Olimpiadi 2012: Cagnotto in finale nei tuffi, quinto posto Paltrinieri nel nuoto

Quinto posto per il diciassettenne Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero ‘nuotati’ questa sera dopo la qualifica da quarto tempo assoluto. ‘Italia da zero titoli? – chiede il campione europeo – Evidentemente non ce li siamo meritati. E’ un risultato sotto le aspettative, ma non fasciamoci la testa. Ora dobbiamo solo pensare a lavorare e magari ai Mondiali di Barcellona vinceremo tante medaglie’. Cosi’ l’azzurro Gregorio Paltrinieri dopo il suo quinto posto nella finale dei 1500 stile libero che ha sancito il flop dell’Italnuoto alle Olimpiadi di Londra.

CAGNOTTO DOMANI IN FINALE. Ottima giornata per Tania Cagnotto che si qualifica per la finale del trampolino da 3 metri all’Acquatics Centre di Londra. La 27enne bolzanina ha chiuso la semifinale col secondo miglior punteggio: 362,10. Niente da fare invece per Francesca Dallapè: per lei solo il 15esimo posto (312,60) che la tiene fuori dalle migliori 12. Di un altro pianeta la cinese Wu Minxia, che chiude con 390,40. La finale è domani alle 19 inglesi (le 20 in Italia).

https://cookednews.wordpress.com/2012/08/03/london2012-ottava-giornata-di-gara-speranza-paltrinieri-nel-nuoto-in-pista-bolt/
http://www.london2012.com/

Advertisements

London2012: Italia a quota 10 medaglie, Battisti e Sartori argento nel canottaggio

La sesta giornata di Olimpiade inizia bene con la prima medaglia ai Giochi di Londra 2012 per il canottaggio. Il due di coppia senior, composto da Romano Battisti e Alessio Sartori, ha vinto l’argento con il tempo di 6:32.80, dietro la Nuova Zelanda (Coehen-Sullivan in 6:31.67) e davanti alla Slovenia (Spik-Cop in 6:34.35). L’Italia tocca così quota 10 medaglie: 3 ori, 5 argenti e 2 bronzi.

Nel fioretto a squadre femminile, l’Italia si è qualificata per la finale, superando agevolmente la Gran Bretagna nei quarti, con il punteggio di 42-14, e in semifinale la Francia, con il risultato di 45-22. Per le azzurre Elisa Di Francisca, Valentina Vezzali e Arianna Errigo finale alle 20.15 ora italiana contro la Russia.

Concludono al quinto posto Elia Luini e Pietro Ruta nella semifinale del doppio pesi leggeri di canottaggio. La coppia azzurra dovrà accontentarsi della finale di consolazione. Non raggiunge la finale olimpica anche il 4 senza azzurro, composto da Simone Venier, Mario Paonessa, Luca Agamennoni e Vincenzo Capelli. A Eton Dorney, gli italiani sono giunti quarti nella loro semifinale, col tempo di 6’05″00. Gli azzurri disputeranno la finale B.

Le azzurre del beach volley, Greta Cicolari e Marta Menegatti, hanno vinto 2-1 (21-12, 23-25, 15-10) contro le canadesi Annie Martin e Marie-Andree Lessard nel torneo olimpico di Londra 2012. La coppia azzurra chiude al comando del Girone F, qualificandosi per gli ottavi di finale del torneo.

Nel nuoto Alessia Filippi è stata eliminata nei 200 dorso: la nuotatrice romana ha chiuso la sua batteria al settimo posto. Luca Dotto, argento mondiale nei 50 sl, difende il prestigio della medaglia e agguanta la semifinale nella sua categoria con l’11° tempo in 22″12.

Nel beach volley, Paolo Nicolai e Daniele Lupo sono stati sconfitti per 2-0 (26-24, 21-18 ) dalla coppia brasiliana Alison Cerutti e Emanuel Rego. Questo successo vale il primato nel Girone A per i brasiliani, mentre la coppia azzurra dovrà attendere la fine degli altri incontri per sapere se passerà direttamente alla fase successiva, nel caso venisse selezionata come migliore terza, o se sarà invece costretta a disputare uno spareggio.

Nel tiro con l’arco femminile, Pia Lionetti è stata eliminata nei quarti di finale: l’azzurra è stata eliminata dalla messicana Aida Roman per 6-2. La Lionetti si era qualificata per i quarti della prova individuale battendo negli ottavi di finale Ya-Ting Tan, atleta di Taipei, con il punteggio di 6-2.

L’italiana Maria Clara Giai Pron non si è qualificata per la finale della canoa nella specialità K1 slalom. L’azzurra, al Lee Valley White Water Centre, nella semifinale è giunta in ultima posizione, con 176.61.

Ginnastica artistica: ore 17.30 Vanessa Ferrari e Carlotta Ferlito saranno impegnate nella finale femminile di Individuale assoluta.

Boxe: ore 21.30 Domenico valentino sarà impegnato negli ottavi 2 della categoria maschile Pesi leggeri.

https://cookednews.wordpress.com/2012/08/01/london2012-daniele-molmenti-e-oro-nella-canoa-slalom-il-terzo-per-litalia/
https://cookednews.wordpress.com/2012/07/28/london2012-primo-oro-per-litalia-nel-tiro-con-larco-podio-azzurro-nel-fioretto-al-femminile/

Related articles

London2012: Daniele Molmenti è oro nella canoa slalom, il terzo per l’Italia

Quinto giorno di Olimpiade, terza medaglia d’oro. E’ il canottista Daniele Molmenti a far salire nel medagliere la squadra italiana di canottaggio.

Daniele Molmenti ha vinto l’oro nella canoa slalom con il punteggio di 93.43, precedendo il ceko Hradilek (94.78) e il tedesco Aigner (94.92). Si tratta del terzo oro dell’Italia ai Giochi di Londra. Molmenti si è fatto il regalo più bello: l’azzurro festeggia oggi il suo 28esimo compleanno.

Su Twitter sono ‘#Molmenti di gloria. #Londra2012 #oro‘.

‘Siamo grandi, siamo grandi’. Con gli occhi quasi fuori dalle orbite, Daniele Molmenti si esalta e grida tutta la sua felicità d’aver conquistato l’oro nello slalom k1 proprio nel giorno del suo compleanno: ‘Ho investito su me stesso, ho venduto anche la mia moto, una Ducati, l’avevo promesso al mio allenatore. A Pechino avevo sbagliato io, questa volta mi è servito l’aiuto di Ferrazzi per gestire la mia emotività, oggi è il mio compleanno, c’erano tante cose che combaciavano’.

Secondo oro per il team Gb, vince Wiggo nella crono. Bradley Wiggins ha vinto la medaglia d’oro nella prova a cronometro delle Olimpiadi di Londra 2012. Quello di Wiggo, primo inglese in maglia gialla al Tour de France, è il secondo oro della giornata del team Gb e il secondo dall’inizio dei Giochi. Chris Froome, sempre della squadra Gb, ha vinto il bronzo. Secondo sul podio, il tedesco campione del mondo Tony Martin, alias Panzenwagen. Wiggins, che ha dato a Martin 42 secondi, ha già conquistato sette medaglie tra cui quattro ori in passate Olimpiadi.

Finale 4X200 per la Pellegrini. Non è ancora chiusa l’Olimpiade di Federica Pellegrini. L’azzurra è tornata in acqua e ha spinto la 4X200 sl alla finale di stasera (stile libero staffetta femminile – finale 22:04). L’italia ha chiuso con il quarto tempo di 7’52″90. Prime le australiane. La staffetta azzurra composta da Alice Mizzau, Alice Nesti, Diletta Carli e Federica Pellegrini ha chiuso con il tempo ufficiale di 7’52″75, alle spalle dell’Australia, prima in 7’49″44. Secondo posto dopo le batterie per gli Usa in 7’50″75, terzo per il Canada in 7’50″84. Dietro le azzurre, le francesi con la campionessa Camille Muffat che si è di nuovo sfidata con la Pellegrini nell’ultima frazione, 7’52″88 il tempo delle transalpine.

Scherma azzurri out: Finisce la gara delle italiane nel torneo di sciabola a Londra 2012. Dopo Gioia Marzocca esce anche Irene Vecchi, eliminata nei quarti dall’ucraina O. Kharlan. Finisce ai quarti la gara olimpica di Paolo Pizzo nel torneo di spada. Il catanese, campione del mondo in carica, è stato sconfitto 15-12 dal venezuelano Ruben Limardo Gascon.

Judo, Roberto Meloni ed Erica Barbieri eliminati. Sono stati eliminati Roberto Meloni ed Erica Barbieri, i due judoka italiani impegnati nelle gare olimpiche di oggi. Meloni, sceso sul tatami nella categoria 90 Kg, è stato sconfitto agli ottavi di finale dal brasiliano Camilo Tiago. La Barbieri, che combatteva nella categoria 70 Kg, ha perso con la sudcoreana Hwang Yes-Sul ai sedicesimi.

Biscotto Badminton: via otto atlete. La federazione internazionale del badminton ha escluso dalle Olimpiadi di Londra le quattro coppie del badminton donne, ritenute colpevoli di aver ‘combinato’ dei risultati. Sono le cinesi Wang Xiaoli e Yu Yang, le indonesiane Greysia Polii e Meiliana Jauhari e le sudcoreane Jung Kyung-eun, Kim Ha-na, Ha Jung-eun e Kim Min Jung. La notizia dell’esclusione delle Olimpiadi delle quattro coppie del badminton donne autrici del ‘biscotto’ è stata data dalla Bbc, secondo cui le otto giocatrici sono state ritenute colpevoli di ‘aver violato lo spirito olimpico e di non aver fatto del loro meglio per vincere, tenendo una condotta contraria ai principi dello sport’.

Secondo Sebastian Coe, il presidente del comitato organizzatore dei Giochi, ‘si è trattato di un comportamento inaccettabile e deprimente’.

http://www.london2012.com/
http://www.danielemolmenti.it/

La Tour Effeil va a Londra, o quasi

Il suo vero nome di battesimo è The Orbit, anche se a molti, parecchi, se non tutti, verrà più semplice identificarla come la Tour Effeil di Londra. Per l’altezza, la magnificenza, la compiutezza del design, e le forme articolate dall’alto verso il basso e viceversa.

Non è mai semplice descrive un’opera d’arte, la realizzazione personale di un artista per sé, gli altri, in risposta a un’immagine ispirata, o in prossimità di un evento.

Per le prossime Olimpiadi (27 luglio) Anish Kapoor ha appena consegnato The Orbit alla città del Big Ben, Londra, che ospiterà questi Giochi Olimpici. Il totem parafulmine, viaggio infernale come alcuni hanno osato definirlo per decrescere il potere visivo di un’opera gigante, sarà inaugurato proprio il giorno di apertura delle competizioni olimpiche, unendosi agli altri big del panorama londinese. Da The Eye al Millennium Dome.

‘Dapprima una fitta ramificazione di elementi – è la descrizione di Vincenzo Trione su Lettura, pagina blog del Corsera. Poi, la stratificazione di un continuo e aggrovigliato reticolo di tubi di acciaio rosso. Un totem di 115 metri, che ha richiesto ingenti investimenti (in larga parte finanziato dalla società ArcelorMittal) e che ha già suscitato molte polemiche. Più alto della Statua della Libertà, solenne, si staglierà sullo skyline londinese, rivaleggiando con il London Eye e con il Big Ben’.

Un’ardita costruzione, pensata da uno tra i maggiori scultori contemporanei (Kapoor) e da uno tra i più prestigiosi strutturisti del mondo (Balmond), che alimenterà subito infinite corrispondenze iconografiche. Non solo un’orbita imperscrutabile. Ma anche un parafulmine mascherato. Un serpente avvolto su se stesso. Una ‘massa contorta di interiora’ (nelle intenzioni degli autori). Un imponente Golia infuocato (secondo il sindaco di Londra, Boris Johnson)’.

http://www.anishkapoor.com/332/Orbit.html
http://www.london2012.com/ 

Create a free website or blog at WordPress.com.