Italiani alle Olimpiadi: i risultati del Day 14

(Great Britain competes in the Women’s Teams Synchronised Swimming Free Routine final on Day 14)

Taekwondo: Mauro Sarmiento non è riuscito a battere lo spagnolo Nicolas Garcia Hemme in semifinale e disputerà l’incontro per il  terzo posto. Un colpo quasi allo scadere del terzo round, quando i due erano in parità (1-1) ha condannato l’azzurro al tabellone dei ripescaggi. In precedenza Sarmiento aveva superato i quarti di finale, battendo l’azero Ramin Azizov 2-1 dopo aver sconfitto (5-1) nel primo incontro della categoria -80 kg, l’atleta del Kirghizistan Rasul Abduraim.

Canoa: Si è conclusa la corsa di Norma Murabito, 7ª classificata nel K1 200 (43.820), non potrà accedere alle semifinali.

Pugilato Bronzo per Vincenzo Mangiacapre nella categoria 64 kg di pugilato. L’azzurro è stato sconfitto in semifinale dal cubano Roniel Iglesias Sotolongo per 15-8 (3-2, 7-4, 5-2 i parziali). E’ la 20esima medaglia per l’Italia ai Giochi: 7 ori, 6 argenti e 7 bronzi. Clemente Russo vola in finale nei 91 kg., al termine di un match vibrante e pieno di emozioni contro l’azero Mammadov. L’azzurro, sotto dopo i primi due round (2-3 e 6-4), ha confezionato un terzo round da applausi. Il parziale di 9-4 gli ha consegnato la vittoria per 15-13. La giuria ha respinto il ricorso dell’azero, confermando il verdetto. Russo disputerà domani la finale contro l’ucraino Usyk. Roberto Cammarelle, invece, difenderà il titolo di campione olimpico della categoria + 91 kg, domenica 12 agosto. Cammarelle ha battuto, in un match molto intenso, l’azero Magomedrasul Medzhidov 13-12. In svantaggio dopo il primo round (4-6), l’azzurro ha reagito nel secondo portando a segno alcuni colpi determinanti ai fini del punteggio (6-4). Con la situazione in parità, il terzo round ha dimostrato i limiti dell’avversario e l’olimpionico ne ha subito saputo approfittare con due colpi pesanti che hanno fatto vacillare l’azero. Cammarelle affronterà nell’ultimo incontro il britannico Joshua.

Vela Con il sesto posto nella medal race della classe 470 maschile Gabrio Zandonà e Pietro Zucchetti si sono classificati al 4° posto in classifica generale con 72 punti. La medaglia d’oro è stata vinta dall’Australia (22 p.) che ha preceduto Gran Bretagna (30 p.) e Argentina (63 p.). Quinto posto finale invece per l’equipaggio femminile della 470. Giulia Conti e Giovanna Micol hanno disputato un’ottima regata finale per le medaglie, conclusa al 2° posto, collezionando 73 punti complessivi. Prima la Nuova Zelanda (35 p.) precedendo Gran Bretagna (51 p.) e Olanda (64 p.).

Nuoto di fondo Valerio Cleri ha concluso al 17° posto la 10 km con 1:51:29.5. Cleri non è riuscito a mantenersi nelle prime posizioni fin dall’inizio in una gara quanto mai impegnativa soprattutto per il ritmo che da subito hanno impresso il tunisino Mellouli con il canadese Weinberger e il tedesco Waschburger alternatisi in testa alla gara. Nella volata finale il tunisino Mellouli si è ripreso il primo posto tagliando il traguardo in 1:49:55.1 davanti al tedesco Lurz (1:49:58.5) e al canadese Weinberger (1:50:00.3).

Ginnastica ritmica: Elisa Blanchi, Romina Laurito, Marta Pagnini, Elisa Santoni, Anzhelika Savrayuk, Andreea Stefanescu hanno conquistato l’accesso alla finale con il secondo posto al termine delle due rotazioni. Oggi nella prova 3 nastri e 2 cerchi, le farfalle azzurre hanno ricevuto 27.700 punti totalizzando, con la gara di ieri (5 palle -28.100 p.), 55.800 punti. Meglio dell’Italia la Russia (56.375) ma dietro è rimasta la Bielorussia (54.750). Domenica in la finale si riparte da zero. Julieta Cantaluppi nella seconda giornata di qualificazione ha ottenuto dalla giuria alle clavette 26.850 punti, mentre nell’esercizio con il nastro ha ricevuto 26.550. In totale l’azzurra ha realizzato 105.275 punti concludendo in 15ª posizione, che non le consentirà di disputare la finale.

http://www.london2012.com/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/10/london2012-i-campioni-da-decidere-nel-day14-di-olimpiade/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/09/azzurri-a-londra2012-i-risultati-del-day13/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/07/london2012-italia-doping-latleta-schwazer-positivo-ai-controlli-cammarelle-in-semifinale-nella-boxe/

 

Advertisements

Bolt leggenda: l’uomo del triplo oro a Pechino si riconferma nei 200m a London2012

‘Un fulmine nel cielo di Londra. Zitti tutti, non c’è ne per nessuno. Sono leggenda vivente’.

Il 25enne Bolt riesce nel suo intento di diventare leggenda vincendo anche i 200 m all’Olympic Stadium nel day13 dei Giochi Olimpici di London2012. Confermato l’oro dopo la tripletta di Pechino, il jamaicano ha fatto spazio anche ai compagni di squadra e connazionali Yohan Blake, medaglia argento sui 100m e Warren Weir, entrambi 22 anni.

Bolt ha vinto con il tempo di 19,32, fermandosi prima di superare il suo record mondiale di 19,19 a causa di una fitta alla schiena.

Il campione del mondo di velocità si dice ‘il più grande atleta vivente. Ora sto andando a sedermi, rilassarmi e pensare a quello che potrà essere il mio prossimo obiettivo. Non so quello che voglio fare dopo questa vittoria, se eseguire i 100 o 200 m o provare qualcosa di diverso. Ho bisogno di trovare nuove motivazioni per poter continuare a fare grandi cose.’

Super Bolt non è ancora pronto per la pensione. ‘Non sono pronto a lasciare e ad andare in pensione. Amo questo sport. Il resto della stagione che sto andando ad affrontare sarà per me un divertimento. Venendo a London 2012 sono riuscito a fare quello che era nei miei intenti, vincere e confermarmi campione’.

Olympic Stadium acceso anche per il keniota David Rudisha, oro sugli 800 m. Notte di festeggiamenti invece per l’uomo più veloce del mondo a Casa Jamaica e per le strade di Londra.

Su Twitter #BoltBlake. Il tweet più retwittato (54 volte) ‘E non venitemi a dire che in Jamaica non c’è roba buona! #Bolt#londra2012

http://www.london2012.com
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/06/london2012-super-bolt-vince-ancora-nuovo-record-mondiale-per-luomo-piu-veloce-del-mondo-punta-ai-200m/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/09/london2012-bolt-pronto-per-il-doppio-sprint-finale-italia-a-che-punto-siamo-le-gare-di-domani/
https://twitter.com/usainbolt
http://www.usainbolt.com

London2012: oro States nel salto in lungo, nei 110m a ostacoli e sui 200m

Il Day12 è d’oro per i velocisti born in Usa. Dalla Reese nel salto in lungo femminile, ad Aries Merritt oro nei 110 metri maschili a Allyson Felix nei 200m donne, la bandiera a stelle e strisce comanda e vince sulla pista dell’Olympic Stadium nei Giochi di London 2012.

La saltatrice Brittney Reese è riuscita a gestire solo due salti dei sei tentativi previsti, ma il primo di questi sforzi è bastato a raggiungere i 7.12m nel secondo turno e si è dimostrato sufficiente a vincere, anche quando la Russia con Elena Sokolova è stata in grado di migliorare la propria prestazione di 7.07m ottenuta al secondo turno.

Janay DeLoach sostenuto in bronzo di un solo centimetro dal lettone Ineta Radevica, che ha saltato 6.88m due volte, ma visto DeLoach gestire 6.89m in tutto cinque.

Aries Merritt attraversa la linea prima di rivendicare l’oro nelle finali dei 110m ostacoli  il 12 ° giorno a Londra 2012, per la categoria uomini.

Al compagno di squadra Jason Richardson è andato l’argento con un punteggio da 13,04, mentre il jamaicano Hansle Parchment  vincendo il bronzo, ha segnato un nuovo record nazionale dei 13,12.

L’inglese Lawrence Clarke è stato quarto con un tempo di 13,39, mentre il campione in carica e primatista mondiale Dayron Robles, Cuba, per tutta la gara ha corso ferito.

Allyson Felix degli Stati Uniti

Allyson Felix festeggia dopo aver vinto l’oro nella finale dei  200m femminili. 26 anni, jamaicana, runner-up ad Atene e Pechino insieme a Veronica Campbell-Brown, Felix ha superato un inizio lento riuscendo a condurre fuori curva e a non essere catturata dagli avversari. La giovane lungometrista jamaicana ha segnato un tempo di 21,88 per terminare 0,21 davanti alla campionessa dei 100m  Shelly-Ann Fraser-Pryce.

La statunitense Carmelita Jeter – medaglia d’argento nei 100m – ha preso il bronzo, con Campbell-Brown quarta, non riuscendo però nel suo tentativo di diventare la prima donna a vincere una corsa podistica per tre Olimpiadi consecutive.

Oggi Bolt ha gareggiato per difendere il suo titolo di leggenda di uomo più veloce del mondo, triplo oro a Pechino e oro sui 100m domenica a London2012, correndo nelle semifinali dei 200 m. Il 25 enne campione del mondo ha battuto il suo record facendo quasi jogging a metà strada dalla dirittura d’arrivo con un tempo di 20,18.

Il compagno di squadra Yohan Blake è stato più veloce, anche dopo avere marcatamente rallentato, vincendo l’apertura in semi finale con i 20.01.

https://cookednews.wordpress.com/2012/08/08/alcune-foto-dal-day12-di-london2012/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/06/london2012-super-bolt-vince-ancora-nuovo-record-mondiale-per-luomo-piu-veloce-del-mondo-punta-ai-200m/

Olimpiadi di Londra 2012: il meglio di oggi

The DAY 10. Siamo soltanto al decimo giorno di Olimpiadi. Vediamo che succede

Timo BollGermany, sta combattendo per arrivare alle semifinali di Table Tennis, il tennis da tavolo. Il match a squadre si gioca contro la China.

No, non è arrabbiato. Karam Mohamed Gaber Ebrahim, Egypt, egiziano, sta celebrando la vittoria nella Lotta Greco Romana nelle semi finali degli 84kg  contro il polacco Damian Janikowski #Day 10.

E’ l’ora del Basket per i Giochi di squadra alle Olimpiadi 2012. Kevin Seraphin (4) e Ronny Turiaf (14), France,  festeggiano dopo aver vinto 79-73 contro la Nigeria durante i Men’s Basketball Preliminary Round match del #Day 10.

Olympics Day 10 – Synchronised Swimming Nayara Figueira e Lara Teixeira, Brazil, competono nel Women’s Duets Synchronised Swimming Free Routine Preliminary- E’  il  #Day 10 dei London 2012 Olympic Games.

Nuoto SincronizzatoNatalia Ischenko e Svetlana Romashina, Russia. Anche loro competono nel Women’s Duets Synchronised Swimming Free Routine Preliminary nel #Day 10

Ona Ballestero Carbonell e Andrea Fuentes Fache, Spain. Ancora una coppia per il duetto femminile nel Nuoto Sincronizzato. London 2012 Olympic Games, Aquatics Centre.

Ginnastica artisticaElizabeth Tweddle  compete alle parallele asimmetriche, esibendosi in finale

Tiro libero per il francese Boris Diaw  contro la Nigeria durante la partita di andata. Sono le semifinali di Basket al giorno 10 del 2012 Giochi Olimpici di Londra.

https://cookednews.wordpress.com/2012/08/06/london2012-seconda-settimana-di-giochi-20-sport-in-gara-18-le-medaglie-alla-decima-giornata/

Olimpiadi 2012: Cagnotto in finale nei tuffi, quinto posto Paltrinieri nel nuoto

Quinto posto per il diciassettenne Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero ‘nuotati’ questa sera dopo la qualifica da quarto tempo assoluto. ‘Italia da zero titoli? – chiede il campione europeo – Evidentemente non ce li siamo meritati. E’ un risultato sotto le aspettative, ma non fasciamoci la testa. Ora dobbiamo solo pensare a lavorare e magari ai Mondiali di Barcellona vinceremo tante medaglie’. Cosi’ l’azzurro Gregorio Paltrinieri dopo il suo quinto posto nella finale dei 1500 stile libero che ha sancito il flop dell’Italnuoto alle Olimpiadi di Londra.

CAGNOTTO DOMANI IN FINALE. Ottima giornata per Tania Cagnotto che si qualifica per la finale del trampolino da 3 metri all’Acquatics Centre di Londra. La 27enne bolzanina ha chiuso la semifinale col secondo miglior punteggio: 362,10. Niente da fare invece per Francesca Dallapè: per lei solo il 15esimo posto (312,60) che la tiene fuori dalle migliori 12. Di un altro pianeta la cinese Wu Minxia, che chiude con 390,40. La finale è domani alle 19 inglesi (le 20 in Italia).

https://cookednews.wordpress.com/2012/08/03/london2012-ottava-giornata-di-gara-speranza-paltrinieri-nel-nuoto-in-pista-bolt/
http://www.london2012.com/

Olimpiade2012: Jessica Rossi è il nuovo record mondiale, qualificata nel trap come prima italiana, è oro nel tiro a volo

E’ Jessica Rossi la nuova record woman italiana. La ventenne tiratrice emiliana ha dominato la qualificazione del trap in queste Olimpiadi di Londra 2012, siglando il nuovo record olimpico con un 75 su 75 che non sarà mai più migliorabile e vincendo l’oro.

L’azzurra s’è messa dietro la slovacca Stefecekova (73 piattelli), la francese Reau, l’australiana Balogh (72 per entrambe) e la sammarinese Alessandra Perelli (71).

Per il sesto posto nella finale da 25 piattelli in programma alle 16 italiane spareggiano in tre a quota 70.

Jessica Rossi è medaglia d’oro nel double trap: 99-100. Ha stabilito il nuovo primato del mondo per una eliminatoria, il precedente di 74/75, era dell’ucraina Chuyko e resisteva dal 1998. Seconda la sanmarinese Perilli.

Tweet del giorno

Federica Pellegrini: ‘Sposterò i miei obiettivi’. Jessica Rossi: ‘I miei obbiettivi si spostano da soli ma io gli sparo’.

#Londra2012#Olimpiadi#oro

http://www.london2012.com/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/03/london2012-ottava-giornata-di-gara-speranza-paltrinieri-nel-nuoto-in-pista-bolt/https://cookednews.wordpress.com/2012/08/03/london2012-tocca-al-tiro-a-volo-jessica-rossi-in-pedana-per-il-trap-domenica-pellielo-e-fabbri/
https://twitter.com/#!/search/%22Jessica%20Rossi%22

London2012, ottava giornata di gara: speranza Paltrinieri nel nuoto. In pista Bolt

Ottava giornata di Olimpiade, ecco i risultati del 3 agosto e le gare di oggi. In finale, gli azzurri della sciabola qualificati al 3° posto, Paltrinieri sui 1500 sl, terza in qualifica la Cagnotto.

Tiro a Segno. Niccolò Campriani ha concluso 8° la finale della carabina 50 metri con 697.6. Per arrivare in finale però c’è stato bisogno di un maxi shoot-off con nove partecipanti. Fissati i primi tre posti in classica con il bulgaro Martinov (600 p. record mondiale in qualifica uguagliato), il belga Cox (599 p.) e lo sloveno Debevec (596 p.) in quota 595 si è trovato Campriani ed altri otto tiratori. Dopo i cinque tiri di spareggio con 51,7 ,l’azzurro è passato in finale con il sesto punteggio. Marco De Nicolo è lontano dalla qualificazione chiude al 36° posto (589).

Quarto posto nel canottaggio per Lorenzo Carboncini e Niccolò Mornati nel due senza (6:26.17). Gli azzurri in lotta fino ai 1500 metri per il bronzo, non sono riusciti a raggiungere Francia (6:21.11) e Gran Bretagna (6:21.67) che hanno chiuso al secondo e terzo posto. La gara è stata vinta dai neozelandesi (6:16.65).

Matteo Stefanini, Francesco Fossi, Pierpaolo Frattini, Simone Raineri, impegnati nella finale B del 4 di coppia, hanno concluso la gara al 5° posto (6:02.57).

Nel nuoto, Gregorio Paltrinieri è entrato in finale nei 1500 sl con il quarto tempo (14:50.11), questa sera la finale, mentre Gabriele Detti ha fatto registrare 15.06.22 chiudendo in classifica generale al 13esimo posto. Erika Ferraioli ha concluso al 32esimo la 50 sl con 25.69. Uscita di scena per le staffette miste. Nella 4×100 le azzurre Barbieri, Guzzetti, Bianchi e Federica Pellegrini hanno ottenuto l’11esimo tempo in 4:02.20. Nella mista maschile Di Tora, Scozzoli, Rivolta, Dotto si sono classificati al 14° posto con 3:36.88.

Nell’atletica, nessuna qualifica per Simona La Mantia nel salto triplo (m. 14.40). Il miglior salto dell’azzurra è stato m. 13.92 (18ª) non troppo distante però dalla minima misura di accesso (14.16) della dodicesima qualificata la slovena Sestak. In testa Olga Rypagova (Kazakistan) con 14.79. Libania Grenot, con il 3° posto in batteria, si qualifica per la semifinale die 400 metri (52″13). Accede alle semifinali dei 400 ostacoli anche Jose Reynaldo Bencosme con il 17° tempo (49″35). Con il secondo posto nella batteria dei 3000 siepi si è qualificato per le semifinali Yuri Floriani che ha coperto la distanza in 8:29.01. Nicola Vizzoni è entrato in finale nel martello con m. 74.79 classificandosi 10°al termine delle due poule di qualificazione. Lorenzo Povegliano, invece, non ha superato il turno piazzandosi 27° (m. 71.55). Giorgio Rubino è outsider nella 20 chilometri in marcia, mentre nel ciclismo Elia Viviani punta all’omnium sulla pista londinese.

Scherma: Italia sconfitta in semifinale nella sciabola a squadre dalla Corea 37-45. E’ bronzo (12esima medaglia) per Aldo Montano, Diego Occhiuzzi, Luigi Tarantino, dopo aver prevalso per una sola stoccata sulla Bielorussia (45-44), grazie alla rimonta di Aldo Montano. Gli azzurri non hanno avuto la stessa opportunità contro i coreani, che hanno mantenuto un piccolo margine di vantaggio fin da metà gara. La finale per il terzo posto sarà contro la Russia. Oggi, tentativo di rivalsa da parte della squadra femminile di spada. Fiamingo, Navarria, Del Carretto e Mollehausen tornano in pedana dopo i non esaltanti risultati nella prova individuale.

Pugilato. Eliminato al primo turno Vincenzo Picardi contro Tugstsogt Nyambayar. Il pugile italiano si è arreso ai punti per 17 a 16.

Sport Equestri. Valentina Truppa, su Eremo del Castegno, con il 9° posto si è assicurata la partecipazione al Grand Prix Special di dressage. Al termine delle qualifiche solo 18 migliori binomi su 49 concorrenti hanno ottenuto l’accesso alla fase finale che si disputerà in due prove il 7 e il 9 agosto.

Tennis. Sfuma il sogno della coppia azzurra Bracciali-Vinci, che esce sconfitta dai tedeschi Kas-Lisicki nel torneo di doppio misto. In vantaggio di un set (6/4) gli italiani hanno ceduto il secondo set al tie-break . Nel tie-break finale che ha deciso il match hanno recuperato dal 2 a 5 sino al 6 pari per poi cedere per 10 punti a 7.

Trampolino Elastico: undicesimo posto per Flavio Cannone che ha totalizzato 104,170 punti.

Beach Volley: Lupo/Nicolai hanno vinto 2-0 (21-17-21-19) il terzo incontro battendo gli statunitensi Rogers/Dalhausser, campioni olimpici di Pechino 2008, coppia numero 2 del tabellone. Gli azzurri passano così ai quarti di finale che si disputeranno il 6 agosto, contro l’Australia.

Tuffi: Tania Cagnotto ha raggiunto il terzo posto al termine della serie di cinque tuffi di qualificazione dal trampolino a 3 metri. L’azzurra, con 349.80 punti, ora in semifinale si trova dietro le due cinesi Wu (387.95) ed He (363.85) ma precede la canadese Abel (344.15) e l’australiana Stratton (342.70). Anche Francesca Dallapé si è qualificata per la semifinale con il 13° posto (311.25).

Vela. Proseguono le regate a Weymouth e oggi c’è stata l’esordio del 470 femminile. Giulia Conti e Giovanna Micol si sono piazzate al nono posto con 19 punti. Nella categoria Laser Uomini, alla nona regata 35° posto per Michele Regolo. Nei Finn, 22° posto per Filippo Baldassari con 164 punti dopo la decima regata. Nei 470 uomini Gabrio Zandonà e Pietro Zucchetti sono noni con 41 punti. Nei 49, la coppia Angilella-Sibello è al 15° posto dopo la regata numero 11 con 102 punti. Nei Laser Radial, Francesca Clapcich è al 18° posto con 119 punti.

In definitiva, siete pronti per la golden rush, la corsa all’oro anche se sul medagliere olimpico? Tenetevi pronti, perché oggi è un super sabato. Uno dei giorni più attesi di Londra 2012, con 25 medaglie d’oro da vincere in 11 diverse discipline sportive, tra cui atletica, nuoto, canottaggio, ciclismo e tennis. All’Olympic Stadium, la sprinter giamaicana Shelly-Ann Fraser-Pryce cercherà di difendere il titolo dei 100 metri donne, vinto a Pechino nel 2008 e Mo Farah avrà il pubblico di casa dietro di lui per la finale dei 10.000 m maschili, mentre il Team GB Helen Jenkins è tra i favoriti per il Triathlon femminile in Hyde Park. E, a Wimbledon, Maria Sharapova (Russia) si trova di fronte Serena Williams (USA) nella finale individuale di tennis femminile.

Alle 13:30, l’americano Bolt debutta in pista per i quarti di finale dei 100 metri maschili. Le donne invece si giocheranno la medaglia nella finalissima delle 22:55. Quarta giornata per il torneo di pallacanestro maschile: riflettori puntati su Russia – Spagna e Usa – Lituania. Nel vivo anche il torneo di calcio, con i quarti di finale.

http://www.londra2012.coni.it/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/03/london2012-tocca-al-tiro-a-volo-jessica-rossi-in-pedana-per-il-trap-domenica-pellielo-e-fabbri/
http://www.taniacagnottoweb.net/
http://www.london2012.com/schedule-and-results/day=4-august/all-day.html

London2012, tocca al tiro a volo: Jessica Rossi in pedana per il Trap, domenica Pellielo e Fabbri

Da questa mattina al Royal Artillery Barracks è iniziata l’invasione degli specialisti di Fossa Olimpica impegnati negli allenamenti ufficiali, pre event training, che anticipano la gara vera e propria dei prossimi tre giorni.

Domani sarà la volta del comparto femminile, in cui gareggerà Jessica Rossi. Poliziotta di venti anni di Crevalcore, campionessa italiana, europea e del mondo nel 2009 quando aveva solo 17 anni, vincitrice della Coppa di Cristallo (Finale di Coppa del Mondo) nel 2011, la tiratrice emiliana ha molte ragioni per voler vincere. Prima fra tutte quella di entrare nella storia come la prima tiratrice ad aver conquistato tutto il conquistabile avendo ancora l’età per competere tra gli junior. La gara di domani la vedrà impegnata alle ore 10.00, alle 11.30 ed alle 13.00 per le tre serie di qualificazione. 75 piattelli per conquistare il diritto di accesso alla finale, prevista per le 16.00 italiane, che avrà in palio le tre medaglie olimpiche.

Domenica e lunedì toccherà, invece, agli uomini che affronteranno 75 piattelli nel primo giorno e 50 più finale nel secondo.

A difendere i colori azzurri due colossi del movimento del Trap italiano.

Il primo e in assoluto il più titolato è Giovanni Pellielo. Quarantadue anni di Vercelli, con le tre medaglie olimpiche conquistate nelle ultime tre edizioni dei Giochi, il bronzo a Sydney 2000 e i due argenti di Atene 2004 e Pechino 2008, è già di fatto nell’Olimpo di questa disciplina. Tanti anche i titoli conquistati nelle massime competizioni mondiali e continentali. Tre volte campione del mondo, sette Coppe di Cristallo Finale di Coppa del Mondo, due titoli di Campione Europeo e sette di Campione Italiano. Con un occhio già puntato sull’edizione del 2016 a Rio de Janeiro, Pellielo arriva a Londra con l’intenzione, la voglia e le capacità necessarie per meritarsi la medaglia più importante.

L’altro alfiere è Massimo Fabbrizi, trentacinque anni da compiere il prossimo 27 agosto, marchigiano. A Londra, si presenta già due volte Campione del Mondo, titolo conquistato quest’ultimo a Belgrado, lo scorso anno eguagliando il record in qualificazione, 125 su 125 realizzato per la prima volta al mondo da Pellielo nel 1994, ed in finale (149/150). Sulle pedane londinesi ha già dimostrato di saper far bene conquistando la medaglia d’oro in occasione della pre olimpica dello scorso aprile e, a giudicare dalla determinazione con cui è arrivato nella capitale britannica, ha intenzione di replicare il risultato.

‘Siamo pronti a dare il massimo – spiega il CT Albano Pera – Ci siamo preparati con la serietà e la concretezza che ha sempre caratterizzato il nostro lavoro. I ragazzi stanno bene. Ora il responso spetta solo alle pedane’.

http://www.london2012.com/

London2012: storica Gabby Douglas, è la prima ginnasta afro a vincere l’oro. La Ferrari chiude ottava

Per la prima volta nella storia una ginnasta afro vince un All-Around olimpico: è il trionfo della 16enne statunitense Gabby Douglas, che lascia la piazza d’onore alla favorita Victoria Komova e il bronzo alla russa Mustafina. Le italiane: Vanessa Ferrari è 8a, per la Ferlito altalenante un 21esimo posto.

La ginnasta Gabby Douglas è la prima giovane donna afro americana (African American) a vincere l’oro all-around individuale. A soli 16 anni, Gabby ha fatto storia vincendo l’oro a titolo individuale. La squadra statunitense (Americans) ha vinto il primo oro olimpico come team ‘The Magnificent Seven‘, nel 1996. Già nel 1996, Dominique Dawes (insieme a  Douglas) è stato il primo afro-americano a vincere una medaglia d’oro olimpica nella ginnastica. Gabby, la sedicenne ginnasta olimpica, è sulla copertina di TIME Magazine. Ancora una volta congratulazioni Gabby! You go Girl! è l’augurio dei suoi connazionali.

L’italiana Vanessa Ferrari non delude le attese e chiude all’ottavo posto la finale del concorso generale individuale di ginnastica artistica, giusto a ridosso delle migliori, pur senza mai entrare nella lotta per il podio. Tutto è andato come doveva andare, con la ginnasta bresciana che ha confermato le sensazioni positive di qualificazioni e finale a squadre in previsione di quella che sarà la vera gara decisiva delle sue Olimpiadi, quella finale di specialità al corpo libero che è in programma nel pomeriggio di martedì 7 agosto.

London2012: il Dream Team del fioretto torna a regalare un oro all’Italia. E’ il secondo

 Il Dream Team di fioretto femminile – Elisa Di Francisca, Arianna Errigo e Valentina Vezzali – torna a regalare una vittoria con il secondo oro nella prova a squadre della scherma.  La medaglia d’oro olimpica arriva in finale contro la Russia col punteggio di 45-31. Di Francisca, Errigo e Vezzali avevano occupato l’intero podio anche nella prova individuale di fioretto nella quale avevano conquistato, rispettivamente, l’oro, l’argento e il bronzo.

Nella finalissima c’è stato spazio anche per la riserva Ilaria Salvatori, che ha sofferto contro la Shanaeva ma ha firmato la stoccata del 35-21. Valentina Vezzali, l’eterna, firma la stoccata decisiva e diventa la donna italiana più medagliata di sempre alle Olimpiadi con sei ori, un argento e un bronzo.

Per la spedizione italiana si tratta della quarta medaglia d’oro ai Giochi olimpici di Londra 2012. Altro record per la Vezzali, la 38enne jesina conquista l’oro per la quarta olimpiade consecutiva, dopo avere vinto le prove individuali di fioretto a Sydney 2000, Atene 2004 e Pechino 2008.

Primo oro olimpico in carriera per Arianna Errigo e Ilaria Salvatori, secondo per Elisa Di Francisca che a Londra aveva già trionfato nella prova individuale.

Alla sesta giornata di Olimpiade, l’Italia è settima nel medagliere.

 ‎27 luglio – 12 agosto
http://www.london2012.com
https://cookednews.wordpress.com/2012/07/28/london2012-primo-oro-per-litalia-nel-tiro-con-larco-podio-azzurro-nel-fioretto-al-femminile/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/02/london2012-italia-a-quota-10-medaglie-battisti-e-sartori-argento-nel-canottaggio/

Blog at WordPress.com.