Kristen Stewart confessa: ‘Ho tradito Rob, ma lo amo’

Dopo la scappatella con il regista Rupert Sanders, per Kristen Stewart è arrivato il momento delle scuse ufficiali al compagno Robert Pattinson.

‘Lo amo, lo amo, mi spiace un casino’. La confessione di Kristen Stewart, la Bella Swan della Saga dei Vampiri di Twilight, al cinema con ‘Biancaneve e il cacciatore’ arriva dopo tre intensi giorni di dubbi e supposizioni lanciati sulla stampa internazionale per mettere in crisi la coppia che agli ultimi Comic con di San Diego ha presentato la seconda parte di Breakind Dawn, chiedendosi anche se mai avranno dei bambini.

Il gossip killer dei giorni scorsi è stato sufficiente a costringere  Kristen Stewart alle scuse ufficiali e a guadagnare una vagonata di pubblicità gratuita, buono o cattivo tempo che sia. Il tradimento c’è stato e la Stewart, secondo Forbes più pagata di Charlize Theron e la più pagata in assoluto negli Stati Uniti ha dovuto ammettere. La giovane attrice (22 anni), protagonista di ‘Biancaneve e il cacciatore’, ha avuto un flirt con Rupert Sanders, il regista della pellicola ora nelle sale italiane.

La scappatella di un attimo è arrivata subito dopo le grandi dichiarazioni d’amore di Robert Pattinson, insieme al quale la Stewart vive una relazione da circa tre anni e le indiscrezioni su prospettive di matrimonio fra i due. A People, la Stewart ha dichiarato:Sono profondamente dispiaciuta per aver ferito e imbarazzato chi mi sta vicino’ e ammette che questa faccenda ‘compromette la cosa più importante della mia vita, la persona che amo e rispetto di più, Rob’.

Nessuna dichiarazione ufficiale da parte del partner e attore inglese, anche se si scommette sul perdono. Del resto, possono i vampiri del secolo rompere per il flirt di qualche minuto?

Direttamente da HollywoodLiberty Ross, la moglie del fedifrago Sanders, nel film su Biancaneve interpreta la madre di Kristen.

https://cookednews.wordpress.com/2012/07/14/the-twilight-saga-al-comic-con-2012-con-breaking-dawn-2/

https://cookednews.wordpress.com/2012/05/17/the-celebrity-100-e-guerra-fra-le-regine-del-pop-la-piu-potente-e-j-lo/

https://cookednews.wordpress.com/2012/06/04/mtv-movie-awards-vincono-i-vampiri-di-twilight-e-hunger-games-miglior-cast-a-harry-potter/

Advertisements

Il killer di Denver ha un nome e un volto: James Holmes, 24 anni, è un ex studente di medicina

Ventiquattro anni, ex studente di medicina, ha un nome il killer di Denver, in Colorado negli Stati Uniti. Volto mascherato da Bane, il cattivo di Batman, James Holmes ha sparato contro la folla di spettatori, uccidendone 14, accertate 12, e ferendone una cinquantina, alla premier di The Dark Knight Rises al Century 16 Movie Theaters dell’Aurora Town Center, un centro commerciale di un sobborgo di Denver.

James Holmes per molti è sempre stato un ragazzo come gli altri. ‘Una persona normale, non so cosa gli sia accaduto’ ha detto Tom Mai, uno dei vicini della famiglia di James, il ragazzo fermato come autore della strage di Denver. L’intera famiglia – riferisce Tom Mai secondo la stampa americana – frequenta la chiesa presbiteriana.

Holmes è descritto dalle autorità una persona senza una vita sociale sui network. Ha frequentato il liceo a San Diego e al College in Colorado. La madre, Arlene Holmes, vive a San Diego e la polizia le starebbe offrendo una sicurezza rafforzata.

Agli agenti, James Holmes ha riferito di avere in casa grossi quantitativi di esplosivo. Negli ultimi 60 giorni aveva acquistato  quattro pistole in un’armeria locale e, attraverso Internet, più di 6mila munizioni.

Secondo quanto riferito dalla polizia, Holmes aveva collegato allo stereo del suo appartamento un timer, programmato per far partire musica techno a tutto volume fino a tarda notte. ‘L’idea -ha spiegato una fonte – era di indurre i vicini a lamentarsi e telefonare per il fastidio notturno e, quando fossero arrivati gli agenti, gli ordigni sarebbero esplosi’. L’appartamento si trova al terzo piano di un edificio in mattoni rossi, a circa 6 chilometri dalla multisala dove è avvenuta la strage.

La polizia sta indagando anche su un profilo su un sito web per adulti, ‘Adult FriendFinder‘.

Lunedì, l’ex studente di medicina sarà davanti al giudice.

Aurora e Denver hanno salutato con una veglia le vittime del Century 16 Movie Theaters.

Batman première: in 14 muoiono a Denver, dove un pazzo spara sulla folla
https://cookednews.wordpress.com/2012/07/20/dark-knight-rises-e-record-di-incassi-la-sparatoria-di-denver-non-delude-il-botteghino/

The Twilight Saga al Comic-Con 2012 con Breaking Dawn 2

Si sono presentati al Comic Con 2012  di San Diego sorridenti e felici, in stile fresco e pulito, per l’ultimo panel della saga di Twilight e nel frattempo si sono fatti travolgere dal ruolo. Kristen Stewart (22 anni e secondo Forbes la più pagata) e Robert Pattinson (26), i vampiri più giovani del mondo, secondo fonti indiscrete si sarebbero lasciati andare a commenti sull’essere genitori durante le riprese di ‘The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte Seconda’.

Sembra che i due attori, legati sentimentalmente anche fuori dal set, abbiano trovato un feeling speciale con la piccola collega Mackenzie Foy (11 anni), che interpreta il ruolo della figlia Renesmee Cullen, mezza vampira e mezza umana, nata in  in Breaking Dawn-part one.  

L’ipotesi è che i due insieme da diversi anni abbiamo iniziato a pensare a un probabile bebè interpretando il ruolo di genitori vampiri nel nuovo episodio della Saga presentato in apertura al film festival di San Diego.

‘Parlavano di come avrebbero cresciuto i loro bambini’ ha raccontato una fonte non bene precisata a ‘Us Weekly‘ secondo la quale per la Stewart sembra essere un po’ presto. La Bella di Twilight  avrebbe infatti detto ‘Be’, io non farei mai questo o quello’. Che stessero scherzando o facendo sul serio lo si vedrà più avanti. Il 23 giugno scorso, Rob e Kristen, insieme da tre anni, sono andati al matrimonio di un’amica. ‘Kristen parlava con un’ospite in dolce attesa, confessandole che amerebbe avere un figlio con Rob’.

‘Ha detto che pensava fosse una cosa bellissima, e ha voluto toccare la pancia della donna per sentire se il bambino calciava’. Pattinson, da parte sua, è più che convinto che la Stewart sarà la madre dei suoi figli. ‘E’ totalmente innamorato di Kristen’ hanno riferito dal set. ‘Per lui, lei è la persona… Per quanto riguarda i figli, è solo una questione di tempo’.

Nel film in uscita si prosegue col romanticismo. Un lungo percorso insieme, iniziato con il primo film ancora un po’ fuori dalle logiche da botteghino. Merito forse della regista Catherine Hardwick, ma anche di una certa spensieratezza sul set, prima che ogni episodio diventasse una corsa al primato.

E ognuno ha la sua da rivelare: si parte dalla creatrice, Stephenie Meyer, incerta sul dare un sequel alla quadrilogia, ma che non nega per il futuro un possibile spin off. Protagonista, la figlia di Bella ed Edward, la vampiretta Renesmee, che nel film in uscita è interpretata dalla piccola Mackenzie Foy.

Pattinson, scherzando ha anche detto che l’unico possibile sequel della storia sarebbe il divorzio della coppia vampira. A dimostrazione che anche fra gli immortali, le unioni non durano.

Per quanto riguarda invece la vita di coppia da vampiri, Breaking Dawn – Parte 2 inizia esattamente dove termina la prima parte: Bella è stata vampirizzata e vede per la prima volta il mondo con gli occhi da immortale, cogliendo ogni dettaglio di quello circostante come mai prima. Edward le si avvicina e lei lo abbraccia, ma, inconsapevole della sua nuova forza, gli fa del male.

In Italia dal 16 novembre.

http://www.twilightitalia.com/home/
http://www.twilight-blog.eaglepictures.com/
http://www.comic-con.org/
http://www.breakingdawn-themovie.com/ 

La Nutella fa male, multata la Ferrero negli States: dovrà pagare 4 dollari per ogni confezione venduta

Multa salata per la Ferrero negli Stati Uniti. La filiale a stelle e strisce dell’azienda italiana che produce la Nutella dovrà versare 4 dollari per ogni singola confezione venduta negli Stati Uniti tra il 2008 e il 2012 in seguito a una class action avviata da una madre californiana.

Secondo la donna, gli spot pubblicitari della Nutella diffusi negli States ‘non mettono in rilievo tutti gli elementi nutrizionali della crema spalmabile, in particolare i grassi’.

A febbraio scorso la mamma di un bambino di San Diego, tale Athena Hohenberg ha accusato la Ferrero di promuovere la Nutella come ‘un esempio di colazione equilibrata, gustosa e sana’. Al contrario, ha affermato la donna ‘la Nutella non è sana e nutriente come vogliono farci credere ed è simile a tanti dolci: contiene livelli pericolosi di grassi saturi’.

La Ferrero Usa, che ha raggiunto un accordo con i consumatori, si è impegnata a modificare alcuni spot pubblicitari sulla Nutella e a rendere più esplicita la tabella nutrizionale sulla confezione. Il gruppo dovrà sborsare in totale circa 3,05 milioni di dollari.

di seguito lo spot incriminato

Blog at WordPress.com.