London2012: Italia a quota 10 medaglie, Battisti e Sartori argento nel canottaggio

La sesta giornata di Olimpiade inizia bene con la prima medaglia ai Giochi di Londra 2012 per il canottaggio. Il due di coppia senior, composto da Romano Battisti e Alessio Sartori, ha vinto l’argento con il tempo di 6:32.80, dietro la Nuova Zelanda (Coehen-Sullivan in 6:31.67) e davanti alla Slovenia (Spik-Cop in 6:34.35). L’Italia tocca così quota 10 medaglie: 3 ori, 5 argenti e 2 bronzi.

Nel fioretto a squadre femminile, l’Italia si è qualificata per la finale, superando agevolmente la Gran Bretagna nei quarti, con il punteggio di 42-14, e in semifinale la Francia, con il risultato di 45-22. Per le azzurre Elisa Di Francisca, Valentina Vezzali e Arianna Errigo finale alle 20.15 ora italiana contro la Russia.

Concludono al quinto posto Elia Luini e Pietro Ruta nella semifinale del doppio pesi leggeri di canottaggio. La coppia azzurra dovrà accontentarsi della finale di consolazione. Non raggiunge la finale olimpica anche il 4 senza azzurro, composto da Simone Venier, Mario Paonessa, Luca Agamennoni e Vincenzo Capelli. A Eton Dorney, gli italiani sono giunti quarti nella loro semifinale, col tempo di 6’05″00. Gli azzurri disputeranno la finale B.

Le azzurre del beach volley, Greta Cicolari e Marta Menegatti, hanno vinto 2-1 (21-12, 23-25, 15-10) contro le canadesi Annie Martin e Marie-Andree Lessard nel torneo olimpico di Londra 2012. La coppia azzurra chiude al comando del Girone F, qualificandosi per gli ottavi di finale del torneo.

Nel nuoto Alessia Filippi è stata eliminata nei 200 dorso: la nuotatrice romana ha chiuso la sua batteria al settimo posto. Luca Dotto, argento mondiale nei 50 sl, difende il prestigio della medaglia e agguanta la semifinale nella sua categoria con l’11° tempo in 22″12.

Nel beach volley, Paolo Nicolai e Daniele Lupo sono stati sconfitti per 2-0 (26-24, 21-18 ) dalla coppia brasiliana Alison Cerutti e Emanuel Rego. Questo successo vale il primato nel Girone A per i brasiliani, mentre la coppia azzurra dovrà attendere la fine degli altri incontri per sapere se passerà direttamente alla fase successiva, nel caso venisse selezionata come migliore terza, o se sarà invece costretta a disputare uno spareggio.

Nel tiro con l’arco femminile, Pia Lionetti è stata eliminata nei quarti di finale: l’azzurra è stata eliminata dalla messicana Aida Roman per 6-2. La Lionetti si era qualificata per i quarti della prova individuale battendo negli ottavi di finale Ya-Ting Tan, atleta di Taipei, con il punteggio di 6-2.

L’italiana Maria Clara Giai Pron non si è qualificata per la finale della canoa nella specialità K1 slalom. L’azzurra, al Lee Valley White Water Centre, nella semifinale è giunta in ultima posizione, con 176.61.

Ginnastica artistica: ore 17.30 Vanessa Ferrari e Carlotta Ferlito saranno impegnate nella finale femminile di Individuale assoluta.

Boxe: ore 21.30 Domenico valentino sarà impegnato negli ottavi 2 della categoria maschile Pesi leggeri.

https://cookednews.wordpress.com/2012/08/01/london2012-daniele-molmenti-e-oro-nella-canoa-slalom-il-terzo-per-litalia/
https://cookednews.wordpress.com/2012/07/28/london2012-primo-oro-per-litalia-nel-tiro-con-larco-podio-azzurro-nel-fioretto-al-femminile/

Related articles

London2012: nuoto 100 stile fuori Magnini e Dotto, ancora in gara per i 50. La furia del capitano

‘Bisogna rinnovare tutto: negli Usa gli atleti cambiano ma cambia anche lo staff. Io non cerco colpevoli, ma adesso serve fermarsi un attimo e parlarne’. Filippo Magnini, il capitano della nazionale di nuoto azzurra è furioso dopo l’eliminazione nelle batterie dei 100 stile.

‘La velocità ha ‘cannato’ completamente la preparazione olimpica. Da gennaio tutti male, serve una resa dei conti’. Fuori dai 100 stile il campione olimpico Filippo Magnini è una furia e spara a zero. ‘So di aver dato tutto, ma in gara non rendiamo. E’ un peccato presentarsi a un’Olimpiade così’ ha detto l’iridato nuotatore italiano ai microfoni di SkySport Italia.

‘Ho 30 anni e nuoto da 22 – continua – lo capisco da me quando sto male e quando sto da Dio‘.  E’ amareggiato Magnini, 19.mo in una batteria che ha visto l’americano Adrian Nathan chiudere con il miglior tempo di 48″19. ‘Sarà stato un mio errore non aver dato le indicazioni giuste per correggere certi errori. Io non cerco colpevoli, ma adesso serve fermarsi un attimo e parlarne’.

Nel gruppo dei velocisti, guidato da Caludio Rossetto, è entrata anche Federica Pellegrini che dopo il flop nei 400 è attesa stasera nella finale dei 200 sl. ‘Il suo arrivo non ha cambiato le cose, anzi – dice il fidanzato della olimpionica. Ci siamo allenati bene, lei ha imparato la leggerezza da noi e noi altre cose da lei. Io guardo al rapporto con Claudio e di sicuro qualcosa è mancato. Bisogna rinnovare tutto dell’Italia: parliamo degli statunitensi, lì gli atleti cambiano ma anche lo staff. La verità è che abbiamo fatto ma non è venuto fuori niente’.

Meno arrabbiato Luca Dotto, una medaglia mondiale e il rientro a casa obbligato prima della fine delle Olimpiadi, il 12 agosto se qualcosa dovesse andare storto. ‘Sono stati fatti errori da noi e dall’area tecnica – ammette lo sprinter, atteso ancora dai 50 stile, fuori dai 100 con il 22.mo crono – bisogna capire dove risiedono le responsabilità del fallimento: ci dovremo sedere e vedere tutte le cose che non sono andate, per ricominciare con serietà. Filippo? Lui è critico quando le cose vanno male, è un agonista puro e tira fuori tutto. Il gruppo è unito, anche con Federica Pellegrini. Da campionessa quale è, vuole le attenzioni in allenamento, ma è normale’.

Nelle eliminatorie della gara regina del nuoto, avanza con il quarto tempo il campione australiano James Magnussen (48″38), mentre solo decimo con 48″67 il brasiliano primatista del mondo.

Magnini e Dotto

https://cookednews.wordpress.com/2012/07/31/olimpiadi-london2012-oro-pellegrini-ora-o-mai-piu-skeet-judo-nuoto-maschile-e-tennis-le-gare-di-oggi/

http://www.london2012.com

Olimpiadi London2012: oro Pellegrini ‘Ora o mai più’. Skeet, judo, nuoto maschile e tennis le gare di oggi

Flavia Pennetta Linz 2009

Flavia Pennetta Linz 2009 (Photo credit: Wikipedia)

Pellegrini in finale sui 200 metri stile libero. La gara questa sera alle 20.41 ora italiana.  Superata la delusione dei 400, la nuotatrice olimpionica punta all’oro in questa competizione. ‘Voglio giocarmi tutto fino alla fine’. E per l’oro? ‘Ora o mai più’.

Solo una medaglia per gli azzurri, ieri, arrivata dalla carabina 10 metri ad opera di Niccolò Campriani, argento, purtroppo solo sfiorato l’oro in un testa a testa entusiasmante. Avanti nello skeet Falco e Lodde, male il setterosa contro l’Australia, bene la pallavolo femminile che batte il Giappone 3 a 1, Pennetta al terzo turno nel tennis come unica italiana. Oggi tocca a Magnini e alla Sensini nella vela.

E mentre sale l’attesa per il terzo oro olimpico questa volta nel nuoto, dopo la scherma e il tiro a segno, con un’Italia al quinto posto nel medagliere, ecco tutte le gare di oggi. 

Si inzia con il Tiro a volo, alle ore 9.00 qualificazioni  Skeet uomini con Ennio Falco e Luigi Lodde , alle 14:00 la finale al The Royal Artillery BarracksPiù tardi arriva il Judo, dalle ore 9:30 ci sono i sedicesimi categoria 81 Kg. uomini dove  Antonio Ciano sfiderà Bishof (Ger). Ottavi invece per le donne, categoria  63 Kg., Edwige Gwend contro la vincente Xu (Chn) – Silva (Bra), si gareggia all’ExCel North Arena 2. 

A seguire il Nuoto, alle ore 10.13 batterie dei 100 stile uomini con Filippo Magnini  e Luca Dotto. Alle ore 11.02 batterie 4×200 stile sempre uomini, dove schieriamo Marco Belotti, Alex Di Giorgio, Gianluca Maglia, Riccardo Maestri. Alle ore 19:30   semifinale dei 100 stile. Ore 20:41 Federica Pellegrini per la finale dei 200 stile libero.

Sempre in acqua le prove del canottaggio, alle ore 12.20 semifinale Due di coppia uomini con Battisti-Sartori, la semifinale quattro senza uomini con il quartetto Danesin, Caianello, Miani, Goretti.

Per il tennis, a partire dalle 11.30: singolare femminile con gli ottavi di finale Flavia Pennetta vs. P.Kvitova (Cze), doppio femminile 2°turno: Sara ErraniRoberta Vinci vs. Klepac-Srebotnik (Slo), Pennetta-Schiavone o Medina Garrigues-Parra Santonja (Esp) vs. Chuang-Hsieh (Tpe), gare a Wimbledon.

Il Tiro con l’arco alle 11:49 prova individuale di Michele Frangilli contro D. Hrachov (Ukr).

Sensini in vela per le regate in programma tra le 12 e le 18.

Per gli sport di squadra tocca alla ginnastica femminile, che è in finale alle ore 16,30 nella gara a squadra (Campana, Fasana, Ferlito, Ferrari, Preziosa). Per la Pallanuoto maschile Italia-Grecia e Italia-Argentina nella Pallavolo femminile, rispettivamente in gara alle 15:30 e alle 15:45. La scherma con i Sedicesimi, Fioretto Individuale maschile alle 11.50, dove Aspromonte affronterà il  vincente di Choi (Hgk)-Daraban (Rou). Alle 12.50 si sfideranno Baldini e Miyake (Jpn) e a seguire alle 13.20 Cassarà contro  il vincente Rosowsky (Gbr) – Samandi (Tun). Le finali questa stasera a cominciare dalle ore 19.40.

#ginnastevincetepernoi#lepopolariditwitter

https://cookednews.wordpress.com/2012/07/29/olimpiadi-london-2012-la-protesta-di-taki-mrabet-il-nuotatore-che-si-rifiuta-di-competere/

https://cookednews.wordpress.com/2012/07/29/london-2012-secondo-giorno-di-olimpiade-primo-bronzo-farciniti-nel-judo-al-femminile/

Europei di nuoto a Debrecen: terzo oro per l’Italia

Terzo oro dell’Italia agli Europei di nuoto in corso a Debrecen, in Ungheria. Il primo sotto il segno di Federica Pellegrini. La fuoriclasse di Spinea ha condotto la staffetta 4×200 stile libero al gradino più alto del podio con un prodigioso recupero sull’ultima frazionista ungherese, partita largamente in vantaggio ai 600 metri. Insieme alla pluri campionessa mondiale, che ha nuotato in 1’55″33, Alice Mizzau, Alice Nesti e Diletta Carli, protagoniste del primo oro europeo azzurro nella specialità.

Con il tempo di 7’52″90 l’Italia guadagna anche la qualificazione alle Olimpiadi di Londra, ben sotto al limite di 7’57″50.

‘Sono contenta, anche perché questa cosa all’Italia non è mai capitata – afferma la Pellegrini, autrice di un cambio al limite, ai microfoni di RaiSport. Canteremo l’inno a squarciagola, perché siamo felicissime. Le gare individuali? Sta andando bene, ma non diciamo niente. Domani finalmente si comincia. Devo dire la verità, girarmi i pollici e vedere gli altri gareggiare per due giorni non è stato facile’.

Qualche giorno fa a vincere è stato Fabio Scozzoli (in foto insieme a Luca Dotto). Prima medaglia d’oro per l’Italia ai campionati europei di nuoto a Debrecen, ha vinto il titolo nei 100 rana. Nella stessa gara bronzo per Mattia Pesce. Argento per l’ucraino Dymo. Scozzoli, 22 anni, è arrivato primo con il tempo di 1’00”55, Pesce ha fermato il cronometro sull’1’00”93. Il nuotatore romagnolo nei 100 era stato bronzo agli Europei di Budapest di due anni fa e argento ai Mondiali di Shanghai del 2011. L’azzurro ha dedicato la vittoria al campione norvegese Dale Oen, scomparso recentemente: ‘Non potevo che pensare a lui, mi ha accompagnato in tutti miei successi degli ultimi anni’ ha detto Scozzoli.

Il neo campione d’Europa ha aggiunto, parlando della gara: ‘La condizione non era al top, dovevo dare il meglio di me in aggressività e in gestione per poter vincere una gara che era alla mia portata anche se molto dura’, ha spiegato ai microfoni di RaiSport.

A portare a casa il secondo oro è stato Gregorio Paltrinieri. Il 17enne di Carpi ha conquistato la medaglia d’oro nei 1500 stile libero, ottenendo con il tempo di 14’48″92 anche il pass per le Olimpiadi di Londra. L’azzurro ha condotto per tutta la gara, aumentando progressivamente il vantaggio sugli ungheresi: secondo è Gergo Kis in 14’58″15, terzo Gergely Gyurta in 15’04″38. E’ la seconda medaglia d’oro per la spedizione italiana nella rassegna continentale dopo quella di Fabio Scozzoli nei 100 rana.

Blog at WordPress.com.