London2012, tocca al tiro a volo: Jessica Rossi in pedana per il Trap, domenica Pellielo e Fabbri

Da questa mattina al Royal Artillery Barracks è iniziata l’invasione degli specialisti di Fossa Olimpica impegnati negli allenamenti ufficiali, pre event training, che anticipano la gara vera e propria dei prossimi tre giorni.

Domani sarà la volta del comparto femminile, in cui gareggerà Jessica Rossi. Poliziotta di venti anni di Crevalcore, campionessa italiana, europea e del mondo nel 2009 quando aveva solo 17 anni, vincitrice della Coppa di Cristallo (Finale di Coppa del Mondo) nel 2011, la tiratrice emiliana ha molte ragioni per voler vincere. Prima fra tutte quella di entrare nella storia come la prima tiratrice ad aver conquistato tutto il conquistabile avendo ancora l’età per competere tra gli junior. La gara di domani la vedrà impegnata alle ore 10.00, alle 11.30 ed alle 13.00 per le tre serie di qualificazione. 75 piattelli per conquistare il diritto di accesso alla finale, prevista per le 16.00 italiane, che avrà in palio le tre medaglie olimpiche.

Domenica e lunedì toccherà, invece, agli uomini che affronteranno 75 piattelli nel primo giorno e 50 più finale nel secondo.

A difendere i colori azzurri due colossi del movimento del Trap italiano.

Il primo e in assoluto il più titolato è Giovanni Pellielo. Quarantadue anni di Vercelli, con le tre medaglie olimpiche conquistate nelle ultime tre edizioni dei Giochi, il bronzo a Sydney 2000 e i due argenti di Atene 2004 e Pechino 2008, è già di fatto nell’Olimpo di questa disciplina. Tanti anche i titoli conquistati nelle massime competizioni mondiali e continentali. Tre volte campione del mondo, sette Coppe di Cristallo Finale di Coppa del Mondo, due titoli di Campione Europeo e sette di Campione Italiano. Con un occhio già puntato sull’edizione del 2016 a Rio de Janeiro, Pellielo arriva a Londra con l’intenzione, la voglia e le capacità necessarie per meritarsi la medaglia più importante.

L’altro alfiere è Massimo Fabbrizi, trentacinque anni da compiere il prossimo 27 agosto, marchigiano. A Londra, si presenta già due volte Campione del Mondo, titolo conquistato quest’ultimo a Belgrado, lo scorso anno eguagliando il record in qualificazione, 125 su 125 realizzato per la prima volta al mondo da Pellielo nel 1994, ed in finale (149/150). Sulle pedane londinesi ha già dimostrato di saper far bene conquistando la medaglia d’oro in occasione della pre olimpica dello scorso aprile e, a giudicare dalla determinazione con cui è arrivato nella capitale britannica, ha intenzione di replicare il risultato.

‘Siamo pronti a dare il massimo – spiega il CT Albano Pera – Ci siamo preparati con la serietà e la concretezza che ha sempre caratterizzato il nostro lavoro. I ragazzi stanno bene. Ora il responso spetta solo alle pedane’.

http://www.london2012.com/

Advertisements

Dark Knight Rises è record di incassi: la sparatoria di Denver non delude il botteghino

(Street art a Madrid)

Show must go on,  dicono gli americani. Anche dopo una sparatoria da 14 morti e decine di feriti, forse 50. Va al super eroe dei fumetti il ‘the second-best’, il secondo miglior film di mezzanotte di tutti i tempi, un premio della giuria fuori da quanto accaduto al Century di Aurora, in Colorado e all’impatto che la tragedia di Denver avrà sul botteghino.

Christopher Nolan è soddisfatto del business record di mezzanotte realizzato con il suo ultimo capolavoro che ha l’uomo pipistrello protagonista. The Dark Knight Rises deve ora affrontare il difficile compito di confrontarsi con ciò che è avvenuto all’Aurora Town Center di Denver, delle persone uccise e di quelle ferite dall’uomo mascherato e piuttosto reale, James Holmes.

Finora, la Warner Bros. non ha comunicato alcuna intenzione di cambiare il piano di distribuzione del film. The Dark Knight Rises ha aperto alle 12:01 am di venerdì (le 8, secondo l’ora italiana) in oltre 3.700 sedi in tutti gli Stati Uniti, incassando un record da 30,6 milioni dollari (più di 250mila euro). Questo è il secondo miglior numero – the second best – di tutti i tempi, eccetto l’ultimo Harry Potter (43,5 milioni dollari).

Da mezzogiorno di venerdì – dodici ore dopo la sparatoria in Colorado – The Dark Knight Rises sarà in più di 4.400 sale in Nord America.

Gli addetti ai lavori non hanno sentito parlare di alcuna chiusura da parte dei theatres, ma stanno osservando che impatto sta avendo la sparatoria sugli incassi al botteghino.

‘La società è sconvolta, ma tutto sta procedendo come previsto’, ha detto un dirigente Warner.

Dalla Warners riferiscono che la sparatoria è stato un incidente isolato e che The Dark Knight Rises sta andando forte anche con gli spettacoli del mattino e dopo la première di mezzanotte. Il film ha battuto l’incasso da 30,2 milioni dollari di The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 1 , che ha anche avuto il vantaggio di essere distribuito in 3D.

Warner, insieme con i proprietari del teatro la Cinemark e alla Motion Picture Association of America, ha offerto le sue condoglianze alle famiglie delle vittime in una dichiarazione ufficiale.

La National Association of Theater Owners ha rilasciato una dichiarazione, dicendo che sta lavorando a stretto contatto con le agenzie locali di polizia e per la revisione delle procedure di sicurezza.

‘A nome di tutti i membri e il personale della National Association of Theater Owners, l’associazione nazionale dei proprietari dei teatri, i nostri cuori e le preghiere vanno alle vittime di questo atto spregevole e alle loro famiglie. Siamo grati per la risposta rapida ed efficace da parte del personale di polizia e di quello di emergenza’ ha detto la NATO. ‘La sicurezza degli ospiti è, e continuerà ad essere una priorità per i proprietari dei teatri. Membri della NATO stanno lavorando a stretto contatto con le agenzie locali di polizia e per la revisione delle procedure di sicurezza’.

Nel 1999, gli incassi di The Matrix non hanno risentito di una sparatoria all’interno di un teatro, che ha fatto tre vittime.

https://cookednews.wordpress.com/2012/07/20/batman-premiere-in-14-muoiono-a-denver-dove-un-pazzo-spara-sulla-folla/
https://cookednews.wordpress.com/2012/07/20/il-killer-di-denver-ha-un-nome-e-un-volto-james-holmes-24-anni-e-un-ex-studente-di-medicina/

Blog at WordPress.com.