MotoGp al Mugello: Valentino è decimo, miglior quarto tempo ad Hayden, in pole Pedrosa

Nicky Hayden ha ottenuto il quarto miglior tempo nelle qualifiche del Gran Premio d’Italia al Mugello. Il pilota americano ha provato due giri lanciati nel finale della sessione e in entrambi i casi è sceso sotto il minuto e 48, arrivando ad un decimo dalla prima fila e a meno di quattro dalla pole.

A prendere il via del Gran Premio dalla pole position sarà invece il pilota Repsol Honda Dani Pedrosa, con il compagno di squadra Casey Stoner che scatterà dalla quinta posizione.

Valentino Rossi invece non ha avuto la possibilità di sfruttare il potenziale della gomma morbida ed il suo tempo, il decimo assoluto, è frutto del suo miglior giro con la gomma dura.

‘E’ stata una qualifica molto eccitante – dice Nicky Hayden – penso che oggi tutti abbiano dato tutto quello che avevano. I nostri obiettivi erano arrivare a girare in 1’47 e qualificarsi nei primi cinque, ed abbiamo ottenuto entrambi. D’altro canto l’essere arrivato solo ‘vicino’ al top qui al Mugello, mi ha lasciato con il piccolo rimpianto di non aver fatto ancora di più. In ogni caso, quarto non è male. Abbiamo trovato un paio di cose oggi che hanno funzionato bene e, in generale, abbiamo lavorato in progressione per tutto il fine settimana. Rispetto a ieri, oggi pomeriggio sono riuscito ad essere un po’ più veloce con la gomma dura. Domani la gara sarà tosta perché queste temperature potrebbero accelerare il degrado delle gomme. Però non vedo l’ora che arrivi: spero di riuscire ad ottenere un risultato di cui questa squadra e questi tifosi possano essere orgogliosi. E mi aspetto una battaglia accesa’.

Per Valentino Rossi, inveceE’ andata piuttosto male, peccato. Il problema più grande è stato che, con la gomma morbida, non ho migliorato per nulla mentre gli altri hanno abbassato tanto i loro tempi. Peccato perché – dice – come passo, con la gomma dura non siamo messi malissimo, non siamo troppo lontani. Con la morbida avevo molto ‘chattering’ e praticamente non ho potuto sfruttarla. Comunque la gara si farà con la dura quindi potremo andare un po’ meglio. Certo, dovrò partire decimo, in quarta fila, e quindi dovrò recuperare. Siamo abbastanza veloci nella prima parte della pista mentre perdiamo molto nel T4. Vedremo cosa si potrà fare.’

Dani Pedrosa ha frantumato il miglior giro del circuito, stabilito lo scorso anno da Stoner (1’48.034), di quasi 8 decimi con un crono di 1’47.284 nel suo giro finale che gli è valso la pole position, la seconda stagionale dopo Le Mans. Adesso Pedrosa è il pilota spagnolo con il maggior numero di pole nella classe regina (21), il settimo nella classifica generale. Adesso conta di fare una buona partenza e ripetere la gara del 2010 che lo aveva visto dominare durante tutto il fine settimana, prendere la partenza dalla pole position e guidare la testa della corsa dal primo all’ultimo giro, aggiudicandosi la vittoria, dopo aver stabilito il nuovo record della pista.

‘Domani la gara si preannuncia molto impegnativa – annuncia il pilota di Sabadell – farà caldo e guardando i tempi di questo pomeriggio, credo che il ritmo sarà molto elevato. Sono abbastanza contento della messa a punto della moto, oggi avevamo più grip e sono fiducioso per domani. Dobbiamo comunque restare concentrati e spingere al massimo perché Lorenzo ha un passo incredibile’.

Per Stoner 5º ‘Abbiamo ancora il warm up domani mattina per migliorare il set up e trovare delle soluzioni per i nostri punti deboli, se ce la facciamo, allora potremmo giocarcela in gara’.

MotoGPWUP  09:40 – 10:00

MotoGPRAC        14:00

https://cookednews.wordpress.com/2012/07/08/motogp-dani-pedrosa-vince-il-gran-premio-di-germania-e-lottava-prova-del-motomondiale/
http://www.motogp.com/it
Valentino Rossi @ValeYellow46
https://www.facebook.com/MotoGP?sk=wall 

MotoGp bagnato in Germania: pole di Stoner, nono Valentino Rossi


Casey Stoner vola sul bagnato del Sachsenring e trova la 4ª pole stagionale. Ben figura anche Bradl con la Honda satellite, mentre deludono le Ducati di Hayden e Rossi, lontane dai primi anche con la pioggia.

E’ di Casey Stoner la pole position dell’ottava prova del Motomondiale classe MotoGp, in scena questo fine settimana nel circuito tedesco del Sachsenring, in Germania. Sotto una pioggia battente, che concede qualche tregua soltanto negli ultimi minuti delle qualifiche, l’australiano della Honda vince la sfida con il cronometro e si piazza davanti a tutti con il tempo di 1’31”796. Insieme a Stoner, partiranno dalla prima fila anche l’americano Ben Spies (Yamaha) e il compagno di scuderia Dani Pedrosa, staccati rispettivamente di 193 e 285 millesimi di secondo.

Solo il quinto tempo per Jorge Lorenzo, primo del mondiale insieme a Stoner (140 punti), in ritardo per più di mezzo secondo. La    Yamaha di Cal Cruchlow precede il maiorchino di poco meno di un decimo e si inserisce tra la Honda del connazionale Pedrosa e la Yamaha numero 99 di Lorenzo.

Sesto tempo per il tedesco Stefan Bradl, che più volte ha fatto segnare il miglior giro provvisorio nel corso delle qualifiche sul circuito di casa. Alle sue spalle la prima Ducati, quella di Nicky Hayden, autore di una serie di ottimi giri che lo hanno visto in testa per buona parte delle prove. Per l’americano il sogno della pole è sfumato soltanto nelle ultime due tornate, con sei piloti che hanno migliorato il suo 1’32”795.

Bisogna spostarsi in terza fila per vedere i primi italiani sulla griglia di partenza: Dovizioso, ottavo, paga ancora qualche sbavatura con la sua Yamaha Tech 3 e conferma le difficoltà sul bagnato. Valentino Rossi è nono, staccato di quasi un secondo e mezzo dalla pole di Stoner ma a soli 12 millesimi da Dovizioso, e sulla pista tedesca non riesce a sfruttare come in passato l’asfalto bagnato, tra i pochi fattori che mantengono vive le speranze di podio del campione di Tavullia.

Tutti vicini gli altri italiani delle ‘tre P’ Pasini, Petrucci e Pirro: quindicesimo tempo per il primo, subito dietro gli altri due. Ultima posizione per il collaudatore Ducati Franco Battaini, che sostituisce l’infortunato Karel Abraham.

La MotoGP ha dovuto fare i conti con il maltempo anche oggi nel secondo giorno di prove al Sachsenring con una pioggia torrenziale nelle libere del mattino e condizioni simili anche nelle qualifiche del pomeriggio con Stefan Bradl che ottiene la seconda fila in vista del GP di domani.

Il portacolori del Team LCR Honda ha dominato la maggior parte del turno nonostante le pessime condizioni dell’asfalto migliorando il suo passo in sella alla RC213V giro dopo giro e regalando ai suo i fan uno spettacolo esaltante chiudendo con la sesta piazza (1’32.510).

Stefan Bradl: ‘Non ci aspettavamo un turno di qualifiche bagnato anche oggi ma alla fine ha piovuto molto. Noi però ci siamo comportati molto bene anche sul bagnato. Abbiamo fatto un buon lavoro di messa a punto e per tutta la sessione siamo stati veloci e precisi: questo è un segno positivo. Grazie alle modifiche mi sono adattato facilmente e velocemente sul bagnato e giravo con un ritmo buonissimo. Alla fine la pista ha iniziato ad asciugarsi e tutti hanno spinto per fare meglio compreso il sottoscritto. Purtroppo ho trovato qualche pilota più lento nel mio ultimo giro e la prima fila è sfumata. È un peccato ma possiamo essere contenti del lavoro che abbiamo fatto e del risultato’.

Nicky Hayden e Valentino Rossi domani partiranno dalla terza fila dello schieramento di partenza del Gran Premio di Germania dopo aver ottenuto rispettivamente il settimo e il nono tempo in qualifica sotto una pioggia battente.

Il pilota americano a cinque minuti dalla fine del turno era in pole provvisoria ma nelle ultime concitate fasi della sessione è rimasto intrappolato nel traffico e non ha potuto migliorare come gli altri.

Valentino Rossi era molto veloce nel primo e nell’ultimo ‘split’ del giro ma nella sezione centrale non riusciva ad essere altrettanto efficace. In caso di gara bagnata è tuttavia fiducioso di poter perfezionare l’assetto anche nei due settori centrali.

Nicky Hayden ‘Questa mattina la pista era umida e, per risparmiare le gomme da pioggia, non abbiamo girato molto anche se la moto andava davvero bene. All’inizio delle qualifiche la pioggia torrenziale aveva allagato la pista e le condizioni erano così difficili che abbiamo deciso di fermarci ed aspettare un po’. Nelle curve lunghe avevamo un po’ di problemi di ‘grip’ in piega mentre, raddrizzando la moto, la trazione risultava molto buona. Le cose sono via via migliorate e, a cinque minuti dalla fine avevo il miglior tempo. Poi, negli ultimi due giri sono rimasto imbottigliato nel traffico. So che a volte questa è un po’ una scusa ma oggi mi è successo davvero altrimenti un paio di posizioni avrei potuto guadagnarle. E’ un po’ frustrante dover partire dalla terza fila ma in gara domani daremo il massimo.’

Valentino Rossi ‘Ci aspettavamo di più da una sessione bagnata perché di solito siamo davvero molto veloci ma sfortunatamente abbiamo fatto un piccolo errore nell’assetto della parte posteriore della moto che, con così tanta acqua in pista, mi creava qualche difficoltà nel ‘T2’ e nel ‘T3’. Purtroppo, perdendo diversi decimi in quella parte, anche se nel primo e nell’ultimo settore ero molto veloce, alla fine ho fatto solo la terza fila. Di positivo c’è che risulta chiaro dai dati dove abbiamo sbagliato e in caso di gara bagnata, sistemando quel particolare dovremmo essere comunque competitivi. Se invece la gara fosse asciutta, spero lo sia anche il warm-up perché in tutto il fine settimana abbiamo avuto solo 45 minuti dry.’

eni Motorrad Grand Prix Deutschland

8 luglio 2012                              Showing race local time (GMT +2)

MotoGPWUP                                 MotoGPRAC

09:30 – 09:50                                           13:00

http://www.motogp.com/it/

F1, Gran prix di Silverstone: Alonso in pole sotto la pioggia

Davanti a Webber e a Schumi, poi Vettel e Massa. Fernando Alonso porta la Ferrari davanti a tutti e scatterà dalla pole position nel Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1 di domani, il 2012 Formula 1 Santander British Grand Prix, sul circuito anglosassone di Silverstone. A pochi minuti dal termine del Q2, la pioggia ha bloccato le qualifiche poi ripartite dopo circa un’ora di pausa per permettere ai piloti di gareggiare con una certa sicurezza.

Alonso, che ha rischiato di restare fuori dal Q3, ha fermato il cronometro sull’1’51″744 precedendo l’australiano della Red Bull Mark Webber (a quasi 5 centesimi) e il tedesco della Mercedes Michael Schumacher. Quarto il due volte campione del mondo Sebastian Vettel, anche lui a rischio taglio nel Q2, che ha chiuso davanti alla Ferrari di Felipe Massa. Al fianco del brasiliano scatterà la Lotus di Kimi Raikkonen.

A seguire ci saranno la Williams di Pastor Maldonato, la McLaren di Lewis Hamilton, la Force India di Nico Hulkenberg e la Lotus di Romain Grosjean, rimasto fermo alle Q3 dopo essere finito sulla ghiaia al termine delle Q2.

Hulkenberg sarà penalizzato di cinque posizioni per aver sostituito il cambio. Per l’asturiano Alonso è la prima pole stagionale e la 21a della carriera: soprattutto è la prima pole position per la Ferrari, che rompe un digiuno che durava dal Gran Premio di Singapore 2010.

‘Sono felice, erano due anni che non ottenevo la pole, un’attesa così è un periodo molto lungo per la Ferrari’. Fernando Alonso esprime gratitudine e soddisfazione nella conferenza stampa subito dopo le qualifiche al Gp di Gran Bretagna. ‘E’ importante partire davanti, anche per la visibilità se dovesse piovere ancora – aggiunge lo spagnolo di Asturia. Ho fatto il giro giusto, non era facile. Le condizioni erano difficili per tutti, ma dopo lo stop era importante rimanere calmi. In Q2 eravamo 17/i…’.

Silverstone  Sun 08 July 2012 Race 13:00

Race Date: 08 Jul 2012
Number of Laps: 52
Circuit Length: 5.891 km
Race Distance: 306.198 km
Lap Record: 1:30.874 – F Alonso (2010)

http://www.formula1.com/
https://cookednews.wordpress.com/2012/06/24/formula-1-a-valencia-alonso-vince-il-gran-prix-deuropa/ 

Create a free website or blog at WordPress.com.