Arriva So.cl, il nuovo social della Microsoft che fa i ‘video party’

Non vuole scalzare nessuno né esserne diretto concorrente, ma prendendo un po’ di qua e un po’ di là, partendo in sordina, bada bene a fare la sintesi. Si chiama So.cl ed è il nuovo social di casa Microsoft. Realizzato in relativo silenzio, debutta fra i social network in versione beta, ma è accessibile a tutti quelli che abbiano voglia iscriversi. La novità di So.cl è il video party: creare e condividere video con una decina di amici per volta.

Mischia i follower di Twitter, la ricerca sociale di Google+, i contenuti di Facebook e i ‘pin’ di Pinterest  ed eccoti So.cl. Ma più che condividere la propria vita o uno status, come avviene su Facebook, su So.cl si condividono le proprie ricerche e i propri interessi.

Il sito permette di esplorare e seguire una serie di utenti e categorie, dai film alla musica, dalla scienza allo sport e ai giochi: diventando ‘tag’ o ‘follone’ di un argomento o di una persona.

Il motore, messo a punto da Fuse Labs, compone una serie di pagine ed elementi da sfogliare. Effettuata la ricerca, l’utente è invitato a pubblicare e commentare i risultati.  ‘Il progetto – spiega Microsoft – è ancora del tutto sperimentale ed è centrato ‘sul futuro della socializzazione e dell’apprendimento’.

http://www.so.cl/

Salone del Libro di Torino: inizia con la ‘Primavera digitale’ la 25esima edizione

Nel primo giorno di apertura dell’edizione numero 25 del Salone Internazionale del Libro di Torino, giovedì 10 maggio, l’hashtag ufficiale #SalTo12 è da stamattina tra i primi 10 trend topic su Twitter in Italia, insieme a #PrimaveraDigitale, tema di quest’anno. Il profilo Twitter del Salone del Libro ha appena superato i 3 mila followers, con un incremento di 300 in una sola mattinata, mentre la pagina like su Facebook sta per raggiungere gli 11 mila fans.

In cinque giorni, dal 10 al 14 maggio, andranno in scena numerosi eventi e convegni, con un ampio spazio riservato alla musica.

A segnare il momento del libro in Italia sarà soprattutto una ricerca dell’Associazione italiana degli editori che evidenzia come in un anno siano triplicati i titoli digitali disponibili a maggio 2012 (sono oggi 31.615, erano 11.271 nel maggio 2011) e triplica anche la loro disponibilità nei vari formati come ePub, pdf, etc (le cosiddette ‘manifestazioni del titolo ebook’ sono oggi 43.427, contro le 15.339 del maggio 2011).

Dai dati Aie si evidenzia che il mercato ebook 2011 pesa nove volte di più di quello 2010: a fine 2011 valeva lo 0,9% (pari a 12,6milioni di euro) del mercato dei canali trade (librerie, librerie online, Gdo); era solo lo 0,1% a fine 2010. Un incremento del 740% sull’anno precedente. Scende poi il prezzo medio tra 2012 e 2011: oggi il prezzo medio dell’ebook alla produzione si aggira sugli 11,07 euro (iva al 21% inclusa), era di 11,18 euro lo scorso anno (e con iva al 20%).

La curiosità: i libri di carta restano i più letti dalle donne, gli ebook dagli uomini: il 51,7% dei lettori di libri di carta (con più di 6 anni) sono donne. Sono però gli uomini (ben il 61,5% degli uomini con più di 14 anni di età) i più accaniti lettori di ebook. Numeri che segnalano un cambiamento progressivo, come emergerà anche dai nuovi dati dell’indagine NielsenBookScan che sarà presentata venerdì 11 maggio, alle 10 nella sala Blu del Salone nell’ambito del convegno, organizzato da Associazione Italiana Editori (Aie) e da Salone internazionale del libro di Torino, ‘La tempesta perfetta. Editori e canali di vendita di fronte a riduzione dei consumi e cambiamenti tecnologici’.

http://www.salonelibro.it/
http://www.salonelibro.it/it/organizza-la-visita/programma.html 

Blog at WordPress.com.