispettosi dell’ambiente, con una grande attenzione alla sicurezza, degli atleti, degli addetti ai lavori e soprattutto del pubblico. Leo Bolt, Michael Phelps, Mark Cavendish sono soltanto alcuni dei protagonisti pronti ad entrare nella leggenda insieme alla squadra americana di basket e a quelle italiane di scherma, a quella di football della Gran Bretagna selezionata fra Inghilterra, Scozia, Galles e Nord Irlanda fino al tennis il cui torneo avrà luogo sui campi di Wimbledon.

L’Italia si presenterà ai Giochi Olimpici di Londra con l’obiettivo di migliorare il bottino di quattro anni fa a Pechino, solo 27 medaglie. Finora sono 169 gli atleti azzurri qualificati: del gruppo fanno già parte 12 olimpionici. Le punte di diamante della rappresentativa azzurra, che non ha ancora un portabandiera, sono la fuoriclasse del nuoto Federica Pellegrini e la regina della scherma Valentina Vezzali.

Forti aspettative nei confronti della pallanuoto e delle azzurre della pallavolo, fresche di titolo mondiale, per non parlare delle ragazze del ciclismo, con in testa la due volte campionessa del mondo Giorgia Bronzini, le immortali Alessandra Sensini e Josefa Idem, il marciatore Alex Schwazer.

Il doppio femminile Errani-Vinci e il doppio misto Pennetta-Starace lavoreranno invece per trasformare in realtà il sogno di medaglia degli azzurri del tennis.

Previsioni per la data del 27 luglio? Anche i giochi olimpici del 2012 in programma a Londra finiscono nel mirino dei ciclonici bookmakers d’oltremanica. Secondo le previsioni dei bookies – riportate anche dal Corriere dello Sport – e relative alla temperatura massima che sarà registrata in occasione delle Olimpiadi si parla di un’estate tiepida: tra i 21 e i 25 gradi è opzione proposta a 2.37 mentre tra i 16 e i 20 è in lavagna a 3.25. I bookies non escludono che il termometro non si alzi, superando i 15 gradi (eventualità da 4.20 volte la posta). Nelle ipotesi più calde, dai 26 e ai 30 gradi, si gioca a 4.50 mentre un picco da più 30 gradi è in lavagna addirittura a 9.

Blog at WordPress.com.