Indignados un anno dopo: dalla Primavera araba a Occupy Wall Street, torna a Puerta do Sol il movimento di rivolta

15 maggio reload ovvero Indignados un anno dopo. Dalla Primavera araba a Occupy Wall Street, torna a Puerta do Sol il movimento di rivolta che lo scorso hanno ha occupato per un mese la piazza più grande di Madrid. Con una manifestazione per liberare i 18 arrestati sgomberati venerdì scorso durante un tentativo di riOccupazione. Sono un migliaio i manifestanti che hanno richiesto il rilascio.

Gli indignados hanno celebrato in questi giorni il primo anno di vita del movimento, spiegando ancora una volta i motivi dell’occupazione. ‘Siamo tornati in piazza a protestare e chiedere più giustizia sociale, un freno ai privilegi per gli istituti finanziari e più attenzione alle persone’.

Quasi tutti erano in piazza il 15 maggio del 2011, quando nacque il movimento. I ragazzi chiedevano una rivoluzione etica per sconfiggere la crisi economica provocata dall’avidità della finanza con la complicità dei governi. ‘Abbiamo combattuto per un anno con tutta la gente che ha creduto in questo progetto, che può avere cose buone e cattive ma che lentamente ha preso posto nell’agenda della società spagnola e questo è importante. Crediamo nelle rivendicazioni del movimento, nella giustizia sociale e nella lotta alla corruzione‘.

L’organizzazione di Acampada Sol, fatta di partecipazione e condivisione, con un servizio d’ordine, divieto di alcolici, assemblee per discutere temi pratici e soprattutto per ragionare sulla possibilità di creare modelli migliori di sviluppo, così come i loro metodi creativi per esprimere consenso a gesti durante le assemblee, ha fatto scuola, diffondendosi in tutto il mondo fino ad ispirare Occupy Wall Street.

Un anno dopo il movimento continua a vivere nella grande piazza virtuale di Internet: ‘le nostre rivendicazioni – dicono – non moriranno mai’ e nonostante da Puerta del Sol siano stati sgomberati, gli indignados promettono nuove manifestazioni. Come quella per richiedere il rilascio dei 18 arrestati durante l’ultima occupazione della Plaza del 15 maggio. Anche in Italia.

http://madrid.tomalaplaza.net/
http://it.wikipedia.org/wiki/Movimiento_15-M
https://www.facebook.com/groups/indignatositalia/
http://officinetolau.blogspot.it/ 

 

Advertisements

Create a free website or blog at WordPress.com.