Rihanna fashion designer per River Island

Loud (Rihanna album)

Loud (Rihanna album) (Photo credit: Wikipedia)

Da cantante delle Barbados  fashion designer per un brand inglese. Il nuovo lavoro impegneràRihanna soltanto fino alla prossima primavera, quando nel 2013 River Island rivelerà i capi firmati dalla star americana. Ad annunciarlo in un comunicato proprio la maison made in Uk.

Un’occasione per l’artista di Where are you been dall’ultimo Talk That Talk [Deluxe Version] (2011),  Loud [Clean] (2010),  We Found Love (2011), di rilanciare la propria immagine e non solo su produzioni musicali. Rihanna attualmente in vacanza a Porto Cervo in Sardegna, insieme ad alcune amiche, dice di poter finalmente realizzare uno dei suoi sogni.

‘Ho sempre voluto disegnare una mia collezione. River Island è il partner perfetto per me. Londra mi ispira molto e questo brand ama divertirsi con i vestiti. Non vedo l’ora di lavorare con loro per creare qualcosa di molto speciale’. Non si fa attendere la risposta della casa di moda londinese, che mostra altrettanto patos per la futura collaborazione con l’artista delle Barbados.

‘Siamo davvero emozionati per la collaborazione con Rihanna‘, ha spiegato il capo esecutivo di River IslandBen Lewis. ‘Un’icona di stile. Appena ci siamo confrontati, abbiamo capito che la nostra era un’unione perfetta. Rihanna disegnerà la collezione e noi condivideremo con lei la nostra esperienza nel campo della moda per sviluppare una collezione che i suoi fan ameranno’.

I rumors sulla collaborazione tra Rihanna e River Island hanno avuto inizio lo scorso marzo, quando la star è stata avvistata presso la sede di Londra. La collezione sarà lanciata nella primavera 2013.


https://twitter.com/rihanna
http://www.rihannaitalia.com/
http://www.youtube.com/user/RihannaVEVO
http://www.riverisland.com/Online/
https://www.facebook.com/riverisland

The 2012 Met Gala: Scenes from the Red Carpet. Papermag pubblica gli shoots

Direttamente dagli spalti del Met Gala 2012, la cerimonia che celebra il mondo del fashion e dell’alta moda couturier, ecco gli scatti che il sito Papermag ha pubblicato del Red Carpet.

Le fotografie sono di CAROLINE TOREM CRAIG e in questa Marc Jacobs in pizzo e mutande e Milla Jovovich in un Prada da collezione

‘Il nostro website – spiega la redazione americana  – ha scelto questo giorno (8 maggio) come giornata fra tutte per fare un breve break dal lavoro, pubblicando, anche se un po’ in ritardo, le foto del Met Gala.

Ma it’s fun guardare le foto delle celebrità nei loro vestiti indossati esclusivamente in quel giorno – dice la breve didascalia che accompagna la carrellata di immagini – così ne abbiamo pubblicate il più possibile.

Guardatele tutte – ci invitano dal magazine online – da BeyonceRooney Donatella Versace impettite sul tappeto rosso del Costume Institute Gala, annuale al Metropolitan Museum of Art di New York. 

Personaggio la cui presenza sembra essere inaspettata fra i name of famous, una delicata Kristen  Stewart in un abito pachtwork Balenciaga dal décolleté pitonato e a punta di pipistrello e con inserti in latex. La Bella Swan di Twilight, per intenderci. Ha portato l’Astrattismo al Met Ball 2012, dicono, e si è fatta fotografare abbondantemente anche vicino a una seducente Gwyneth Paltrow, in uno splendido abito di seta grigio perla Prada.

E in occasione del Met Gala verrà inaugurata domani Schiaparelli and Prada: Impossible Conversations, Schiaparelli e Prada: Conversazioni impossibili, una mostra interamente dedicata a Miuccia Prada considerata da Vogue regina del prêt-à-porter e alla rivoluzionaria couturier Elsa Schiaparelli che nei ’30 e ’40 collaborò con i surrealisti.

La mostra, organizzata dal Costume Institute, sarà aperta al grande pubblico dal 10 maggio al 19 agosto e analizzerà come le due signore abbiano usato la moda ‘per provocare e sovvertire le nozioni convenzionali legate al gusto, alla bellezza, al glamour e alla femminilità’, precisa Andrew Bolton, curatore della rassegna insieme ad Harold Koda.

Il video è stato prodotto in collaborazione con Amazon e Livestream

http://www.papermag.com/2012/05/met_gala_red_carpet_celebrity_photos.php
http://www.metmuseum.org/
http://www.metmuseum.org/exhibitions/listings/2012/impossible-conversations
http://www.metmuseum.org/exhibitions/listings/2012/impossible-conversations/audio-and-video
http://www.vogue.it/f#people-are-talking-about/vogue-arts/2012/04/schiaparelli-e-prada-al-met

Boom editoriale per Ala, il magazine turco dedicato alle donne con il velo

In Turchia, il magazineAla, dedicato alle donne con il velo, ha quasi raggiunto le cifre di Elle, Cosmopolitan, Vanity Fair e Vogue e scoppia il caso editoriale. Il successo lo devono alle vendite raggiunte in pochissimi mesi.

Nato dall’intuizione di due manager uomini che hanno creduto nell’unione tra fattore religioso e il desiderio di restituire un’immagine patinata di sé. Una garanzia per il successo dell’impresa, con una redazione che lavora al progetto insieme al direttore Hulya Aslam.

‘Pensiamo e dichiariamo apertamente con il nostro lavoro – spiega la direttrice – che le donne musulmane e dal capo coperto possono essere e spesso lo sono, di moda. Ricorrendo a prodotti diversi e senza rimanere ferme a uno stile o a un idioma stilistico, ma variando in un paradigma declinabile in tutte le sue forme, possono essere fashion e rientrare nei canoni del gossip internazionale senza per questo subire razzismo sociale’.

La rivista nata a giugno scorso si è conquistata una consistente fetta di pubblico femminile e sembra proprio destinata a crescere considerando che in Turchia almeno 6 donne su 10 indossano il velo.

Create a free website or blog at WordPress.com.