‘Cari amici è con gioia che mi unisco a voi’ Benedetto XVI sbarca su Twitter

twitter-papa_650x447‘Cari amici, è con gioia che mi unisco a voi via Twitter. Grazie per la vostra generosa risposta. Vi benedico tutti di cuore.’ Lo sbarco di Papa Ratzinger su Twitter era stato preparato con cura dal Vaticano. Annunciato in una conferenza stampa lo scorso tre dicembre, l’account @Pontifex ha otto versioni linguistiche (oltre all’originale inglese, italiano, tedesco, spagnolo, portoghese, polacco, francese e arabo).

In un recente messaggio per la Giornata delle comunicazioni sociali, era stato lo stesso Ratzinger a scrivere, pur senza citare espressamente Twitter, che ‘nella essenzialità di brevi messaggi, spesso non più lunghi di un versetto biblico, si possono esprimere pensieri profondi se ciascuno non trascura di coltivare la propria interiorità’.

Davanti a migliaia di fedeli, con solennità uno speaker ha annunciato il primo tweet pontificio: ‘Ed ora, il Santo Padre invierà il suo primo tweet. Benedetto XVI, seduto ad una scrivania portata lì per l’occasione, scruta il tablet che gli viene porto, indugia un po’ con il dito sul touchscreen, poi, con l’aiuto di monsignor Claudio Maria Celli, invia il suo primo tweet dall’account @pontifex. Sono le 11.27  del 12-12-2012. E in pochi istanti poco meno di un milione di follower di tutto il mondo – che di lì a qualche ora supereranno il milione e trecentomila – ricevono il suo cinguettio.

Twitta a @Pontifex

https://twitter.com/Pontifex

Advertisements

Il top video di oggi su Twitter festeggia i 50 anni del primo singolo dei Beatles, ‘Love me do’

P.S. I Love You (The Beatles song)

P.S. I Love You (The Beatles song) (Photo credit: Wikipedia)

Il top video di oggi su Twitter festeggia i 50 anni dei Beatles con ‘Love me do’ il primo 45 giri. ‘Love Me Do‘ usciva esattamente 50 anni fa il 5 ottobre del 1962. In 8 anni di attività, 13 album e 5 film i Beatles hanno segnato una rivoluzione nella storia della musica mondiale.

Il  quartetto formato da John Lennon, Paul Mc Cartney, George Harrison e Ringo Starr in meno di otto anni (la dichiarazione ufficiale dello scioglimento della band è del 10 aprile 1970), ha tracciato un’epoca nella musica, nel costume, nella moda e nella pop art. I Fab Four sono ritenuti, a distanza di 50 anni, un fenomeno di comunicazione di massa di proporzioni mondiali facilmente riscontrabile ancora oggi in tutto il mondo.

Il 5 ottobre 1962 usciva il primo 45 giri dei Beatles, ‘Love Me Do’ (con ‘PS I love you’ come retro), prima pubblicazione ufficiale di un gruppo che aveva avuto il suo battesimo un paio di anni prima ad Amburgo. La storia musicale dei quattro ragazzi di Liverpool è fatta di oltre 200 canzoni scritte fra il 1962 e il 1970.

 Beatles pubblicarono in totale 13 album registrati negli storici Abbey Road Studios (considerando anche il doppio EP di Magical Mystery Tour che entrò a far parte della discografia ufficiale solo successivamente) e la loro filmografia comprende cinque film: ‘A Hard Day’s Night‘, ‘Help!’, lo stesso ‘Magical Mystery Tour’, il film d’animazione ‘Yellow Submarine‘ e ‘Let It Be’, con la testimonianza del loro famoso ultimo concerto sul tetto della Apple.

#TheBeatles

Un abbraccio per ogni ‘like’: su Facebook arriva Like-A-Hug, la giacca social

Un abbraccio per ogni like su Facebook. Si chiama Like-A-Hug ed è il primo indumento che reagisce all’andamento dei propri status sul popolare social network: ogni like messo da un amico a una foto, a un video o a uno status fa gonfiare la giacca, che vibra leggermente in segno di calore, incoraggiamento e supporto. E consente di restituire l’abbraccio al mittente schiacciando sulle maniche.

La notizia arriva a pochi giorni dall’annuncio di Facebook che raggiunge l’ambito traguardo di 1 miliardo di utenti, dimostrando la più rapida crescita nella storia dei siti web, anche se gli ultimi 50 milioni sono giunti dopo ben 3 mesi. Questo in un momento molto particolare, nel quale Mark Zuckerberg ha lanciato diversi servizi a pagamento tra le contestazioni di diversi utenti e il giudizio critico degli investitori che si chiedono se il social network sia capace di trasformare in soldi queste cifre da capogiro.

‘Sono impegnato ogni giorno nel rendere Facebook migliore, e spero che insieme un giorno saremo in grado di collegare anche il resto del mondo. Certo, i numeri snocciolati sono davvero impressionanti: 140 miliardi di amicizie, con un età media degli utenti pari a 22 anni.

Il fatto è che il titolo Facebook non va bene e gli investitori si chiedono fino a che punto Zuckerberg possa estrarre valore dalle persone iscritte. Lo scorso anno, Facebook ha prodotto circa 4 miliardi di dollari di fatturato, per lo più dalla pubblicità.

Facebook, superata da Google negli introiti pubblicitari da visione di banner, cerca di monetizzare sui servizi. In primo luogo, cercherà di farlo attraverso Gift, una specie di e-commerce per regalare oggetti reali ai propri amici. A questo si aggiunge l’annuncio di oggi di fornire la possibilità, per gli utenti, di spingere i propri post, attraverso il pulsante Promote, previo pagamento di un contributo di 7 dollari, notizia che ha fatto infuriare molti utenti.

Twitter alla Social Media Week e lo studio Blogmeter sui sentimenti degli utenti

I numeri i protagonisti assoluti di ‘Come si diffonde l’innovazione su Twitter: il mood dei social network’. All’incontro di ieri alla Social Media WeekVincenzo Cosenza, social media strategist di Blogmeter, ha presentato uno studio inedito sull’utilizzo di Twitter da parte degli italiani.

Cosenza ha anticipato lo studio stilando una classifica d’uso dei Social network in Italia: saldamente in testa Facebook con 22,4 milioni d’utenti al giorno di cui 10 milioni da mobile. Citando i dati di Audiweb/Nielsen ha poi mostrato come Twitter venga visitato da 3,64 milioni di utenti, con una crescita del 111% rispetto al mese scorso, a seguire Linkedin con 2,85 milioni, Google Plus con 2,68m e gli altri social più usati in Italia tra i quali Pinterest.

I dati inediti mostrano come, da uno studio condotto da Blogmeter dal 3 aprile al 3 settembre 2012, siano ben 60 milioni i tweet lanciati in rete. Di questi il 26% contiene un link, il 19% è un retweet, ancora il 26% un hashtag e solo il 5% è geolocalizzato. Infine gli orari: si hanno dei picchi tra le 12 e le 13 e soprattutto tra le 19 e le 20. ‘I giorni in cui si twitta di più – spiega Cosenza – sono il lunedì, mercoledì e venerdì: con un classico riposo nel weekend’.

Ai dati quantizzati sono stati poi affiancati quelli relativi alla semantica e al sentimento mostrando quali siano gli argomenti più discussi e quali gli umori degli italiani che cinguettano su Twitter. Il sentimento della rabbia, ad esempio, è quello che prevale nei tweet relativi alla bomba di Brindisi lo scorso maggio. Quello della paura, invece, domina i tweet relativi al terremoto che ha colpito l’Emilia Romagna.

I grafici mostrati raffigurano dei veri e propri sbalzi di umore a seconda di cosa si stia discutendo in quel determinato giorno: dalla rabbia alla paura come visto alla felicità per la vincita di una medaglia d’oro alle ultime olimpiadi.

Finita questa ampia panoramica da parte di Cosenza, all’incontro ha preso la parola Luca Sofri direttore de Il Post per provare a capire il ruolo di Twitter all’interno del panorama informativo: “Noi al post sappiamo le cose che accadono nel mondo prima da Twitter e poi dalle agenzie. E ciò non riguarda solo il tempismo, ma anche l’affidabilità”.

A conferma dei dati presentati da Vincenzo Cosenza, Luca Sofri racconta di come le visite del quotidiano che dirige siano più alte la sera, probabilmente perché si ha più tempo libero per approfondire. A smorzare però gli entusiasmi ci pensa Stefano Quintarelli, ex chief digital officer del gruppo Sole 24 Ore: ‘L’hype intorno a Twitter è eccessivo, crediamo che raggiunga più persone di quelle che realmente raggiunge. Ci sono delle bolle e solo alcune cose sono rilevanti: esistono comunità di riferimento che portano avanti temi rilevanti, molte altre meno’.

Il riferimento all’uso di Twitter come moda da parte di personaggi famosi e politici è evidente e infatti poco dopo, sentenzia: ‘Alcuni pensano sia come avere un microfono a un convegno: loro parlano e gli utenti ascoltano. Invece Twitter è interazione’. Come per Sofri, anche per Quintarelli Twitter è uno strumento primario per informarsi: ‘Per me non ha sostituito tanto le agenzie, quanto proprio i giornali’.

A Vincenzo Cosenza rivolgiamo una domanda precisa: Cosa succederà ai suoi studi quando e se Twitter chiuderà le Api che permettono di accedere ai dati?. ‘Speriamo non lo facciano: sembrerebbero non intenzionati a punire chi produce metriche e dati su Twitter’, è la risposta.

Giro finale di risposte con domanda comune agli ospiti presenti su quale funzione implementerebbero su Twitter. Tutti concordi nel richiedere una maggiore facilità nella ricerca d’archivio dei tweet passati e, conclude Quintarelli: ‘Un sistema aperto che permetta sempre la possibilità di avere dei dati accessibili’. ( da Daily Wired)

Le tendenze di oggi su Twitter: #agorarai#viaggiare#iPhone5Dreyfus#FFback#Monti#oroscopo#Ilva#smwtorino#solocosebelleSMWtorino

Lo studio è stato diffuso a Torino, durante il social media week ancora in corso in tredici città del mondo  cinque grandi temi, uno per ogni giornata: #PARTECIPARE, #INNOVARE, #PRODURRE, #CREARE, #VIAGGIARE.

SEPTEMBER 24-28, 2012 BARCELONABERLINBOGOTÁCHICAGOGLASGOWHONG.KONGLONDONLOS ANGELESSÃO PAULOSEOULSHANGHAITORINOVANCOUVER

https://twitter.com/
http://socialmediaweek.org/
http://socialmediaweek.org/torino/

Justin Timberlake e il nuovo Myspace

Giorni contati per Twitter, Facebook, Pinterest o qualsiasi sociale network di più o meno recente acquisizione? I responsabili di MySpace hanno annunciato il nuovo rilancio del social network, in profonda crisi da anni e incapace fino a ora di reggere alla concorrenza di altri servizi come Facebook e Twitter.

La nuova versione è ancora in fase di rodaggio, ma un video mostra quali sono le sue principali funzionalità. Come era stato annunciato a fine giugno dello scorso anno, quando fu venduto da News Corp. di  Rupert Murdoch (che l’aveva comprato sette anni fa per 580 milioni di dollari) per 35 milioni di dollari  a Specific Media di Justin Timberlake, l’edizione rivista di MySpace servirà soprattutto per condividere foto e video con i propri amici, e per ascoltare la musica.

Il design ricorda molto quello di Pinterest e di alcuni servizi per ascoltare le canzoni in streaming. Al progetto partecipa anche naturalmente Justin Timberlake, che ha investito nell’iniziativa e che punta a un rilancio molto accattivante.

The new Myspace from Myspace on Vimeo.

Su Twitter: 

http://it.myspace.com/

Miss Take on CookedNews: queste si che sono caramelle ‘very hot sweet’

Partiamo questa volta da un commento, il primo dalla pubblicazione in Rete di un pezzo caldo di giornata, per voce e contenuto. Lei è Miss Take, e non che non sta facendo un Mixtape, si invece che le piace giocare con le parole. Tanto da tirar fuori una song calda mozzafiato e dal beat indecente ancora più del rap che accompagna, per farsi conoscere al pubblico di genere e in generale. Consigliato a chiunque abbia un po’ di raucedine da guarire. Miss Take feat. Vacca – SugaShock (Prod. Davare) è il pezzo very hot da ascoltare.

Commento a caldo dopo il primo ascolto:

‘A me piace il beat perché è stronzo peso, uno di quelli che ti fanno desiderare di essere una figa incredibile col culo a palloncino che si muove in un video al rallenty’.
Che te lo dico a fare.
Clicka per scaricare.

Riportiamo

YOU CAN’T HANDLE IT!
Miss Take per l’esordio fa le cose in grande e col personal trainer Vacca confeziona una hit di quelle che ti stendono al primo ascolto. La base è di Davare ed arriva dritto negli impianti per farti muovere la testa peggio di una bobble head. Adesso ti dico in breve chi è la signorina.

‘MissTake è la più giovane delle nuove proposte di ReddArmy, e a discapito dell’anagrafe si presenta con un biglietto da visita particolarmente seducente, che dimostra come ci siano più chilometri e più esperienze nelle sue note di quanto l’anagrafe non faccia supporre. Apre una serie di concerti con i Carnicats ed è durante uno di questi che incontra Vacca.’

 

**FREE DOWNLOAD** e anteprima esclusiva su Dance Like Shaquille O’Neal
http://www.dlso.it/site/2012/09/15/miss-take-feat-vacca-sugashock-prod-davare/

ReddArmy presents
MissTake feat. Vacca – “Sugashock”
produced by Davare for Roc Stars

https://www.facebook.com/callmemisstake
http://www.reddarmy.com

Papa Ratzinger diventa il Re di Denari

Il  Papa diventa Re di Denari. Dalll’arte burlesca, a quella satirica e sorniona della bomboletta spray. Coloratissime tag e vere e proprie opere d’arte che del graffitismo o street art ne hanno fatto la rivalsa del pueblo, o meglio del singolo artista ai più importanti canali di comunicazione e marketing, attraverso i quali passano le più grandi firme del contemporaneo. Fatta eccezione fino a qualche tempo fa per il mitico Bunksy.

L’artista inglese è riuscito a farsi un nome e a farsi conoscere in tutto il pianeta, tanto da arrivare ad essere quotatissimo fra i contemporanei, mentre le sue opere sono attentamente protette da pannelli in plexiglas per evitare le scalfiture del tempo.

Nello specifico gira da alcuni minuti in rete, su Facebook, l’immagine grottesca di Papa Benedetto XVI, papa Ratzinger, raffigurato come il re più ricco delle carte da gioco siciliano. Il re di denari appunto. L’autore, il Collettivo Satoboy, è già popolare e noto a chi usa fare l’aperitivo in prossimità del luogo in cui il papa è stato graffitato. Salerno centro storico vicolo giudaica, nei pressi della ‘Cantinella’.

https://cookednews.wordpress.com/2012/07/24/banksy-va-alle-olimpiadi-con-due-nuovi-graffiti/
https://www.facebook.com/satoboy
http://www.satoboy.com/

Twindex a chi preferisce Obama a Romney: su Twitter il nuovo sistema di elaborazione dati sull’Election Day

Twitter, in collaborazione con una società di elaborazione dati di nome Topsy, ha lanciato ieri il suo index politico – detto anche Twindex – che analizzando circa 400 millioni di tweet che ogni giorno vengono cinguettati da 140 millioni di utenti attivi dovrebbe, nelle intenzioni, produrre una rilevazione quotidiana delle preferenze della gente nei confronti di Obama e Romney, i candidati alle prossime presidenziali del 6nov. negli Stati Uniti. Se funzionasse, questo esperimento potrebbe rivoluzionare le campagne elettorali di tutto il mondo, offrendo un’alternativa al tradizionale sondaggio basato su interviste.

Messo a punto con la collaborazione di una agenzia demoscopica di area democratica e di una di area repubblicana (il Mellman Group e il North Star Opinion Research), Twindex funziona così: Topsy intercetta ogni singolo tweet e discerne quelli che parlano di Obama da quelli che parlano di Romney; dopodichè, basandosi sul loro contenuto, assegna a ciascuno un punteggio da uno a cento – uno il peggiore negativo e cento il massimo positivo – etichettandoli quindi in modo da distinguere se esprimono nei confronti del candidato di cui parlano un sentimento positivo o negativo, e quanto positivo o negativo.

Aggregando questi dati, si ottiene ogni giorno un valore complessivo che viene pubblicato quotidianamente alle otto di sera sul sito election.twitter.com (e twittato sull’apposito nuovo account @gov): il valore esprime il tasso di popolarità dei due candidati giorno per giorno, rilevato più o meno in tempo reale.

Ieri, nel giorno dell’inaugurazione, l’indice dava Obama in testa su Romney 44 a 26.

Una rilevazione di questa portata non sarebbe stata possibile nella campagna elettorale del 2008, non solo per ragioni tecniche ma anche perché, semplicemente, il campione non si sarebbe nemmeno avvicinato alla rappresentatività che ha oggi Twitter: sul social network dei 140 caratteri, pargolo di appena un  paio d’anni, il giorno delle elezioni presidenziali del 2008 vennero scritti 1,8 milioni di tweet nell’intera giornata.

Oggi quel volume di tweet circola in appena sei minuti e in una giornata qualunque vengono emessi mediamente circa 400 milioni di messaggi.

#twindex#election2012

http://election.twitter.com/
https://cookednews.wordpress.com/2012/07/27/obama-for-america-101-giorni-al-voto/

Sono la Troupe d’Elite del ragazzo più fresh d’italia, live con Wiz Khalifa il prossimo 15 luglio


Sono un ‘aereo con tante hostess’, in volo sotto le ali protettive di Epic Italia Sony Music e Tanta Roba label, l’etichetta del Dogo Guè Pequeno e Dj Harsh. I Troupe d’Elite, in apertura il prossimo 15 luglio al king di Pittsburg Wiz Khalifa, per la prima volta in Italia, a Milano, all’Ippodromo al Galoppo (e chissà se a vederlo ci sarà anche mr Snoop Dogg, nella capitale lo scorso 3 luglio per il RockFest), sono in quattro MAITE ‏ @MaiteTde Fonzi Beat ‏ @Fonzibeat Er Nyah ‏ @onlyernyah Ghali Jackson Foh ‏ @GhaliFoh e tanto basta a ‘spaccare’. Cosa? La scena. Basta andare sul sito della tantaroba label e ascoltarli free sul loro primo EP.

 Tutti provenienti da Milano, hanno un’età compresa tra i 18 e i 19 anni e all’attivo la collaborazione all’interno del mixtape Fast Life Vol. 3 di Dj Harsh & Gue Pequeno. Ghali Foh ha partecipato al tour dello scorso inverno di Gue Pequeno e Fedez, calcando i palchi di tutta Italia. Su YouTube è disponibile il primo video ‘Non Capisco Una Mazza’ estratto dal nuovo EP online dal 19 Giugno, Troupe D’Elite.

Fanno parte dell’etichetta capitanata da Dj Harsh e Gue Pequeno che sta rivoluzionando il mondo musicale italiano: Tanta Roba. Nata nel 2011 dalla collaborazione di due personaggi di spicco della scena hiphop italiana hanno all’attivo le produzioni che maggiormente hanno spiccato in questi ultimi mesi: Salmo, Ensi, Fedez. La Tanta Robalabel ha come obiettivo quello di proporre sempre musica nuova in un modo non convenzionale.

I ragazzi di Fresh Boy lo meritano.

http://tantarobalabel.com/
https://twitter.com/TROUPEDELITE
http://www.youtube.com/user/TroupeChannel

Premio Terna 04 per l’arte contemporanea


Dentro e Fuori Luogo. Senza Rete. Il Territorio per l’ARTE

. Pittura, Scultura, Fotografia, Elaborazioni e Light-Box, Videoarte ed Installazioni.

. Quattro le categorie in concorso:
Gigawatt, Megawatt, Terawatt e Connectivity.

. Iscrizione on line libera e gratuita.

. Una galleria in 3d per tutti gli artisti sul sito www.premioterna.com

. Terna curatoriale composta da:
Cristiana Collu, Èric de Chassey e Gabriele Francesco Sassone.

. Un progetto innovativo, curato da Gianluca Marziani, per gli artisti di fama della categoria Terawatt chiamati a realizzare opere site specific su una linea elettrica di importanza nazionale.

. Giuria composta da:
Marzia Corraini, Antoine de Galbert, Alda Fendi, Kamel Mennour, Camilla Nesbitt, Michelangelo Pistoletto, Olga Sviblova e da Alessandro Villari.

. Premio Speciale under 23 scelto da una giuria di:
Young Galleries, Galerie Mario Mazzoli di Berlino, Galleria SpazioA Contemporanearte di Pistoria, Mother’s Tank Station di Dublino, coordinate da Denis Viva.

. Premio on line assegnato dal pubblico del web.

Residenze d’artista a Mosca e in Italia e premi acquisto per i vincitori nelle categorie Gigawatt, Megawatt e Connectivity.

Partito il 28 marzo scorso (con iscrizioni ancora aperte) il Premio Terna per l’arte contemporanea nelle passate stagioni ha raccolto la partecipazione di oltre 9.000 artisti da tutta Italia e dall’estero. Per l’edizione 2012 presenta molte novità: una nuova terna curatoriale, interventi sul territorio con un progetto site specific su tralicci, apertura del bando anche alle installazioni, un premio per il più giovane tra i talenti under 23, la connessione con Mosca per la chiusura dell’anno della cultura italiana in Russia, la scelta di una partnership con la musica dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Il sito web diventa una galleria espositiva in 3D da allestire, anche settimanalmente, con nuove opere e informazioni, inclusi i costi dei propri lavori. In un mercato in cui gli artisti si affidano più a internet che alle mostre per farsi conoscere, il Premio Terna fornisce uno strumento concreto di relazione con il pubblico.

Per Terna 04 Luigi Roth, Presidente di Terna e il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Lorenzo Ornaghi, hanno firmato il rinnovo del Protocollo d’Intesa triennale finalizzato alla promozione e alla valorizzazione dell’arte contemporanea italiana con l’obiettivo di far emergere l’eccellenza e la creatività degli artisti, con attenzione ai giovani. Un grosso sostegno all’arte contemporanea in un periodo in cui il settore culturale e artistico italiano ha bisogno di partnership tra operatori pubblici e privati per condividere l’impegno nella crescita del Paese.

Il nuovo concorso, che terminerà il 1 ottobre, conferma l’accesso democratico con iscrizione libera e gratuita per tutti gli artisti sopra e sotto i 35 anni (Megawatt e Gigawatt) e la categoria dedicata agli artisti di fama (Terawatt) alla quale si accede solo per invito, rinnovata nei contenuti. Confermato anche il premio online assegnato dal pubblico via web e la categoria Connectivity per gli internazionali.

L’edizione 2012 ruota attorno ad un tema sfidante e di stretta attualità Dentro e Fuori Luogo. Senza Rete. Il Territorio per l’Arte: invita a una riflessione sul concetto di Territorio e Territorialità intesi come relazione con luoghi e spazi fisici, ma anche come dimensione introspettiva, senso di appartenenza, di inclusione o esclusione, apertura o confine delle relazioni con gli altri. Il territorio diventa luogo che ospita la creatività e diventa esso stesso motore di creatività. Senza Rete è l’invito ad indagare assetti anche inediti delle relazioni con gli altri e con il territorio, assetti non predeterminati. Rete, senza la quale nemmeno Terna esisterebbe. Rete, l’assenza della quale consente a Terna di costruire connessioni: un riferimento quindi chiaro, come sempre per i titoli del Premio, alla trasmissione di energia. All’artista, la libertà di costruire il territorio per l’arte e/o immaginare l’arte per il territorio.

Iscriviti a premioterna.com


Premio Terna per l’artecontemporanea
Dentro e Fuori Luogo. Senza Rete. Il Territorio per l’Arte
www.premioterna.com

http://www.premioterna.it/gallery/#it/cat/categorie/
https://twitter.com/premioterna
https://www.facebook.com/ilpremioterna?ref=m 

Create a free website or blog at WordPress.com.