Rancore e ‘Silenzio’ il nuovo disco del rapper in uscita con la musica di dj Mike

L’intervista del rapper Rancore su La Stampa di Torino preannuncia l’uscita del prossimo disco. Esce il 16 ottobre ‘Silenzio’, il nuovo album del rapper romano e di Dj Myke: ‘Vogliamo togliere certezze e raccontare la parte  più nascosta dell’essere’.

Cervellotico, poetico, dark: è un vortice delirante da cui è difficile uscire. Silenzio, il nuovo album di Rancore e Dj Myke, è una bomba atomica pronta a esplodere. Nelle canzoni fantasie e sogni si mescolano all’inquietudine dell’essere, e dal silenzio fuoriescono rime sepolte da tempo nell’anima. Il disco, capitolo conclusivo della trilogia composta daAcustico ed Elettrico, sarà disponibile su iTunes dal 16 ottobre e nei negozi dal 23.

Perché ha scelto come titolo Silenzio?

‘L’album racchiude in sé un concetto estremo. Abbiamo invertito concettualmente l’idea di musica. Non è più il silenzio a essere riempito dalla melodia, ma è il silenzio che si buca e da lì fuoriescono le note’.

Dal punto di vista musicale c’è un filo conduttore ?

‘Il filo conduttore siamo noi, il nostro suono che è diventato più maturo. Avevamo tanto da dire. Questo disco è pieno di deliri, fantasie e sogni. Io e Dj Myke siamo due bombe atomiche’.

Ci sono sia brani aggressivi che acustici

‘Un progetto è una sorta di universo. C’è il bene, il male, c’è ciò che va veloce come una cometa e ciò che va lento come una lumaca. Il disco rappresenta la parte più nascosta e inquieta dell’essere. È come una medaglia con due facce. E ogni lato ha tante sfumature. In questo modo cerchiamo di insinuare dubbi e togliere certezze’.

Quanto c’è di autobiografico ?

‘Gli elementi personali si mescolano alle storie di altri. Questo album racchiude il vissuto psicologico di una persona che vive nel 2012: la reazione alla società, all’amore, all’odio, al rap italiano’.

Canta che questo rap è la cosa più sbagliata che la musica italiana potesse fare, che cosa intende?

‘Viviamo in un periodo in cui il rap è diventata la musica pop italiana. E io mi chiedo: dove è andata a finire la musica italiana? Ora che ha questo ruolo perché il rap non diventa coerente con la cultura italiana? Noi siamo una colonia americana in tutto e per tutto. Più che un rap italiano nel nostro Paese si fa un rap americano in italiano, sia nell’immagine che nel linguaggio. E questo ha portato ipocrisie, nel commerciale e nell’underground’.

Ci sono molte citazioni letterarie. E’ una scelta?

‘Spesso mi definiscono un poeta. E questo mi fa sorridere. Dietro ai testi c’è tanta fatica, ci sono sacrifici personali ed economici. Non sono un genio, solo lavoro tanto. Uso dei riferimenti poetici per scherzare su questa cosa. Avvicino le mie parole a quelle di Omero per prendermi in giro. Vorrei comunicare ai ragazzi che ciò che mi ha fatto andare avanti non è la genialità, ma la forza di volontà’.

Parla di cibi geneticamente modificati e asfalto che invade le città. Sono attacchi alla società moderna che dimentica le origini?

‘Voglio mettere in dubbio le sovrastrutture, cioè tutto quello che è stato costruito sopra la struttura base dell’uomo. Secondo me ogni sovrastruttura è stata divinizzata. E anche a costo di essere eretici bisogna far tornare il divino nella struttura. E’ il terreno che esiste, non il palazzo. L’edificio che hanno costruito è utile, ma dipende da come lo utilizzi. Il terreno lo puoi usare in tanti modi, non ti si rivolterà mai contro’.

Tanti gli elementi dark e grotteschi, dai testi alla cover

Sulla copertina ci sono solo due scivoli su una piccola parte di verde. E tutto attorno il deserto. Lo spazio di erba potrebbe essere la musica’.

Canta che l’amore può diventare il male oscuro

‘Credo che bisogna essere educati ad amare. Se uno è ignorante nei confronti di questo sentimento rischia parecchio. Non è un’emozione facile da gestire. Anche il grande amore può diventare un grande male. Quando una persona raggiunge la fissazione di un certo tipo di perfezione scopre il lato oscuro dell’amore. Tanto amore al primo difetto può diventare un male enorme’.

Perché dice che il rap è uno scempio?

‘Io sono innamorato del rap, ma vedo gente non seria che va avanti. Vedo attitudini che da un giorno all’altro cambiano senza il minimo problema. Vedo tutti copiare tutti, vedo tutti parlare di tutti e insultare tutti. Penso che se andiamo avanti così il prossimo anno il rap non esisterà più. Dopo che ti propinano per anni la stessa storia, si perde la fiducia’.

E’ pessimista riguardo al futuro della musica?

‘Il mio è un ottimismo pessimo. Sono ottimista, ma sarebbe meglio non esserlo perché sono sicuro che ci rimarrò male’.

http://www.rockit.it/djmyke/album/silenzio/20512

Advertisements

MTV Spit 2013: riconfermata la serie di battaglie a suon di rap e freestyle

Pettegolezzi, voci, anticipazioni. Da un forum, un anonimo rapper da conferma della nuova serie di battaglie e spit a suon di rap italiano sul canale dedicato Mtv Italia per il prossmo anno 2013. E la notizia sembra attendibile visto i nuovi lanci sulla rete a proposito della versione 2013 di ‘Mtv-Spit’. Bella raga – dice – ieri (27 luglio, ma noi l’abbiamo ripescato soltanto oggi. Un bene o un male?) sono usciti i palinsesti per l’autunno 2012 / inverno 2013 ed MTV ha confermato che nel 2013 ci sarà una nuova edizione di Spit, da quel poco che si sa ho letto che sarà ”potenziata e allargata’.

SPIT 2013 Con Marracash – Nuova serie Nel 2013 su MTV Italia

Coerentemente con la propria mission di supercontemporaneità, nel 2012 MTV ha lanciato la propria originale versione di talent show: ‘Spit’, dove la sfida è un testa a testa tra freestylers, giovani rappresentanti del genere musicale di cui oggi più si parla.

Una vera gara in cui i rappers si scontrano a colpi di rime improvvisate su temi di attualità, davanti ad un pubblico e ad una giuria di ospiti chiamati a commentare ciascuna esibizione e con un maestro di cerimonia eccezionale: Marracash nelle inedite vesti di conduttore.

Il successo è stato eclatante, e Spit e Marracash torneranno nel 2013 con uno show rinnovato, ancora più intenso e glamour della versione precedente. Non ci resta che attendere.

Ci sarà anche un nuovo reality, ‘DogoStyle’ con protagonisti i Club Dogo, ma sinceramente è stato detto poco e niente, attendiamo buone nuove a riguardo.

Riconfermato Mtv Spit anche per il 2013 c’è il Testimone di Pif e per la prima e la seconda serata una rosa di nomi italiani come Virginia Raffaele, Ubaldo Pantani, Caterina Guzzanti e Maccio Capatonda (da gennaio 2013 con MTG, nei panni di un serissimo anchorman di tg con strane pressioni editoriali).

Per i docu-reality: confermato Ginnaste-Vite Parallele, che si concentrerà sulle giovani campionesse alle Olimpiadi di Londra. Per restare in ambito atletico, partirà anche Calciatori-Giovani Speranze, su un gruppo di sedicenni che sognano di entrare nella Primavera della FiorentinaBallerine, dedicato ai virgulti della danza classica.

Anche le serie tv saranno tante e interessanti: Teen Wolf, iniziato il 18 settembre, Girls dal 10 ottobre, Modern Family 4 novembre e da dicembre New Girl. Per i nostalgici al mattino, da ottobre, un gradito ritorno anni ’90: Buffy l’Ammazzavampiri.

http://www.mtv.it/

Red Bull Street Style: in Italia, a Lecce, la finale mondiale di calcio freestyle

Arriva in Italia la finale mondiale del Red Bull Street Style, l’importante campionato di calcio freestyle che sarà ospitato dal nostro Paese dopo le edizioni di San Paolo 2008 (Brasile) e Cape Town 2010 (Sudafrica). Lecce, in Puglia  sarà il palcoscenico italiano, nel Tacco dello Stivale, a ospitare gli artisti del pallone, giovani atleti in grado di divertire il pubblico con trick senza paragoni. Nella città salentina dal 22 settembre, i migliori freestyler al mondo si sfideranno per decidere chi sarà il solo e unico campione Mondiale. Insieme a loro anche il rapper siculo milanese, Marracash e i salentini Sud Sound System.

Gli oltre 50 campioni nazionali si sfideranno nella suggestiva cornice dell’Anfiteatro Romano di Lecce, per decidere chi sarà il migliore in questa disciplina spettacolare e divertente: scoperto durante i lavori di costruzione del palazzo della Banca d’Italia, effettuati nei primi anni del ‘900, l’Anfiteatro è un monumento di epoca romana risalente all’età augustea, situato nella centralissima piazza Sant’Oronzo. Per dimensioni risulta essere tra le più importanti testimonianze romane di tutta la Puglia.

Tra i pretendenti al titolo, per l’Italia ci sarà il bresciano Gunther Celli, vincitore della finale nazionale tenutasi il 5 maggio a Pavia, dove ha sconfitto i 24 partecipanti selezionati per la competizione. ‘Saranno tre giorni molto intensi – ha detto Guther –  per i quali ci siamo allenati tutti molto duramente. Parto per Lecce con l’orgoglio nato dal rappresentare il nostro Paese, per offrire uno spettacolo degno di un evento di questa portata’. Gunther cercherà di emulare il francese Sean Garnier e il norvegese Anders Solum, che nelle passate edizioni hanno battuto la concorrenza degli avversari e conquistato il titolo.

Le regole del Red Bull Street Style sono semplici – 3 minuti, 2 giocatori, 1 palla – e i tre giurati, provenienti dal mondo del calcio e della breakdance, valuteranno controllo, creatività e stile dei freestyler che si affronteranno uno contro uno, alternando il possesso di palla ogni 30 secondi. Durante questo intervallo di tempo, i partecipanti dovranno eseguire i loro trick più spettacolari a ritmo di musica, per impressionare la giuria, battere l’avversario e accedere al turno successivo. Per 180 secondi tutto sarà concesso, tranne l’uso delle mani. Nelle scorse edizioni, in giuria o come ospiti, il Red Bull Street Style World Final ha visto la partecipazione di star internazionali del mondo del calcio, quali Edgar Davids, George Weah e la giovane promessa brasiliana Neymar.

Il Red Bull Street Style porterà a Lecce anche le migliori freestyler donne al mondo, che si esibiranno per un divertente e interessante anticipo alla finalissima maschile dell’evento.

Insieme ai campioni nazionali, che si sfideranno nella suggestiva cornice dell’Anfiteatro Romano di Lecce, a rendere l’evento più emozionante ci penseranno il rapper milanese Marracash e i salentini Sud Sound System, che si esibiranno in due ‘side act’ durante la serata.

Marracash, all’anagrafe Fabio Bartolo Rizzo, ha esordito ufficialmente nel 2005 con il cd autoprodotto Roccia Music, considerato un disco culto nell’underground. Ha collaborato con numerosi artisti della scena rap italiana tra cui J.AxClub DogoCrookersCo’Sang ed è considerato uno degli artisti di punta del rap italiano. Secondo Marracash ‘Il rap, il reggae e il calcio freestyle hanno in comune la radice dalla quale traggono forza e ispirazione: la strada. Ho visto gli atleti all’opera recentemente, ed è incredibile cosa riescano a fare con la palla. Il mio compito, a Lecce, sarà quello di mettere l’anima del rap al servizio di un evento già fortemente spettacolare’. Marracash torna con il suo’ Giusto un giro tour’ il 19 ottobre da Piacenza.

Sud Sound System sono una band di musica dancehall reggae originaria del Salento, che hanno avuto la capacità di entrare nel cuore delle persone, grazie alla ritmica giamaicana reinterpretata in modo originale attraverso il dialetto e le tematiche che riguardano ancora oggi le città del Salento del meridione e dell’Italia in generale. Nandu Popu, una delle voci storiche dei Sud Sound System, ha commentato: “Il Salento è la nostra casa e Lecce una delle sue stelle più luminose. Con la nostra musica cerchiamo da sempre di dar voce a una terra ricca di storia e di fascino, e questo evento darà sicuramente prestigio alla città’.

Insieme a Gunther Celli (FOOTWORK team),  tra le migliori freestyler donne al mondo, ci sarà l’italo-venezuelana Laura Biondo.

http://www.redbull.it
http://www.marracash.it/
http://www.sudsoundsystem.eu/
http://www.footwork.it/

Related articles

E’ uscito l’Italiano Balla, Fabri Fibra vs Crookers

Ok, fa caldo. Ma anche questo pargolo è stato messo al mondo. Supportato da un Emis Killa che tanto male poi non balla, ecco il video tanto atteso del nuovo Fabri Fibra (il vecchio dove sta?). L‘Italiano Balla, in parole di Fabrizio Tarducci e in musica dei Crookers (due dj Italiani di musica house, in particolare electro house e fidget, con un’influenza hip-hop. I membri della band sono Phra (Francesco Barbaglia) & Bot (Andrea Fratangelo), spiega come è possibile ballare senza sentirsi o farsi male. Anche questo è una produzione Tempi duri records. 

L’etichetta del rapper di Senigallia firma anche il successo benefico di Emis Killa che insieme a J-Ax, Club Dogo e Marracash hanno lanciato con Rap X l’Emilia una raccolta fondi per la ricostruzione dell‘Istituto Superiore Galileo Galilei di Mirandola, in provincia di Modena. Con il brano ‘Se il mondo fosse‘ presentato agli MTV Days di Torino di questi giorni, disponibile su iTunes e già in top ten come numero uno, l’iniziativa è aperta a tutti coloro volessero contribuire alla ricostruzione.

Sull’iniziativa ‘Adotta una scuola’ (Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna) informazioni anche su: www.istruzioneer.it

Al link You tube il canale official ‘Fabri Fibra Io Ballo Male‘ con Clementino Iena White, Elisa, Luca De Gennaro, Two Fingerz, Emis Killa, Mr. Entics, la Universal Music Italia, Albertino, theCrookers, Rise BeatBox e persino gli italo americani di Jersey Shore (ballano malissimo) tutti a ballare. E male. Non si vede ballare Fabri Fibra. #Balla

Chi si decide a ballare e male, può mandare la clip a ballamale@deejay.it @asganaway

il singolo su iTunes: http://itunes.apple.com/it/album/litaliano-balla-fabri-fibra/id537759875 

Fabri Fibra & Crookers. L’Italiano Balla. Video ufficiale.
Regia Rino Stefano Tagliafierro. ‘Si ringrazia Ricky Rock per aver ballato. Male.’





watch?v=aEdwdfUbqiA&feature=player_embedded#!

https://cookednews.wordpress.com/
http://www.youtube.com/user/fabrifibra?feature=g-all-lik
http://www.hmatt.it/

Antagonismo e Attivismo/Arte/Attualità/Blogs/Cooked News/Cronaca/Cultura/Economia/Esteri/Eventi/fashion/Gossip&VIP/I Post più letti/Internazionale/Internet/Interni/Latest news/Lavoro/Magazines/Musica/News dallo Spazio/Newspapers/Politica/Rete sociale/Spettacolo/Sport/Uncategorized/Web News/world news/Worpress.Com

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

DJ Double S // Al Centro Della Scena – Mixtape

Chi è il dj Al centro della Scena? Direttamente dalla Tempi Duri Records, l’etichetta indipendente di Fabrizio Tarducci, meglio noto come Fabri Fibra (mentre il boss è impegnato con il nuovo disco e intanto ne sforna uno con o contro i Crookers – L’Italiano Balla), Dj Double S passa alle macchine un mixtape torrido e rancido – dolce forse per un paio di tracce – dal titolo inconfondibile.

Al Centro della Scena’ chiama dentro tutti, freestyler, rapper, crew, solisti del genere a un hoster Amir (Red Carpet Music) che si è occupato di ‘invitare’ gli artisti a festeggiare i 20 anni di carriera del Dj al centro della scena. Con ringraziamenti direttamente in cover. Immancabili i nomi del  rap italiano sotto contratto Universal Fabri Fibra, Marracash, Dogo, Emis Killa, Clementino Iena White e Rocco Hunt, ENSI, Turi, Killa, Nays, Ghemon, i Tasters Stokka e Mad Buddy, Rancore, Lefty, Primo, Rapstar, Street fighters, MixUp, Baby K, Raige, Il Turco, LowLow, Nayt, Parix, E Green, Raise BeatBox, MauryB, Er Costa, per 31 tracce ‘e strofe inedite’ che fanno sudare.

‘Un mixtape che celebra i vent’anni di carriera di DJ Double S – spiegano da Muvimo Studio che ha fatto le presentazioni su Vimeo. Vent’anni di musica, tra serate e mixtapes, sempre al centro della scena. Un mixtape che celebra chi fa Rap da molti anni, coloro che si sono affermati con dedizione e tenacia ma anche chi è arrivato dopo e che si sta guadagnando del meritato spazio al centro della scena. Un mixtape che celebra lo stato attuale del Rap Italiano, oramai non più solo per pochi ma riconosciuto come un vero genere al centro della scena musicale. Un mixtape che celebra chi la musica la produce, economicamente si intende, cioè le major e le tantissime etichette indipendenti che hanno spinto e continuano a spingere i loro artisti al centro della scena’

‎Selezionato, mixato e scratchato da: DJ Double S Hostato da: Amir  in Free Download su www.tempidurirecords.it


Contiene strofe inedite di: Fabri Fibra (Tempi Duri) Amir (Red Carpet Music) Rancore Lefty (B.M. Records) Primo (Cor Veleno) Rapstar (Fibra + Clementino) Street Fighters MixUp Rocco Hunt LowLow Nayt Parix E-Green (Unlimited Struggle) Baby K Il Turco (Gente De Borgata) Er Costa (Gente De Borgata) Ensi (OneMic) Maury B (B.M. Records) Raige (OneMic) Rise Beatbox (Blocco Recordz)

Durata: 71 minuti

Etichetta: Tempi Duri / Big Picture

DJ DOUBLE S – Official Links:
djdoubles.com
facebook.com/djmais
twitter.com/djmaisappeal
youtube.com/djmaisappeal

Blog at WordPress.com.