London2012: Italia è oro anche nel fioretto maschile

Sesto oro per l’Italia al fioretto maschile. La squadra degli azzurri porta a casa ancora una medaglia, facendo guadagnare la salire alla sesta posizione sul medagliere. Subito dopo Cina, Stati Uniti, Regno Unito, Corea.

La squadra azzurra di fioretto maschile ha vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Londra2012. Sulla pedana dell’ExCel, nell’ultima gara del programma a cinque cerchi della scherma, Andrea Baldini, Giorgio Avola e Andrea Cassarà (Valerio Aspromonte, impiegato ai quarti, riserva), guidati in panchina dal ct Stefano Cerioni, hanno superato in finale il Giappone per 45-39. Per l’Italscherma si tratta del terzo titolo conquistato, il settimo podio di questa edizione dei Giochi. Per i colori azzurri, invece, è la 14esima medaglia, la sesta d’oro.

Avola e Baldini hanno mantenuto a lungo il doppio la superiorità fino al settimo assalto quando il Giappone è tornato in parità (30-30). Il testa a testa è proseguito fino all’ultimo incontro iniziato sul 40 a 37. Baldini ha compiuto l’ultima fatica portando al trionfo gli azzurri.

La squadra azzurra ha superato negli ottavi la Gran Bretagna in un incontro, molto combattuto ed equilibrato, vinto per 45 a 40. In semifinale contro gli Stati Uniti, il Ct Cerioni ha messo in pedana Giorgio Avola, in sostituzione di Valerio Aspromonte. La gara si è conclusa con un netto 45-24 per gli azzurri.

Per la prima volta nella storia olimpica l’oro del fioretto a squadre è tutto italiano sia nel torneo maschile che femminile.

TUFFI, CAGNOTTO QUARTA

Sogno podio sfumato di pochissimo per Tania Cagnotto. Nella finale trampolino 3 metri, l’azzurra ha chiuso al quarto posto con il punteggio di 362,20, a soltanto venti centesimi di punto dal bronzo, conquistato dalla messicana Laura Sanchez Soto, medaglia di bronzo con 362.40 contro i 362.2o di tania. Medaglia d’oro per la cinese Wu Minxia con 414.00, davanti alla connazionale He Zi, argento con 379.20.

http://www.london2012.com/
http://www.londra2012.coni.it/
https://cookednews.wordpress.com/2012/08/05/alcune-foto-direttamente-dalle-olimpiadi-di-london2012/
https://cookednews.wordpress.com/2012/07/28/london2012-primo-oro-per-litalia-nel-tiro-con-larco-podio-azzurro-nel-fioretto-al-femminile/

La stampa tedesca contro gli Azzurri

La stampa tedesca contro gli Azzurri.  Non abbiamo ancora cominciato, che bisogna già difendersi. Il match di questa sera, decisivo per la finale da disputare con la Spagna, Italia Germania, deve ancora iniziare e i principali tabloid germanici sono già passati  all’attacco.  La Welt online elenca 20 motivi per i quali i tedeschi batteranno i sempre rivali italiani.

Tra i venti motivi più o meno seri che – secondo il giornale made in Deutschland – porterebbero la vittoria dalla loro parte ci si mette anche l’arbitro francese Stephane Lannoy. Inoltre a far vincere la Germania contribuirebbe anche Daniele De Rossi, unico giocatore importante dell’Italia, che ha già segnato un goal con la nazionale tedesca (in un’amichevole nel marzo 2006 a Firenze), in forse a causa di un dolore a una gamba. Ancora un motivo per cui l’Italia soccomberà questa al potere calcistico della più forte Germania? Si chiede ironicamente il Welt. ‘Perché allo stadio di Varsavia ci saranno 25mila fan tedeschi contro i circa 5mila italiani’  e ‘perchè agli italiani in tre semifinali non sono riusciti a portare a casa una vittoria o a fare un goal’.

Attacco caustico del Bild agli italiani intercettati come i più ‘scatenati’: De Rossi a cui piace Mussolini ( ma chi Alessandra, l’onorevole?)  e Antonio Cassano, ‘uomo bunga bunga da seicento donne’.

Sono forti i tedeschi, che continuano a buttar giù gli azzurri e gli italiani in generale, per il cibo, il papa, il numero di goal, lo stile di alcuni giocatori nel tirar palle in rete (riferimento esplicito fisso a Cassano insieme a Emanuele Giaccherini, considerati i peggiori del campionato e ai venti tentativi di Balotelli di segnare andati nulli, eccetto che per una volta.

E dopo aver più o meno efficacemente sparato a zero sugli italiani, il popolare tabloid Bild invita i suoi lettori a creare la formazione della nazionale tedesca, annunciata ufficialmente nel tardo pomeriggio prima della semifinale, spiegando la tattica del ct tedesco Joachim Loew di voler ‘evitare a ogni costo che il ct degli italiani Prandelli sappia in anticipo la collocazione dei giocatori e regoli di conseguenza la sua di tattica.

Ricorda invece il Der Spiegel online che ‘quando questa sera la nazionale tedesca incontrerà gli Azzurri per la semifinale degli Europei, a 1.200 chilometri di distanza a Bruxelles avrà luogo un duello italo-tedesco non meno importante’, quello tra Mario Monti e Angela Merkel.

Un ulteriore accusa arriva dalla prima del Sueddeutsche Zeitung che punta il dito contro i party patriottici tacciandoli di nazionalismo e pubblicando una foto di fan ricoperti di gadget e vessilli teutonici. Dai Mondiali 2006 ‘i tifosi tedeschi trasformano gli eventi sportivi e mondani in feste nero-rosso-oro. Occhio quindi alle derive nazionaliste.

Più moderato, per ovvie ragioni, il direttore (dal 2004) del berlinese Die Zeit (il Tempo) che insieme al Der Spiegel è il più importante settimanale della Repubblica Federale. Italiano nato a Stoccolma da mamma tedesca e papà italiano, emigrato in Germania a poco più di tredici anni, a Giovanni Di Lorenzo Sky Italia ha fatto qualche domanda.

‘Vivo in Germania da 42 anni. Dal 2004 ho la doppia cittadinanza. Ma stasera tiferò Italia. E’ la mia prima squadra e le squadre non si possono cambiare. Sarò a Brema per le prove di 3nach9, il programma radiofonico che conduco a Radio Bremen e probabilmente la vedrò in un ristorante italiano.

In particolare – continua Di Lorenzo – tutti lodano la classe di Andrea Pirlo, a cui il nostro giornale dedicherà un servizio e la prima pagina del numero in uscita. Nonostante questo rispetto, vengono tirati fuori i soliti pregiudizi verso il calcio italiano. Difensivo, teatrale, con i giocatori dediti a trucchi per ingannare gli avversari. Noi italiani, parlo per me, come si dice non siamo adatti a far niente, ma siamo capaci di tutto. Chi vincerà? Penso che si possa vincere, lo spero e me lo auguro, soprattutto per Cesare Prandelli, una persona che stimo per la sua grande onestà’.

https://cookednews.wordpress.com/2012/06/28/europei-di-calcio-2012-germania-italia-fra-sogni-e-visioni/

Euro2012: primo match della nazionale azzurra in pareggio con la Spagna ‘roja’

Sono riusciti nel loro intento i nostri azzurri alla prima prova degli Euro2012, i campionati europei che oggi li hanno visti in campo nell’arena di Danzica. La squadra presentata ieri in conferenza stampa dal ct Cesare Prandelli e dal capitano e portiere della Juve Gigi Buffon, ha ottenuto un ottimo pareggio con i rivali favoriti per quest’anno, le furie rosse della nazionale spagnola. Nel botta e risposta Di Natale Fabregas, l’Italia di Prandelli ha dato ancora una volta conferma di poter vincere contro l’avversaria furia rossa. Per molti una festa a metà, non per gli azzurri raggiunti negli spogliatoi da Napolitano in persona. Il presidente, in visita in Polonia per una settimana è arrivato oggi a Danzica (domani a Varsavia) per la partita d’esordio, prima di abbracciare Buffon si è rivolto alla squadra dicendo ‘Bravi’.

Prandelli è stato dunque ripagato della fiducia da sempre mostrata e anche se le premesse non erano proprio delle più buone, se  è vero che nell’era della crisi economica la Spagna è messa peggio dell’Italia, nel pallone la situazione cambia. A Danzica non c’è stata alcuna differenza in campo tra il rendimento degli azzurri e quello dei campioni del mondo ed europei in carica.

Test superato da un’Italia che ha saputo tenere alto il tenore del gioco con un primo tempo molto più incisivo sugli avversari e tante possibilità di andare in rete. Presto raggiunta, la nazionale azzurra non ha mancato di continuare a fare una buona gara, vista anche dai singoli protagonisti della partita di apertura dei nostri Europei 2012.

Dal muro di De Rossi, centrocampista in difesa al cronometrico Buffon, puntuale e carismatico. Bene anche Cassano e l’esordiente Giaccherini, Marchisio e Bonucci, che fuori dal calcioscommesse sa dare di più. Delusione Balotelli, frenato rispetto a un Di Natale d’attacco. Vi ricorda qualcosa  il il 10 giugno 1968? Unico successo azzurro per il calcio italiano agli europei.

 Prossima uscita giovedì alle 18 a Poznan contro la Croazia.

http://it.uefa.com/uefaeuro/

Euro2012: Buffon ‘siamo qui per stupirvi’. Domani il primo, importante match contro gli spagnoli

‘Stupire’. Per il capitano della Nazionale italiana è l’ordine categorico da seguire in questi campionati Europei appena iniziati. ‘Dentro abbiamo una grande determinazione, per capire dove ci porterà dobbiamo solo aspettare – ha detto Gigi Buffon in conferenza stampa alla vigilia dell’esordio europeo contro la Spagna, domani alle 18 allo stadio Gdansk di Danzica. C’è la consapevolezza e la convinzione di poter far bene – dice il numero 1 della nazionale, anche lui coinvolto nel Calcioscommesse. Per Buffon ‘Quello che verrà, se sarà un verdetto onesto del campo, lo prenderemo. Rappresentiamo un paese intero che sta attraversando un periodo non facile. Ma abbiamo l’opportunità per rendere i tifosi partecipi ed orgogliosi di questa Nazionale e dei ragazzi che indossano la maglia azzurra’.

Una sfida da non sottovalutare quella con la Spagna. Non solo perché l’Italia si troverà di fronte i campioni del mondo e d’Europa, desiderosa di una rivincita dopo la sconfitta agli Europei di quattro anni fa. ‘Il nostro precedente con la Spagna brucia ancora un pochino – ha ammesso il neo campione d’Italia – ma è anche vero che da quella partita in poi la Spagna ha ampiamente legittimato la supremazia che si è conquistata. Di certo inorgoglisce il fatto che nel loro momento migliore, senza rubare nulla, avevamo creato alla Spagna in quella partita qualche difficoltà’.

Secondo il portiere azzurro ‘la Spagna non deve temere l’Italia. Loro hanno talmente tante certezze che non temono nessuno. Ci rispetteranno come si fa con tutti gli avversari che si incontrano’. Gigi Buffon è consapevole che sono loro la squadra da battere. ‘Nel calcio quasi sempre vincono i più forti e loro lo sono’, ammette. Ma poi aggiunge anche: ‘Ogni tanto vincono i più bravi e questo ci lascia qualche speranza. La Grecia nel 2004 è stata superiore a tutte le altre rivali, ma non era la più forte. Lo stesso vale per la Danimarca nel 1992’.

Gigi Buffon è poi tornato sulla vicenda calcioscommesse, dopo le polemiche che lo hanno toccato anche personalmente per le sue puntate sospette in una tabaccheria di Parma. ‘Le situazioni che stiamo vivendo, e che ci sono state, chiaramente non ci possono aiutare a trovare la serenità giusta. Però se si è uomini, e se si ha una certa esperienza, come hanno molti di noi, può essere una buona leva per avere qualche stimolo in più’.

Il portiere della Juve, ormai veterano della maglia azzurra: ‘Penso che sia molto bello potere guardarsi indietro e vedere che è dal ’97 che vesto questa maglia e dopo 15 anni ci sono ancora, questo per me vuol dire tanto’.

Buffon si rivolge anche a Mario Balotelli, volto nuovo della nazionale fra i veterani. ‘A livello calcistico, è un talento puro a cui non si deve suggerire nulla. E’ uno dei pochi giocatori che può farci vincere le partite. Fuori dal campo si è sempre comportato in maniera diligente con noi. Ha 22 anni, è giusto che commetta errori: è importante che uno sbaglio si trasformi in esperienza’.

In un gruppo che comprende anche Irlanda e Croazia, quello tra Italia e Spagna è il match-clouPrandelli, dopo l’imbarcata presa in amichevole contro la Russia (azzurri sconfitti per 3-0), per questi Euro2012 sembra aver scelto di schierare la difesa a 3, puntando sullo spostamento di De Rossi centrale, in mezzo ai due juventini Bonucci e Chiellini. In attacco fiducia al tandem Cassano-Balotelli, per provare a sorprendere la non irresistibile retroguardia spagnola e per dare un segnale di risposta a tutto quello che sta accadendo al calcio italiano, sommerso dallo scandalo scommesse.

Danzica, gli azzurri nello stadio d’ambra

Nuovo di zecca, consegnato ufficialmente nel 2011, l’Arena Gdansk di Danzica ha ospitato oggi il primo allenamento degli azzurri in vista del match contro la Spagna. Stadio avveniristico dai colori ambrati – Danzica è città dell’ambra – l’Arena ha una capienza massima di 40.000 spettatori ed è il campo dove gioca le partite interne la squadra della città baltica, il Ks Lechia Gdansk. Ecco una panoramica della struttura costituita da 18.000 piastrelle simili all’ambra.

Euro 2012: al via i campionati Europei. Oggi si gioca Polonia Grecia, domani Italia contro Spagna

Iniziano oggi alle 18.00, allo stadio Narodowy di Varsavia, con il primo dei match Polonia-Grecia, gli Euro 2012, i campionati di calcio Europei. La 14esima edizione di quest’anno vedrà scendere in campo 16 squadre (24 alla prossima), pronte a competere per la vittoria. Suddivise in quattro gironi di 31 gare, si giocherà la finalissima il prossimo 1 luglio, a Kiev.

Tra le nazionali partecipanti, la favorita per il successo finale è la Spagna, attuale Campione del Mondo e d’Europa. Le Furie Rosse, come sono chiamati i giocatori della nazionale spagnola per i colori della squadra, sono inserite nel gruppo C insieme all’Italia.

Girone tutt’altro che facile per gli azzurri agli Europei di Polonia e Ucraina che incontrano subito la Spagna e avversari come l’Irlanda di mister Trapattoni e la Croazia. Gli uomini di Prandelli, nel gruppo C, giocheranno tutta la prima fase in Polonia. Per l‘esordio, previsto per domani 10 giugno, alle 18, la nazionale è arrivata con un volo charter da Cracovia a Danzica, dove giocherà contro le Furie rosse. La sfida con la Croazia sarà il 14 giugno a Poznan, sempre alle 18. A chiudere il girone l’Irlanda, il 18 giugno alle ore 20.45, ancora a Poznan.

 Spagna a parte, l’attenzione è concentrata anche su Germania e Olanda, altre due nazionali costruite per vincere. I tedeschi possono contare su un perfetto mix di giocatori esperti e giovani promesse, mentre l’Olanda, dopo la finale del Mondiale 2010 persa con la Spagna, punta a rifarsi, mettendo in campo fuoriclasse come Van Persie e Sneijder.

Seguono Francia, Portogallo e Inghilterra, con un occhio particolare anche alla nostra Nazionale. La squadra di Cesare Prandelli è considerata una possibile sorpresa. Calcioscommesse e relativi scandali a parte, gli Azzurri puntano a stupire tutti, come è accaduto nel 2006 quando, nonostante Calciopoli, hanno portato a casa il Mondiale.

Per Gigi RivaRombo di Tuono ‘è un girone alla nostra portata’. Il commento a caldo del team manager degli Azzurri, che ha dovuto rinunciare, all’ultimo minuto, agli Europei per una lussazione a una spalla ,è ottimista. ‘E’ un girone alla nostra portata anche se impegnativo, dice. La Spagna sappiamo bene chi è e come è – ha detto il capocannoniere leggenda del calcio italiano. La Croazia è un’ottima squadra e incontreremo di nuovo l’Irlanda del Trap che ci rende la vita difficile. Tuttavia ribadisco è un girone alla nostra portata’.

Ai microfoni della Rai il ct Prandelli fa un bilancio del sorteggio: ‘Non volevamo pescare Trapattoni per tanti motivi, ma sarà un girone molto difficile. Il passaggio di turno? Dipenderà dalle condizioni fisiche dei nostri giocatori. Croazia e Irlanda sono due squadre diverse e conoscendo il Trap, lotterà fino all’ultimo secondo. Ci vuole la mentalità giusta’.

‘Fateci sognare’ è il messaggio del presidente UEFA Michel Platini e di milioni di appassionati di calcio. Chi saranno i campioni d’Europa? Platini, ovviamente, non ha la sfera di cristallo: ‘So solo che otto squadre arriveranno ai quarti di finale, poi ce ne saranno quattro, poi due, e poi darò il trofeo ai vincitori – ha commentato -. Sarà una competizione molto aperta e ci saranno tante sorprese. Chi avrebbe mai pronosticato la vittoria della Danimarca nel 1992 o della Grecia nel 2004? Come sempre, il calcio è irrazionale, ma è bello proprio per questo’.

Tutti i gironi degli Europei

GIRONE A: Polonia, Grecia, Russia, Repubblica Ceca
GIRONE B: Olanda, Danimarca, Germania, Portogallo
GIRONE C: Spagna, Italia, Irlanda, Croazia
GIRONE D: Ucraina, Svezia, Francia, Inghilterra

http://www.euro2012.it/
http://it.uefa.com/
https://www.facebook.com/pages/NAZIONALE-ITALIANA-AGLI-EUROPEI-2012/197451357005873 

Calcio scommesse: il ct Prandelli ‘No alle Crociate. Possiamo rinunciare agli Europei’, fuori Destro e Ranocchia

‘Possiamo rinunciare agli Europei’. Lo ha detto il ct della Nazionale Cesare Prandelli a Rai Sport dopo le notizie sull’informativa della Guardia di Finanza sul portiere della Juve e degli Azzurri Gigi Buffon, che non risulta indagato.

‘Se ci dicessero che per il bene del calcio la Nazionale non deve andare agli Europei, non sarebbe un problema’ ha detto il mister.

Secondo gli inquirenti, che hanno ricostruito i movimenti bancari, Buffon avrebbe giocato circa un milione e mezzo di euro in una tabaccheria dove si scommette. Per quanto riguarda i giocatori, quelli coinvolti nell’inchiesta, ‘non partiranno per gli Europei’, dice Prandelli. ‘ Io – ha aggiunto il ct della nazionale – dico no alle crociate‘.

Dopo il rientro a Coverciano per il ritiro degli Azzuri, e un conferenza stampa in cui Buffon ritratta sui ‘pareggi comodi’, è ancora bufera sulle partite truccate. ‘Non posso dire quello che realmente cuore e mente pensino. Ho avuto l’ennesima conferma che alla fine le persone con la coscienza a posto e senza scheletri nell’armadio non possono esprimere il loro pensiero – spiega Buffon. Se per quelle frasi verrò ascoltato in Procura non lo so, il brutto è che le cose si apprendono sempre da voi giornalisti giorni prima’ – dice, rivolgendosi alla platea di microfoni e registratori. 

L’azzurro sullo scandalo scommesse che sta scuotendo il mondo del calcio è chiaro: ‘Ho piena fiducia nei pm che possono fare piena giustizia. Non c’è nulla di peggio che giocare o speculare sulla vita delle persone. E’ una vergogna che se ci sono delle operazioni giudiziarie voi lo sapete tre o quattro mesi prima. Uno parla coi pm e voi sapete il contenuto dieci minuti dopo: è davvero una vergogna’.

Buffon non vuole entrare in polemica con il presidente del Consiglio Mario Monti circa l’ipotesi di chiudere il calcio per due o tre anni a fronte degli scandali: ‘Non mi permetto di proferire verbo sulla questione’. L’indagine in corso sul tecnico Antonio Conte sta scuotendo l’ambiente juventino, ma il portiere bianco nero è sicuro: ‘Non temo di perdere Conte, è un’eventualità che non ho nemmeno preso in considerazione. Da quello che ho letto e sentito dire da lui e da Agnelli, le accuse che gli sono state rivolte non sono così forti’.

Il capitano della Nazionale spiega come si potrebbero punire i calciatori che risultano colpevoli: ‘Introduciamo fortissime penali economiche nei contratti dei giocatori che sbagliano, oppure bisogna pensare che verso la fine del torneo si debba intervenire sul palinsesto bloccando alcune giocate’.

Di seguito la lista ufficiale dei 23 calciatori che giocheranno agli Europei in Polonia e Ucraina, convocati dal commissario tecnico della nazionale di calcio italiana.

Rispetto alla prima lista di 32, oltre a Criscito, Viviano, Bocchetti, Astori, Cigarini, Schelotto e Verratti esclusi perché indagati, non ci sono Andrea Ranocchia e Mattia Destro.  C’è Bonucci anche lui in odor di scommesse.

Portieri
Gianluigi Buffon (Juventus), Morgan De Sanctis (Napoli),Salvatore Sirigu (Paris St. Germain)

Difensori
Ignazio Abate (Milan), Federico Balzaretti (Palermo), Andrea Barzagli (Juventus), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Christian Maggio (Napoli), Angelo Obinze Ogbonna (Torino)

Centrocampisti
Daniele De Rossi (Roma), Alessandro Diamanti (Bologna), Emanuele Giaccherini (Juventus), Claudio Marchisio (Juventus), Riccardo Montolivo (Fiorentina), Thiago Motta (Paris St. Germain), Antonio Nocerino (Milan), Andrea Pirlo (Juventus)

Attaccanti
Mario Barwuah Balotelli (Manchester City), Fabio Borini (Roma), Antonio Cassano (Milan), Antonio Di Natale (Udinese), Sebastian Giovinco (Parma)

Create a free website or blog at WordPress.com.