Gruppo Bulgari indagato per frode fiscale: sottratti all’erario circa 3 miliardi di euro ed evaso per 46 mln

Bulgari Necklace

Bulgari Necklace (Photo credit: Wikipedia)

Avrebbero nascosto all’erario circa 3 miliardi di euro di ricavi. E avrebbero evaso le imposte per 46 milioni di euro. Per questo motivo giovedì mattina i finanzieri del Comando provinciale di Roma si sono presentati nella sede del gruppo Bulgari, sul lungotevere Marzio, e hanno sequestrato beni immobili e mobili: nella lista anche lo storico palazzo di via Condotti.

La Guardia di Finanza di Roma ha sequestrato beni immobili e disponibilità finanziarie per oltre 46 milioni di euro ai fratelli Paolo e Nicola Bulgari, indagati con altri due esponenti di spicco della società di gioielli – comprata nel 2011 dal gruppo del lusso Lvmh – per una presunta frode ai danni del fisco italiano cominciata nel 2006 e proseguita almeno fino al 2011.

Lo dice oggi in una nota il comando provinciale della Gdf di Roma, che ha eseguito i sequestri su disposizione della magistratura romana.

Le indagini sono scaturite da una serie di verifiche fiscali del Nucleo Polizia Tributaria di Roma ed hanno portato alla luce una vera e propria ‘escape strategy‘, così definita dagli stessi dirigenti del gruppo in un documento di nove fogli rinvenuto dalle Fiamme Gialle, per fuggire dal sistema di imposizione italiano e, in particolare, dalla più stringente normativa introdotta, a partire dal 1 gennaio 2006, con riferimento alla tassazione dei dividendi provenienti da Paesi a fiscalità privilegiata. Tra i beni colpiti da sequestro figurano, oltre a rapporti bancari, assicurazioni sulla vita e partecipazioni societarie, anche numerosi immobili, tra cui uno sito in via dei Condotti, nel centro di Roma.

Oltre i fratelli Bulgari, ex azionisti di maggioranza della società italiana Bulgari spa, i sequestri hanno riguardato Francesco Trapani, ex rappresentante legale di Bulgari spa, diventato, dopo la vendita a Lvmh, capo della divisione gioielli e orologi della multinazionale del lusso, ed infine Maurizio Valentini, attuale rappresentante legale della filiale italiana.

‘Per tutti l’accusa è di dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici, per aver sottratto al fisco italiano, dal 2006 in avanti, circa tre miliardi di euro di ricavi, attraverso l’interposizione di società con sede in Olanda e Irlanda, create al solo scopo di sfuggire all’imposizione fiscale in Italia’, si legge nella nota della Gdf.

Il tenente colonnello della Gdf Alfredo Falchetti ha detto al telefono a Reuters che ‘l’attività investigativa ha permesso di accertare che questa condotta è proseguita fino al 31 dicembre 2011’.

Ad attirare l’attenzione degli investigatori è stata soprattutto la costituzione nel 2006 da parte della Bulgari spa di Bulgari Ireland Ltd (Beire), che avrebbe avuto ‘la finalità di far apparire falsamente come maturato in Irlanda il reddito derivante dall’attività’, sottoponendolo alla tassazione del 12,5% inferiore a quella italiana.

‘In questo modo Bulgari ha omesso di dichiarare ai fini Ires in Italia ricavi per quasi tre miliardi di euro nel periodo 2006-2011, nonché una base imponibile Irap di oltre un miliardo e novecento milioni di euro’, scrive la Gdf.

‘I dividendi sottratti indebitamente a tassazione nello stesso periodo ammontano invece ad oltre 293 milioni di euro, cui corrisponde un’imposta evasa in Italia da parte della capogruppo Bulgari di oltre 46 milioni di euro’, conclude il comunicato delle Fiamme gialle.

(fonte Reuters)

Business arte e Moda: parte la Woman Fashion Week a Milano dal 19 al 25 settembre

Dal 19 al 25 Settembre 2012

Milano Woman Fashion Week PRIMAVERA / ESTATE 2013

Dopo le fashion week di New York e di Londra, tocca a Milano presentare le collezioni primavera estate 2013. Per sette giorni Milano diventa la prestigiosa capitale del fashion e ospita più di 170 sfilate e presentazioni con un calendario ricco di eventi e giornate interamente dedicate alla moda. Verranno presentati i must have e i capi d’abbigliamento che la prossima estate non potranno mancare nei guardaroba delle donne più modaiole.

Ad aprire questa sera la mostra di Michelangelo Pistoletto in piazza Duomo a Milano si svolgerà la performance artistica Il Terzo Paradiso, di Michelangelo Pistoletto. Il simbolo del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto sarà ricreato grazie alla collaborazione di mille studenti delle scuole di moda, arte e design di Milano.

Michelangelo Pistoletto presenterà ‘Il Terzo Paradiso per il manifesto della sostenibilità per la moda italiana’. Un flashmob nel centro di Milano per ricordare il legame tra moda, arte ed eco-sostenibilità. Il ‘Manifesto’, elaborato dalla Commissione ‘Ecologia ed Ambiente’ presieduta da Anna Zegna, intende tracciare la via italiana della sostenibilità della moda interpretando le sfide globali della sostenibilità e definendo alcuni orientamenti di ampio respiro cui tutte le imprese della filiera potranno trarre ispirazione.

Uno speciale evento live che intende stimolare e promuovere una trasformazione della società attraverso la diffusione del messaggio/mito del Terzo Paradiso.

Il Terzo Paradiso – Il termine paradiso proviene dall’antico persiano e significa giardino protetto. L’umanità havissuto due paradisi. Il primo è quello in cui la natura regolava totalmente la vita sulla terra. Il secondo è il paradiso artificiale sviluppato dall’intelligenza umana nel corso dei secoli, attraverso un processo che ha portato l’umanità a migliorare la propria qualità di vita, giungendo tuttavia a confliggere con il mondo naturale.

‘Il Terzo Paradiso mira alla ri-conciliazione tra polarità diverse come natura e artificio e si può realizzare solo attraverso l’assunzione della responsabilità sociale collettiva’. (Michelangelo Pistoletto)

Il Terzo Paradiso è stato presentato ufficialmente per la prima volta nel 2005, all’Isola di San Servolo, nell’ambito della Biennale di Venezia, con un gigantesco solco nella terra. Un vero atto di fondazione, indispensabile per affermare l’urgenza di un nuovo equilibrio tra natura e cultura, una re-visione del rapporto umanità e ambiente. Il significato di Terzo Paradiso è totalmente laico e non ha alcun riferimento a confessioni religiose.

‘Un passaggio evolutivo nel quale l’intelligenza umana trova i modi per convivere con l’intelligenza della natura – dice Pistoletto

Michelangelo Pistoletto, artista di fama mondiale ha creato a Biella (patria del tessile laniero italiano) nel 1998 un nuovo modello di istituzione artistica e culturale che pone l’arte in diretta interazione con i diversi settori della società. Un luogo in cui convergono idee e progetti che coniugano creatività e imprenditorialità, formazione e produzione, ecologia e architettura, politica e spiritualità. Nel 2009 i progetti sul rapporto tra arte e moda realizzati da Michelangelo Pistoletto e Cittadellarte danno vita a Cittadellarte Fashion B.E.S.T – Bio Ethical Sustainable Trend, un’officina operativa che si dedica alla promozione della sostenibilità  nell’ambito del settore tessile.

Il laboratorio è fondato su tre elementi costitutivi: il patrimonio di eccellenza produttiva sedimentato sul territorio biellese e riconosciuto nel mondo; la creatività artistica, componente essenziale di Cittadellarte – Fondazione Pistoletto; l’impegno per un cambiamento della società in senso responsabile e sostenibile. Per la prima volta grazie a Cittadellarte Fashion B.E.S.T più di quaranta aziende della filiera tessile siedono intorno allo stesso tavolo chiamati dall’arte ad un’impegno che già nel Rinascimento ha fatto dell’Italia il centro del mondo.

Grazie all’attività svolta in questi anni da Michelangelo Pistoletto e Cittadellarte si arriva oggi a saldare un’alleanza con uno dei massimi rappresentanti della moda, ovvero Camera della Moda.

Il significato di questa collaborazione non si esaurisce in un evento ma suggella l’alleanza lungo un percorso operativo e sperimentale dove l’arte e le imprese si trovano fianco a fianco.

Settantuno le sfilate programmate in tutta la città, 53presentazioni su appuntamento, per un totale di 132 collezioni. I luoghi della Settimana della Moda saranno invece il Castello Sforzesco con le collezioni dei vincitori delconcorso N.U.DE. – New Upcomuning Designers, Palazzo Clerici, il Circolo Filologico e l’antico palazzo della Ragione con punto di partenza il Fashion Hub di Palazzo Giureconsulti. A fare da corollario, numerosi eventi, feste e cocktail party partendo dalla mostra ‘Gli anni ’90 nelle copertine delle riviste di moda e società’ che verrà inaugurata proprio all’interno del Fashion Hub di Palazzo Giureconsulti mercoledì 19 settembre, fino alla sfilata charity di bambini ‘Fashion Kids for Children in Crisis Onlus’ che presenterà in passerella per l’occasione aperta al pubblico martedì 25 settembre. Per avere maggiori dettagli è possibile collegarsi al sito della Camera della Moda, in cui sarà anche possibile seguire in diretta streaming le sfilate.

‘La situazione economica che stiamo vivendo oggi è caratterizzata da grandi turbolenze, – commenta il Presidente di CNMI Mario Boselli – ma la divisione moda rimane comunque un settore trainante della nostra economia. Auspico con tutto il cuore che le collezioni presentate durante questa importante ed internazionale fashion week sappiano cogliere questa sfida dei mercati e che possano suscitare il miglior interesse dei buyer nazionali ed internazionali’.

Di seguito il calendario della Woman Fashion Week Primavera/Estate 2013 con le prossime edizioni

ECCO L’ELENCO DELLE SFILATE IN PROGRAMMA

– MERCOLEDì 19 SETTEMBRE
09,30 1a CLASSE – ALVIERO MARTINI COLLECTION VIA ARGELATI, 1/A
10,30 PAOLA FRANI VIA CARLO BOTTA, 8
11,30 MILA SCHÖN PIAZZA MERCANTI, 1
12,30 SIMONETTA RAVIZZA LOCATION DA COMUNICARE
14,00 GUCCI PIAZZA OBERDAN, 2/B
15,00 GUCCI PIAZZA OBERDAN, 2/B
16,00 JOHN RICHMOND VIA MELEGARI, 3
17,00 ALBERTA FERRETTI VIA SENATO, 10
18,00 N°21 VIA A. MAIOCCHI, 5/7
19,00 FRANCESCO SCOGNAMIGLIO LOCATION DA COMUNICARE
20,00 ASSEGNATO

– GIOVEDì 20 SETTEMBRE
09,30 MAX MARA VIA SENATO, 10
10,30 BLUGIRL CORSO VENEZIA, 16
11,30 EMPORIO ARMANI VIA BERGOGNONE, 59
12,30 EMPORIO ARMANI VIA BERGOGNONE, 59
12,30 SILVIO BETTERELLI VIA CLERICI, 10
14,00 ERMANNO SCERVINO VIA SAN LUCA, 3
15,00 ROCCOBAROCCO CASTELLO SFORZESCO
16,00 KRIZIA VIA MANIN, 21
17,00 JO NO FUI VIA FOGAZZARO, 23
18,00 PRADA VIA FOGAZZARO, 36
18,00 DANIELA GREGIS PIAZZA SANT’ AMBROGIO, 23/A
19,00 ASSEGNATO
20,00 ANTEPRIMA CASTELLO SFORZESCO

VENERDì 21 SETTEMBRE
09,30 MOSCHINO VIA SENATO, 10
10,30 LES COPAINS PIAZZA MERCANTI, 1
11,30 JUST CAVALLI VIA OROBIA, 15
12,30 ETRO VIA PIRANESI, 14
14,00 C’N’C COSTUME NATIONAL CASTELLO SFORZESCO
15,00 ICEBERG VIA PALERMO, 10
16,00 BLUMARINE CORSO VENEZIA, 16
17,00 SPORTMAX VIA SENATO, 10
18,00 GABRIELE COLANGELO PIAZZA MERCANTI, 1
19,00 VERSACE VIA GESU’, 12
19,00 AIGNER VIA CLERICI, 10
20,00 VERSACE VIA GESU’, 12

– SABATO 22 SETTEMBRE
09,30 BOTTEGA VENETA VIA PRIV. ERCOLE MARELLI, 6
10,30 FRANKIE MORELLO CASTELLO SFORZESCO
11,30 MAURIZIO PECORARO VIA CLERICI, 5
12,30 FENDI VIA SOLARI, 35
14,00 ANTONIO MARRAS VIA A. MAIOCCHI, 5/7
15,00 ASSEGNATO
16,00 GENNY VIA SANTO SPIRITO, 10
17,00 VERSUS VIA GESU’, 12
18,00 TER ET BANTINE VIA SAN FRANCESCO D’ASSISI, 15
19,00 EMILIO PUCCI CORSO VENEZIA, 16
20,00 EMILIO PUCCI CORSO VENEZIA, 16
20,30 AQUILANO.RIMONDI PIAZZA MERCANTI, 1
20,30 ROBERTO MUSSO VIA VIVAIO, 7

– DOMENICA 23 SETTEMBRE
09,30 MARNI VIA ALSERIO, 22
10,30 MARNI VIA ALSERIO, 22
11,30 TRUSSARDI LOCATION DA COMUNICARE
12,30 LAURA BIAGIOTTI VIA RIVOLI, 6
14,00 DOLCE & GABBANA VIALE PIAVE, 24
15,00 BYBLOS MILANO CASTELLO SFORZESCO
16,00 MISSONI VIA FESTA DEL PERDONO, 7
17,00 MARCO DE VINCENZO PIAZZA MERCANTI, 1
18,00 SALVATORE FERRAGAMO PIAZZA AFFARI 6
19,00 GIORGIO ARMANI VIA BERGOGNONE, 59
20,00 GIORGIO ARMANI VIA BERGOGNONE, 59

– LUNEDì 24 SETTEMBRE
09,30 DSQUARED2 VIA SAN LUCA, 3
10,30 MASSIMO REBECCHI VIA CLERICI, 5
11,30 LORENZO RIVA LOCATION DA COMUNICARE
13,00 ROBERTO CAVALLI ARCO DELLA PACE- PIAZZA SEMPIONE
14,00 GIANFRANCO FERRE’ VIA PONTACCIO, 21
15,00 LUISA BECCARIA LOCATION DA COMUNICARE
16,00 .NORMALUISA VIA CLERICI, 10
17,00 PORTS 1961 LOCATION DA COMUNICARE
18,00 CRISTIANO BURANI VIA CLERICI, 5

– MARTEDì 25 SETTEMBRE
10,00 SERGEI GRINKO PIAZZA MERCANTI, 1
10,45 BASHARATYAN V VIA CLERICI, 5

11,30 NEW UPCOMING DESIGNERS al CASTELLO SFORZESCO
– ARCHIVIO PRIVATO
– FRANCESCA
– LIBERATORE
– MAURO GASPERI
– MOI MULTIPLE

18,00 FASHION KIDS FOR CHILDREN IN CRISIS ONLUS al CASTELLO SFORZESCO

Prossime edizioni:
– Milano Moda Donna 20-26 febbraio 2013
– Milano Moda Donna 18-24 settembre 2013
– Milano Moda Donna 19-25 febbraio 2014
– Milano Moda Donna 17-23 settembre 2014

http://www.cameramoda.it/it/

Blog at WordPress.com.