Bce sottopressione: Moody’s cambia l’outlook sul rating Aaa per Germania, Francia, Regno Unito e Paesi Bassi

Moody's Jewelry Neon Sign

Moody’s Jewelry Neon Sign (Photo credit: Lost Tulsa)

Moody’s ha modificato l’outlook sul rating ‘Aaa’ dell’Unione europea a negativo, avvertendo che potrebbe declassare il blocco dei paesi della zona se deciderà di tagliare il rating sui quattro maggiori paesi della Ue: Germania, Francia , Regno Unito e Paesi Bassi.

Il pressing esercitato sulla Banca centrale europea, dopo la riunione del board di giovedì, serve a fornire i dettagli del nuovo programma di acquisto di titoli di stato per aiutare gli stati della Eurozone profondamente indebitati.

Già nel mese di luglio, Moody’s aveva cambiato l’outlook per il rating di Germania, Olanda e Lussemburgo a negativo a causa delle continue ricadute dalla crisi del debito in Europa e dell’ombra che queste hanno gettato anche sui paesi migliori. Anche l’outlook per Francia e Regno Unito è negativo.

‘L’outlook negativo a lungo termine sul rating della Ue riflette l’outlook negativo sul rating Aaa degli Stati membri con grandi contributi al bilancio della Ue: Germania, Francia, Regno Unito e Olanda, che insieme rappresentano circa il 45% delle entrate di bilancio dell’Unione europea’, ha detto l’agenzia di rating.

Secondo Moody’s il rating della Ue sarà particolarmente sensibile alle eventuali variazioni dei rating di questi quattro Stati membri ‘Aaa’, il che implica che la declassazione di uno di questi quattro paesi membri potrebbe avere effetti sul rating di tutta l’Unione europea.

Allo stesso modo, Moody’s ha detto che le prospettive per la Ue potrebbero tornare stabili se anche i quattro principali paesi Aaa dovessero tornare stabili.

Su Twitter#Occupy Moodys, #Europe #Bruxelles#Moodys,  #Ue e Mario Draghi ‏@mariodragi già ritwettato 11 volte: #Hangover. I am not in a #good #mood for #Moody‘s!

https://cookednews.wordpress.com/2012/07/13/moody-moodys-e-litalia-bocciata-dal-rating/
https://twitter.com/MoodysRatings
http://www.ecb.europa.eu

Advertisements

Samsung scalza Nokia e diventa leader mondiale dei telefonini, superando Apple negli smartphone

Quanto potrà pesare sull’intera economia globale, quanto sulla spesa del singolo o di tutta la famiglia, sulla tredicesima a Natale, la pensione non è dato saperlo, sta di fatto che la notizia ha girato il mondo con ripercussioni di giorni. Samsung è il nuovo colosso della telefonia mobile. Leader su scala planetaria scalza la concorrente finlandese Nokia, facendo lo sgambetto anche alla Apple nel segmento smartphone.

Sarà che non ce lo saremmo aspettati mai che le cose potessero cambiare, ma cominciando dai telefonini abbiamo la conferma e non solo astronomica, che la Terra gira, mutano le stagioni, le giornate si avvicendano in maniera differente day by day e anche nel settore dell’economia aziendale qualche big sembra cedere il posto. Forse soltanto per poco, ma Samsung in questo preciso momento di congiunzioni astrali, dopo 14 anni di master finnico e ‘Connecting people’ diventa il primo venditore al mondo di telefonini.

E caspita. Lo dicono pure i dati diffusi da Strategy Analytics, un’agenzia di consulenza e ricerca sul mercato, che nel primo trimestre del 2012 il colosso sudcoreano controlla il 25,4% del mercato mondiale con 93,5 milioni di telefonini venduti, +36% rispetto allo scorso anno. Nokia, alle prese con una difficile transizione al sistema operativo Windows, si ferma al 22,5% con un crollo del 24%.

Per quanto riguarda il segmento degli smartphone, Samsung ha una quota del 30,6% rispetto al 24,1% di Apple.

Il boom di vendite si traduce anche in risultati di bilancio record per  i sudcoreani produttori di telefonini, con un utile netto nel trimestre chiuso il 31 marzo che sfiora i 5,05 trilioni di Won (3,37 miliardi di euro) battendo nettamente le previsioni degli analisti. Per Nokia sembra essere un periodo nero. Standars&Poor’s ha seguito l’esempio dell’agenzia di rating Fitch e ha ridotto a spazzatura il debito a lungo termine della società. Il motivo? A quanto pare la difficoltà dei finlandesi a tenere il passo con Apple e i produttori asiatici.

http://www.samsung.com/it/#latest-home
http://www.nokia.com/it-it/
http://www.apple.com/it/ 

Blog at WordPress.com.