Battiato: ‘Nelle casse dell’assessorato al Turismo non un euro, hanno rubato tutto’

Franco Battiato

Franco Battiato (Photo credit: Wikipedia)

Non c’è un euro, non si può lavorare chiaro. Il presidente Crocetta deve trovare fondi europei. Nelle casse dell’assessorato al Turismo non c’è un euro, hanno rubato tutto”. Così l’assessore regionale al Turismo Franco Battiato in conferenza stampa a Palermo: “Io assente in assessorato? Hanno detto delle palle, è tipico della politica odierna’.

Per Franco Battiato ‘è prioritario valorizzare, unitamente allo sport d’eccellenza, anche lo sport di base visto nel suo valore comunitario e identitario , tenuto conto che attorno ad ogni singola attività confluiscono persone provenienti da diverse estrazioni sociali’.

‘In attesa che si trovino soluzioni per rimettere in circuito le risorse comunitarie, e in attesa dell’approvazione del bilancio regionale, si sta lavorando, anche attraverso la concertazione con gli operatori culturali, alla stesura di avvisi e bandi con criteri ispirati a principi di trasparenza, merito, qualità e ricaduta sul territorio – ha detto ancora Battiato – Tra gli obiettivi di questo assessorato vi è sicuramente l’avvio di un costante rapporto con le migliori risorse umane e professionali isolane, spesso portatrici di qualità ed eccellenze non sempre valorizzate adeguatamente’.

Per il cantautore ‘la progettazione culturale avrà come punto di riferimento il concetto di ‘classicità’ declinato attraverso le più interessanti e innovative forme espressive della contemporaneità’.

In ogni caso, ha precisato Battiato, pensiamo che ‘tutte le iniziative culturali debbano avere ‘ex ante’ e ‘post’ dati certi sulle ricadute turistiche, su una valorizzazione reale e non virtuale del nostro territorio’.

Advertisements

Rosario Crocetta proclamato presidente

 Il neo governatore della Sicilia Rosario Crocetta, eletto lo scorso 28 ottobre con il 30,5% dei consensi, è stato ‘proclamato’ stamane dalla Corte d’Appello nel corso di un’udienza al palazzo di giustizia di Palermo.

Il presidente non era presente, in quanto impegnato a Gela alla commemorazione di Gaetano Giordano, commerciante antiracket ucciso dalla mafia.

Con la proclamazione, e il successivo insediamento previsto nel pomeriggio, l’ex sindaco antimafia di Gela, 61 anni, sostenuto da Pd, Udc, Api e Psi, assume formalmente tutti i poteri della sua carica. Per il passaggio di consegne è prevista la presenza dell’ex capo dell’esecutivo Raffaele Lombardo.

Il nuovo presidente ha già annunciato i primi provvedimenti di tagli alla spesa. Dalla liquidazione di alcune società partecipate, al taglio delle auto blu rimanenti alla Regione. Domani la festa a Palermo: per lui canterà in piazza Politeama a Palermo l’assessore in pectore Franco Battiato. Proprio per il cantautore catanese si studia già una modifica della legge sugli assessorati, per affidargli soltanto le deleghe agli spettacoli e alla cultura.

L’ex sindaco di Gela è già al lavoro sulla giunta. Ieri ha avuto un via libera informale dal procuratore antimafia Nicolò Marino, che però vuole vedere ancora di che livello sarà la squadra di governo prima di fare dichiarazioni ufficiali. Intanto sul fronte dei partiti, si punta ad indicare nomi graditi al presidente: in casa Pd, tra le donne i nomi in pole sono quelli della deputata catanese Concetta Raia e della segretaria della Cgil Mariella Maggio.

Per il resto, dal Pd arrivano le indicazioni di Luigi Cocilovo e Franco Rinaldi, rispettivamente per le aree Lupo D’Antoni e ‘Innovazioni’ di Francantonio Genovese. In forse ancora le posizioni del senatore Beppe Lumia e dell’ex capogruppo Antonello Cracolici.

Sul fronte Udc, invece, i nomi sul piatto sono quelli di Giovanni Ardizzone, Lino Leanza e Calogero Firetto, anche se uno dei tre potrebbe andare anche alla presidenza dell’Ars, visto che questa al momento spetterebbe al partito di Pier Ferdinando Casini. Per quanto riguarda i tecnici, in particolare per la poltrona delicatissima dell’Economia, in calo le quotazioni di Leandra D’Antone, la docente universitaria che ha lavorato con il ministro Fabrizio Barca.

Questo pomeriggio potrebbe profilarsi la prima protesta a cui il governatore dovrà dare risposta. Sono infatti previsti in piazza Indipendenza cortei di lavoratori Gesip insieme ai quali potrebbero arrivare anche i forestali.

 Crocetta ha già annunciato la liquidazione immediata di alcune società partecipate. Nel mirino Lavoro Sicilia e Sicilia e Ricerca. Probabile anche l’annuncio di ulteriori riduzioni nel parco auto blu, con l’avvio di un sistema a noleggio. ‘Ci saranno delle sorprese’, assicura il governatore, che ancora non ha deciso se andare a vivere o meno a Palazzo d’Orleans. La scorta gli ha consigliato di rimanere però nel Palazzo.

http://www.crocettapresidente.it/

Sicilia, Crocetta chiama in giunta Battiato come assessore ai Beni culturali

Franco Battiato

Franco Battiato (Photo credit: Wikipedia)

Si consolida l’ipotesi, dopo varie indiscrezioni giornalistiche, di una collaborazione tra Franco Battiato e il presidente eletto dalla Regione Siciliana, Rosario Crocetta. La conferma arriva dalla convocazione di un conferenza stampa che si terrà martedì prossimo a Palazzo della Cultura di Catania.

‘È vero Rosario Crocetta mi ha offerto di fare l’assessore alla Cultura, ma la decisione non l’ho ancora presa’. Lo afferma Franco Battiato sull’ipotesi di entrare nella nuova giunta della Regione Siciliana, precisando che se dovesse accettare lo farebbe a due condizioni: ‘un impegno limitato, mirato a progetti’ e ‘niente stipendio’.

Domani l’artista incontrerà il governatore eletto: ‘ne parleremo a quattrocchi – dice al quotidiano La Sicilia di Catania – e gli farò presente le mie esigenze e perplessità’. Battiato non è indifferente alla proposta: ‘è un’occasione unica per contribuire alla crescita della Sicilia‘ e nell’isola ‘si avverte una forte esigenza di cambiamento’, per questo, osserva, ‘se posso una mano la do volentieri’.

Il suo unico dubbio è la delega: ‘non posso seguire quotidianamente i problemi di un settore così vasto come quello dei Beni culturali, altrimenti dovrei cambiare mestiere, e io sono una persona seria’. Però il dialogo è aperto perché il maestro ammette di ‘essere pronto a scatenarsi’ nel ruolo di assessore se l’incontro andrà bene. L’esito visibile a tutti della riunione si avrà martedì prossimo alla conferenza congiunta convocata da Crocetta a Catania: ‘se ci sarò – annuncia Battiato – significa che avrò accettato l’incarico’.

Edipo e la sua ‘Adolescenza K.O’ feat. Dargen D’amico

Dopo aver esordito nel 2010 con il suo primo disco ‘Hanno ragione i topi’, seguito nel 2012 da’Bacio battaglia‘, Edipo torna alla carica con un brano inedito dal titolo ‘Adolescenza K.O.!‘ che vede il contributo di Dargen D’Amico, altra punta di diamante della musica italiana per quanto riguarda la scena hip hop. Il risultato è un brano incalzante, sfrontato e sincero caratterizzato da un tappeto di loop elettronici e cantato a due voci.

A quanto pare l’incontro con Dargen D’amico è stato del tutto casuale, anche se Edipo conosceva molto bene le sue doti canore. Rappresentante di spicco della scena rap italiana, Edipo ha quindi scelto Dargen per il suo doppio nel singolo Adolescenza K.O. Il brano andrà a far parte di un nuovo album di Edipo previsto per il 2013.

Edipo è lo pseudonimo scelto da un musicista bresciano per la sua avventura da solista, dopo aver partecipato ai progetti Edwood e Gretel & Hansel. Fausto Zanardelli, questo il vero nome, fa il suo esordio nel 2010 con il disco HANNO RAGIONE I TOPI, un album composto da dieci brani in cui Edipo gioca con le parole, tra concetti impegnati ed ironici allo stesso tempo, suoni indie-pop ed elettronica retrò: un incontro tra Franco Battiato, Bugo, Tricarico ed i primi Bluvertigo.

Il disco registra un ottimo successo di critica, tale da mettere in risalto l’artista gardesano che, per il nuovo album, passa dall’etichetta Produzioni Dada (di cui è anche titolare) a Foolica Records. BACIO BATTAGLIA esce nel 2012, prodotto da Matteo Cantaluppi, e anticipato dal singolo ‘Idroscalo‘, un immediato motivetto elettro-pop dedicato in modo ironico al MiAmi, il festival di musica, una volta indipendente ora importante, realizzato dal portale Rockit.it. ‘Bacio Battaglia’ conferma Edipo come una delle realtà pop più interessanti della nuova generazione, conquistando fan sparsi in tutta Italia.

Discografia essenziale 

HANNO RAGIONE I TOPI 2010 Produzioni Dada
BACIO BATTAGLIA 2012 Foolica Records

Il video è una  Secret Wood production – http://www.secret-wood.com Director: Luca Cerlini DOP: Paolo Zaninelli Editing / Color: Agnese Puricelli Special FX: Gionata Medeot Production: Elia Boglioni. Scaricabile da iTunes: http://bit.ly/PcIDX2 ma noi lo guardiamo qua

http://www.foolica.com
https://www.facebook.com/foolicarecords

Create a free website or blog at WordPress.com.