Milena Gabanelli rinuncia alla presidenza della Repubblica

gabanelliMilena Gabanelli rinuncia, in una lettera al Corriere della Sera, alla candidatura del Movimento 5 stelle alla presidenza della repubblica.

Mi rivolgo ai tanti cittadini che hanno visto in me una professionista sopra le parti e quindi adeguata a rappresentare l’inizio di un cambiamento nel Paese. Sono giornalista da 30 anni e ho cercato sempre, in buona fede, di fare il mio mestiere al meglio; il riconoscimento che in questi giorni ho ricevuto mi commuove, e mi imbarazza.

Certamente non mi sono mai trovata in una situazione dove sottrarsi è un tradimento e dichiararsi disponibile un segno di vanità. Forse non si sta parlando di me, ma dell’urgenza di dare un volto a un’aspettativa troppo a lungo tradita.

Che io non avessi le competenze per aspirare alla Presidenza della Repubblica mi era chiaro sin da ieri, ma ho comunque ritenuto che la questione meritasse qualche ora di riflessione. E non è stata una riflessione serena.

Quello che mi ha messo più in difficoltà in questa scelta è stato il timore di sembrare una che volta le spalle, che spinge gli altri a cambiare le cose ma che poi quando tocca a lei se ne lava le mani. Il mio mestiere è quello di presentare i fatti, far riflettere i cittadini e spronarli anche ad agire in prima persona. Ma quell’agire in prima persona è tanto più efficace quanto più si realizza attraverso le cose che ognuno di noi sa fare al meglio.

Io sono una giornalista, e solo attraverso il mio lavoro – che amo profondamente – provo a cambiare le cose, ad agire in prima persona, appunto.

Sanremo 2013: conduce Fabio Fazio

Fabio Fazio torna a Sanremo per il Festival  2013. Ad annunciarlo ufficialmente sono stati Giancarlo Leone, direttore di intrattenimento della Rai, e il presentatore di Che tempo che fa in occasione della prima delle due presentazioni dei palinsesti autunnali 2012 della Rai, organizzate dalla Sipra a Milano e Roma.

Per il conduttore di Vieni via con me e  su La7 di Quello che non (ho),  il ritorno a Rai Uno, il prossimo febbraio, segna il suo terzo Festival della Canzone Italiana a ben tredici anni dalla sua ultima apparizione, cioè dopo le edizioni del 1999 e del 2000.

‘E’ una cosa che nella vita capita poche volte, raramente. Ed è un’occasione importante in cui spero ci si possa divertire. Proveremo a porci sulla scia dello spettacolo popolare anche se il periodo di crisi che stiamo vivendo rende le cose difficili. Cercheremo di essere leggeri prendendoci sul serio, ha detto il presentatore ligure.

Un breve commento, in punta di piedi, di Giancarlo Leone, ‘alcune vicende interne non hanno consentito di formalizzare prima la notizia, approfittiamo di questa occasione per annunciare che Fabio Fazio tornerà a condurre il Festival’ lascia intendere il clima sotto il quale si è deciso di far tornare Fazio alla conduzione di Sanremo. La resa dei conti ai vertici della tv pubblica passa per il suo evento più forte. Soprattutto in senso pubblicitario. Siamo in tempo di recessione, la politica ripassi. L’offerta in tempi di crisi è di nuovo musica e intrattenimento. E allora Fazio torna con un doppio Che tempo che fa, un Sanremo che è la terza volta a presentarlo, mostrando anche di sapere ciò che vuole: l’anchorman di prima serata di rai3 vorrebbe sul palco dell’Ariston, Luciana Littizzetto.

Dopo le polemiche per la conduzioni di programmi altri e su altre emittenti, Fabio Fazio resta in rai e quando gli viene chiesto in che rapporti rimane con la rete Telecom (su La7 ha condotto ‘Quello che non ho’) parla di deroga e riconferma il suo impegno con la televisione nazionale.

Torna anche Saviano, sotto contratto con La7, ospite fisso il lunedì sera su Rai3. ‘Sarà l’ospite prevalente, ma ci saranno anche altri grandi ospiti con cui stiamo trattando’, ha annunciato il direttore della terza rete, Antonio Di Bella.

E torna anche Montalbano, il commissario, con la fiction in quattro puntate. Ma quello è un altro canale.

Per il primo canale restano fissi invece Carlo Conti, Fabrizio Frizzi e Antonella Clerici, confermati dal direttore di rai uno Mauro Mazza. E mentre si aspetta di conoscere chi condurrà il talk show del giovedì, il direttore di rai due, Pasquale D’Alessandro annuncia il reality ‘Pechino express’ e lo show satirico di Enrico Bertolino.

Luisella Costamagna, Paolo Limiti, Gianluigi Paragone, Roberto Giacobbo, Adriana Volpe, Victoria Cabello, Oliviero Beha, Veronica Maya, Massimo Bernandini, Milena Gabanelli, Max Giusti, Eleonora Daniele gli altri volti, nuovi e non della prossima stagione.

Alla fine però a prendersi la scena sono i vertici Sipra con la dura realtà del calo della raccolta pubblicitaria e lo spettro di nuovi tagli nella futura gestione. Invitato a dare un voto, il presidente della concessionaria Roberto Sergio definisce sufficiente l’anno passato. Con la speranza che il prossimo vada meglio.

http://www.sipra.it/it/sipra.html




Blog at WordPress.com.