Usa, strage di Newtown: Obama atteso in serata

Obama commosso NewtownIl presidente degli Stati Uniti Barack Obama è atteso in serata a Newtown per portare le proprie condoglianze alle famiglie dei bambini uccisi nella strage di venerdì scorso nella scuola elementare Sandy Hook, dove sono morte 26 persone, dodici bambine e otto bambini fra i sei e i sette anni e sei adulti. Ed è giallo su un messaggio anonimo che sembrava in qualche modo dare un avvertimento: un post anonimo apparso su 4Chan mercoledì annunciava un suicidio, venerdì mattina, che avrebbe fatto notizia.

Sono state fornite dalle autorità locali le identità degli alunni della scuola uccisi venerdì da Adam Lanza, un ventenne armato del fucile della mamma. Oggi il presidente degli Stati Uniti Barack Obama sarà nella cittadina del Connecticut dove incontrerà le famiglie delle vittime del killer che venerdì è entrato nella scuola elementare uccidendo sei adulti e venti bambini, prima di togliersi la vita. Secondo quanto reso noto dalla Casa Bianca, Obama ringrazierà i servizi di soccorso e terrà poi un discorso in occasione di una cerimonia religiosa che si svolgerà alle 19 ora locale (l’una di notte di lunedì in Italia). Secondo la polizia il killer, Adam Lanza, avrebbe utilizzato un fucile automatico Bushmaster e tutte le vittime sarebbero state colpite più volte. Sempre secondo le prime testimonianze, una delle maestre, la 27enne Victoria Soto, sarebbe stata uccisa mentre cercava di trarre in salvo i suoi allievi mentre la preside, Dawn Hochsprug, e la psicologa, Mary Sherlagh, sono state colpite mentre cercavano di fermare l’aggressore.

La rete televisiva Wfsb ha poi diffuso un comunicato del padre del killer, Peter Lanza: ‘I nostri pensieri vanno ai familiari delle vittime e agli amici che hanno perduto una persona cara, e ai feriti: la nostra famiglia piange insieme a tutti coloro che sono stati colpiti da questa immane tragedia. Nessuna parola può esprimere fino a quale punto i nostri cuori siano infranti: come molti di voi, cerchiamo di dare un senso’ a quello che è accaduto. Peter aveva divorziato dalla moglie e Adam viveva insieme alla madre, prima vittima della strage e alla quale appartenevano le armi usate per il massacro.

Sparo durante la preparazione al dibattito Obama-Romney, nessun ferito

Reuters – Un colpo di pistola è stato esploso in città, a Denver, sede, venerdì scorso, del debate  per la rielezione del presidente Barack Obama mentre i lavoratori della campagna erano all’interno del quartier generale del presidente in carica, ma nessuno è stato colpito, ha detto la polizia.

Il detective della polizia di Denver, Raquel Lopez, ha detto che un lavoratore all’interno della sede ha chiamato la polizia a metà pomeriggio per segnalare che un proiettile aveva frantumato un vetro di una finestra.

‘In questo momento, nessuno è in stato di detenzione e gli investigatori sono alla ricerca del video di sorveglianza per vedere se può essere identificato un veicolo ‘, ha detto Lopez.

Nessuno è stato fisicamente ferito.

Gli investigatori non sono a conoscenza di eventuali minacce alla campagna elettorale, ma stanno esplorando tutte le possibilità, ha detto Lopez.

All’Unione Europea il premio Nobel per la Pace

Lo avrebbe comunicato l’emittente norvegese NRK sulla base di diverse fonti ‘di fiducia’: all’Unione europea sarà assegnato il Nobel per la pace 2012, che sarà annunciato alle 5 di venerdì mattina EDT , sempre secondo la tv norvegese.

La decisione dei cinque membri del panel, guidato dal Consiglio d’Europa e dal segretario generale Thorbjoern Jagland, è stata unanime. ‘L’Ue ha contribuito all’avanzamento della pace e della riconciliazione, della democrazia e dei diritti umani’ si legge nella motivazione. Barroso: ‘Grande onore per tutti i 500 milioni di cittadini’.

 Lo ha annunciato il comitato norvegese che assegna il premio. L’Ue ‘ha contribuito all’avanzamento della pace e della riconciliazione, della democrazia e dei diritti umani in Europa –  si legge nel comunicato – Oggi una guerra tra Germania e Francia sarebbe impensabile, ciò dimostra che con la reciproca fiducia nemici storici possono diventare partner. La Caduta del Muro ha reso possibile l’ingresso dei Paesi dell’Europa centrale e orientale, così come la riconciliazione nei Balcani e il possibile ingresso della Turchia rappresentano un passo verso la democrazia’.  E ancora: ‘Il più importante risultato dell’Ue è l’impegno per la pace, la riconciliazione e per la democrazia e i diritti umani. Il ruolo di stabilità giocato dall’Unione ha aiutato a trasformare la gran parte d’Europa da un continente di guerra a un continente di pace’.

Il presidente del Parlamento Europeo, Martin Schulzha detto su Twitter di essere ‘profondamente commosso e onorato’ per l’attribuzione del Nobel per la pace all’Unione europea.

Intanto il Nobel per la Letteratura, il cinese, Mo Yan fa appello per la liberazione ‘il più presto possibile’ del premio Nobel per la pace 2010, il connazionale Liu Xiaobo.

‘Spero che possa riacquistare presto, quanto prima possibile, la sua libertà’, ha detto Mo Yan, insignito ieri del Nobel. Liu Xiaobo, Nobel per la pace nel 2010, è in carcere in Cina dopo una condanna a 11 anni di carcere per ‘sovversione’, per aver scritto un testo in favore dell’instaurazione della democrazia in Cina.

Liu Xiaobo è il primo cinese a ricevere un premio Nobel mentre risiede in Cina, ed è la terza persona a ricevere il riconoscimento per la Pace mentre si trova in prigione, dopo Carl von Ossietzky (1935) e Aung San Suu Kyi (1991)

Su Twitter Unione Europea#nobelaeuropaMo Yan

http://www.nobelprize.org

Create a free website or blog at WordPress.com.