De La Soul talks free downloads, new music at Sxsw

Damon Albarn, right, is joined by #DeLaSoul’s Vincent Mason while performing during the SXSW Music Festival Friday March 14, 2014, in Austin, Texas. (Photo by Jack Plunkett/Invision/AP) #cookednews

AUSTIN, Texas (AP) — Get ready for a lot of new De La Soul music.

Dave Jolicouer, a member of the classic hip-hop group, says a new mixtape will be issued in the next week or so and the trio is working on two full albums they hope to release later this year.

A little more than a month ago, De La Soul gave away its entire catalog for free on Valentine’s Day, and the result showed the trio there’s plenty of love still out there 25 years after issuing the landmark release ‘3 Feet High and Rising.’

‘It motivated us even more,’ Jolicoeur said before a surprise South By Southwest appearance with Damon Albarn on Friday night. ‘We’re already in the process of recording two albums, but actually it made us feel like we really, really need to get this done. People are still fans, still really love the music and let’s do it for them.’

The response to the group offering seven full-album downloads online went beyond modest expectations — demand was so heavy that it temporarily overwhelmed the servers and the hip-hop group had to ask fans to be patient.

The numbers were ‘insane, I’m afraid to say it,’ Jolicouer said. ‘I’m not really allowed to, but I’ll say I was expecting it to be somewhere between 15,000 and 25,000 people. Man, you can multiply that by whatever number you can throw in the air, so it was ridiculous.’

He said the move was not a marketing campaign, but a gift to fans, who only had to provide an email address. The group’s music is difficult to find for a number of reasons, including tangled sample and ownership issues and now-shuttered labels.

‘I thought it was really cool,’ Jolicoeur said. ‘We had an opportunity to speak to our attorneys, and, you know, in hindsight it was maybe not the smartest thing to do. But in the midst of it, a lot of people think, ‘Great campaign, great promotion, great publicity stunt,’ but it really wasn’t. …

‘It was just, ‘What can we do for Valentine’s Day? Yo, we can give away our catalog. Yeah, why not?’

Of the new two albums the group is working on, he said one will be sample-based and one will be recorded with a live band, Los Angeles’ Rhythm Roots Allstars. The mixtape will include some new songs as well as some reworked material.

‘But in a De La fashion, it’s just not a mixtape with 11 songs,’ Jolicoeur said. ‘There are skits and things. It’s cool. That’s coming out in about a week, and hopefully God willing more De La music.

‘That’s all we do. There won’t be any movies. There won’t be any fashion lines, nothing like that. Just music.’

#3FeetHighandRising #CookedNews #hiphop #legend #hiphop#CookedNews

Advertisements

Yahoo! Voice hacked: passwords ed email pubblici per più di 450mila utenti

Yahoo! e la porcata dell’attacco hacker in advice alla nuovo servizio di calling in rete. (Ragionamento: se non possiamo essere Skype, allora proviamo a sembrare Skype) .

‘Se sei un utente di  Yahoo! Voice fai in fretta a cambiare password‘, attaccano in americano sputato quelli Mashable. Notizia già ripresa e rimpastata dalla rete, tutta, e in ogni dove del mondo nelle rispettive lingue (Google translate no?). Tecnonico l’ha da in italiano e dice: è di alcune ore fa, 7, la notizia di uno dei più imponenti attacchi informatici degli ultimi tempi, di sicuro uno dei più pesanti nei confronti del colosso Yahoo!, arrembato durante un attacco cyber. E noi ipotizziamo, probabilmente mirato soltanto a pubblicizzare il nuovo servizio che tanto vuole somigliare a Skype. Ti pare?

A quanto pare fantasmagorici pirati informatici, stanchi di hackerare siti istituzionali di forze dell’ordine, Vaticano, partiti politici e rappresentanze diplomatiche nel resto del mondo, interessati a problematiche inerenti la politica e le decisioni economiche internazionali e interne, hanno ben pensato di accedere a dati sensibili, password ed email address per oltre 400.000 utenze iscritte al servizio Yahoo! Voice. Sarà vero?

‘Ma il particolare più grave – dice Tecnocino – sottolineato dalla società di sicurezza informatica Trusted Sec. è che queste informazioni riservate erano archiviate in un modo totalmente non adeguato, senza essere criptate e dunque facilmente rubabili in blocco per poi essere diffuse (come è successo) in chiaro. Si tratta di un attacco che segue quello subito di recente da LinkedIn.

L’annuncio del service compromesso è apparso in rete martedì scorso e fa riferimento a una lista ‘Owned and Exposed’ da cui è possibile accedere a un servizio di rilevazione degli indirizzi, con le email  in dettaglio e le passwords di più di 450 mila utenti di Yahoo! Voice.

‘Brought to you by the D33Ds Company revealing a number of details for the service including all of the email addresses and passwords for Yahoo Voice’s 450k users’ dice l’articolo originale.

Insomma, andando sul site hosting, il sito d’appoggio, è possibile verificare se fra gli utenti hackerati ci siete anche voi.

Ed ecco cosa è successo a Yahoo! secondo Reuters.

Il sito web di news technology Ars Technica ha riportato che ad aver hackerato Yahoo! è stato proprio D33DS Company. Il gruppo è entrato in un non definito sotto dominio del website Yahoo, trovando tutti gli account details non criptati, pubblicandoli.

Un portavoce di Yahoo!da Singapore ha declinato ogni commento.

Image representing Jajah as depicted in CrunchBase

Image via CrunchBase

Gli accounts interessati sono quelli degli utenti del voice-over-Internet-protocol, o VOIP service Yahoo! Voices, il servizio di calling di Yahoo appunto. Lo si trova su Yahoo instant messenger. Il servizio Voices è stato potenziato da Jajah, una VOIP platform acquisita da Telefonica Europe BV nel 2010.

Non è stato possibile accedere al sito degli hacker d33ds.co con l’originale rivendicazione dell’attacco fino a giovedì. d33ds.co è stato registrato a febbraio. Secondo il sito web CNET gli hackers hanno giustificato l’attacco dicendo che è stato più un ‘wake-up call and not as a threat’ un modo per richiamare all’attenzione e non una minaccia, rivolgendo a Yahoo l’accusa di avere un sistema di sicurezza un po’ troppo alla buona.

L’hackeraggio a Yahoo! Voice non è stato l’unico degli ultimi mesi. Il servizio di business networking LinkedIn (LNKD.N) ha ammesso lo scorso mese che qualcosa come 6.4 milioni di passwords sono andate perdute dal loro website.

@yahoonews
https://www.facebook.com/yahoonews
http://d33ds.co/
http://in.reuters.com/article/2012/07/12/yahoo-hackers-idINDEE86B09B20120712 

Nourredine un anno dopo: Gente Strana Posse feat o’Zulù per non dimenticare

Un anno fa moriva Nourredine Adnane, maghrebino residente a Palermo da più di 20 anni. Con la sua bancarella, ogni mattina, si sistemava davanti al bar dell’Università, a Palermo, vendendo e riuscendo a guadagnare il necessario per se e la sua famiglia. Fino a quando alla municipale non è arrivato lo Sceriffo. Un poliziotto che giorno per giorno ha oberato di multe e contravvenzioni il povero Nourredine. Che vuoi per l’eco della Primavera araba, vuoi per l’esasperazione di quei soldi guadagnati e rubati, si è dato fuoco. Lo ha fatto di mattina, davanti a tutti. Cospargendosi il corpo della benzina con la quale aveva riempito una bottiglia di naturale piccola. Lo ha fatto sotto gli occhi dello Sceriffo, dopo l’ennesimo verbale. Quattro giorni di agonia in ospedale, prima di morire. E’ tuttora in corso una causa per accertare le responsabilità.

I Gente Strana Posse, gruppo palermitano nato nel 2004 per iniziativa degli allora giovanissimi Picciotto e PeppeSud all’interno dell’occupazione dello S.P.A.R.O., nel centro storico di Palermo, insieme a DjDee, per non dimenticare hanno realizzato, in collaborazione con Zulù (99 Posse), ‘Viaggi di sabbia’. Un omaggio a tutti quelli che attraversano il Canale di Sicilia su imbarcazioni e gommoni senza alcuna certezza di raggiungere la terra ferma. ‘Il brano ed il videoclip di Viaggi di sabbia sono dedicati a Noureddine Adnane morto il 19 febbraio 2011 – spiegano i Gente Strana Posse. Noureddine dopo aver subìto nel tempo varie vessazioni ed essere stato perseguitato da una squadra di poliziotti della municipale, tra l’indifferenza delle persone si è dato fuoco in pieno centro a Palermo’.

Viaggi di sabbia è un video auto prodotto. Director Ruben Monterosso e Daniele Fabrizi, edit Antonio Cusimano, footage immigrazione Enrico Montalbano. Videoclip – Ita. 2012 shot with Canon EOS 7D – footage DVcam –

info su Noureddine su:
fortresseurope.blogspot.it/2011/02/noureddine-adnane.html
http://www.myspace.com/gentestranaposse musica e biografia
http://www.zeroviolenzadonne.it/rassegna/pdfs/6a84dedfa89f765f3034ce81cd606408.pdf 

Create a free website or blog at WordPress.com.