Venice Drum Circle, a public gathering in a public space

‪#‎WaveOfAction‬ ‪#‎WorldWideWaveLA‬ ‪#‎www‬ #Cookednews

No one but the most addled hippie really likes a drum circle, but only the war-like LAPD could possibly see one as any kind of threat. Hundreds of people assemble every Sunday by the Venice boardwalk for the Venice Drum Circle, a public gathering in a public space that rarely if ever results in any reports of bad behavior, except when the LAPD shows up to cause trouble for no real reason. (Even an LAPD officer describes the drum circle as a “peaceful occurrence.”) But for the past three weeks the LAPD has attempted to break up the peaceful gatherings once the sun has set, because them’s the rules, and the drummers have refused, because they’ve got a good groove going or whatever. So the LAPD has gone into full riot response. On a drum circle.

Last night, between 400 and 500 people were again causing no trouble at all when the LAPD came in to shut them down; when most people stayed, “an airship and multiple LAPD units executed a skirmish line [to] the push the crowd north,” according to Venice 311. A few people threw things, so they “called for a specialized unit from the Metro division which includes SWAT and mounted units for assistance,” which they had to cancel eventually because the crowd was like “whatever” after just 25 minutes. Everyone ended up dispersing pretty easily; one person who rushed the police line and another who “refused to move,” according to KTLA, were arrested.

One Venetian tweeted last night“more cops tonight than I’ve seen since the riots,” but apparently no measure is too out of proportion to the horrible scourge of hippies grooving to some jams on our beaches. This recent crackdown probably doesn’t have anything to do with the changing (richer, techier) face of Venice, does it.
· Venice Drum Circle Turns Violent; 2 Arrested . Solidarity with the Venice Drum Circle 1000 Ocean Front Walk ‪#‎WaveOfAction‬

LIVE NOW [4pm Sunday]: Solidarity with the Venice Drum Circle
1000 Ocean Front Walk ‪#‎WaveOfAction‬
Join us to bear witness to the evening dispersal orders issued to the Sunday Venice Beach drum circle. It is our human right to have 24/7 access to life sustaining waterways such as the ocean and drum alongside waves without being forced out by riot police.

‪#‎WorldWideWaveLA‬ ‪#‎www‬

Potential livestream coverage:
http://www.ustream.tv/channel/pmbeers
http://www.ustream.tv/channel/usvmj

[more info]
The LAPD is in Riot Mode Over “Peaceful” Venice Drum Circle –http://la.curbed.com/archives/2014/03/the_lapd_is_in_riot_mode_over_peaceful_venice_drum_circle.php

THE LAPD IS ARRESTING VENICE HIPPIES FOR HAVING DRUM CIRCLES –http://www.vice.com/read/venice-beach-is-safe-for-now-thanks-to-eagle-soaring-chief

Photo via Wave Of Action Los Angeles and Occupy Los Angeles OWS

www.venicebeachdrumcircle.com

Advertisements

Batman première: in 14 muoiono a Denver, dove un pazzo spara sulla folla

È di almeno quindici morti, fra cui anche bambini, il bilancio di una sparatoria avvenuta a Aurora, Denver in Colorado, al termine della prima cinematografica di ‘The Dark Knight Rises’, l’ultimo film della serie dedicata a Batman, l’uomo pipistrello. A riferirlo un’emittente radiofonica locale, radio KOA, la prima ad aver divulgato la notizia.

La polizia in un primo momento aveva parlato di una ventina di feriti. Secondo quanto riferisce l’emittente Nbc un sospettato sarebbe stato fermato dalla polizia. La notizia è riportata anche da Sky News nell’edizione britannica. Altre fonti parlano di 30, 40 feriti, il cui numero sembra essere destinato a crescere.

Il fermato sarebbe una persona entrata in azione con un maschera antigas. Un altro sospettato è fuggito. C’è chi ha parlato anche di un’esplosione di una bombola. Ha aperto il fuoco durante la proiezione al Century 16 Movie Theaters dell’Aurora Town Center, un centro commerciale ad Aurora, un sobborgo di Denver, Colorado.

L’assassino indossava una maschera simile a quella che porta il personaggio ‘cattivo’ dell’ultimo Batman e avrebbe lanciato un lacrimogeno prima di aprire il fuoco.

Gli agenti hanno fermato un uomo almeno un’ora fa, ma i killer potrebbero essere più di uno. La polizia, che parla già di arresto, ha anche aggiunto che non vi sono prove di altri complici o persone che abbiano partecipato alla sparatoria.

La proiezione del film iniziava a mezzanotte ora locale (8 del mattino in Italia). Dieci persone sono morte all’istante e cinque al pronto soccorso, come ha riferito il capo della polizia Dan Oates. Il killer è stato arrestato e ha agito da solo con tre armi da fuoco. Non ci sono prove di altri complici o persone che abbiano partecipato. Ha 24 anni, come ha dichiarato ai microfoni della Cnn, Frank Fania, del Dipartimento di polizia di Aurora. Indossava giubbotto antiproiettile, casco e occhialoni scuri, maschera anti-gas simile a quella di Bane (tradotto nella versione italiana con ‘Flagello’), il  ‘cattivo’ del film, armato di due pistole e un fucile. Nella sua casa la polizia ha rinvenuto materiale esplosivo.

La radio ha anche riferito dell’evacuazione della zona da parte della polizia, controllando al tempo stesso l’eventuale presenza di ordigni esplosivi.  Sul luogo della sparatoria anche gli agenti del Fbi. Un testimone riferisce che ‘un uomo ha salito lentamente le scale sparando, scegliendo gente a caso’.

Sempre secondo radio KOA, gli ospedali della zona sono stati allertati. La polizia per il momento non ha risposto alla richiesta di notizie, ma una portavoce dello Swedish Medical Center di Denver ha detto che tre persone sono state ricoverate con ferite da arma da fuoco e sono in condizioni molto gravi.

Ancora una testimonianza da parte di uno degli spettatori presenti alla premier di Batman durante la sparatoria. ‘Abbiamo sentito degli spari e un’esplosione, pensavamo fosse il film. Quando abbiamo visto che molte persone si alzavano e scappavano ci siamo alzati anche noi’. streaming live coverage

#Denver

The 2012 Met Gala: Scenes from the Red Carpet. Papermag pubblica gli shoots

Direttamente dagli spalti del Met Gala 2012, la cerimonia che celebra il mondo del fashion e dell’alta moda couturier, ecco gli scatti che il sito Papermag ha pubblicato del Red Carpet.

Le fotografie sono di CAROLINE TOREM CRAIG e in questa Marc Jacobs in pizzo e mutande e Milla Jovovich in un Prada da collezione

‘Il nostro website – spiega la redazione americana  – ha scelto questo giorno (8 maggio) come giornata fra tutte per fare un breve break dal lavoro, pubblicando, anche se un po’ in ritardo, le foto del Met Gala.

Ma it’s fun guardare le foto delle celebrità nei loro vestiti indossati esclusivamente in quel giorno – dice la breve didascalia che accompagna la carrellata di immagini – così ne abbiamo pubblicate il più possibile.

Guardatele tutte – ci invitano dal magazine online – da BeyonceRooney Donatella Versace impettite sul tappeto rosso del Costume Institute Gala, annuale al Metropolitan Museum of Art di New York. 

Personaggio la cui presenza sembra essere inaspettata fra i name of famous, una delicata Kristen  Stewart in un abito pachtwork Balenciaga dal décolleté pitonato e a punta di pipistrello e con inserti in latex. La Bella Swan di Twilight, per intenderci. Ha portato l’Astrattismo al Met Ball 2012, dicono, e si è fatta fotografare abbondantemente anche vicino a una seducente Gwyneth Paltrow, in uno splendido abito di seta grigio perla Prada.

E in occasione del Met Gala verrà inaugurata domani Schiaparelli and Prada: Impossible Conversations, Schiaparelli e Prada: Conversazioni impossibili, una mostra interamente dedicata a Miuccia Prada considerata da Vogue regina del prêt-à-porter e alla rivoluzionaria couturier Elsa Schiaparelli che nei ’30 e ’40 collaborò con i surrealisti.

La mostra, organizzata dal Costume Institute, sarà aperta al grande pubblico dal 10 maggio al 19 agosto e analizzerà come le due signore abbiano usato la moda ‘per provocare e sovvertire le nozioni convenzionali legate al gusto, alla bellezza, al glamour e alla femminilità’, precisa Andrew Bolton, curatore della rassegna insieme ad Harold Koda.

Il video è stato prodotto in collaborazione con Amazon e Livestream

http://www.papermag.com/2012/05/met_gala_red_carpet_celebrity_photos.php
http://www.metmuseum.org/
http://www.metmuseum.org/exhibitions/listings/2012/impossible-conversations
http://www.metmuseum.org/exhibitions/listings/2012/impossible-conversations/audio-and-video
http://www.vogue.it/f#people-are-talking-about/vogue-arts/2012/04/schiaparelli-e-prada-al-met

Create a free website or blog at WordPress.com.