Parmigiano ‘terremotato’: venduti 12 milioni di chili

E’ corsa al Parmigiano Reggiano dopo il terremoto che in questi giorni ha colpito le principali città della Romanga, Modena, Bologna e Ferrara. Sono ‘appena’ 12 i milioni di chili venduti del famoso cacio apprezzato in tutto il mondo e conosciuto come prodotto esclusivamente italiano.  Una gara di solidarietà che – assicurano dalla Coldiretti – sarà estesa a tutte le città d’Italia.

Il prezioso formaggio rigorosamente Dop, è stato recuperato dal crollo delle ‘scalere’, le grandi scaffalature collassate sotto le scosse nei magazzini di stagionatura andati distrutti durante il terremoto. E per far ripartire al più presto economia e lavoro, la Coldiretti ha rilanciato il prodotto d’origine protetta come simbolo dei territori colpiti dal sisma. Con danni fino a 250 milioni di euro per il settore agroalimentare.

‘Con crolli e lesioni degli edifici rurali (case, stalle, fienili e serre), danni ai macchinari e perdita degli animali sotto le macerie il terremoto ha colpito duramente 13 magazzini di stagionatura del Parmigiano Reggiano DOP facendo rovinare a terra migliaia di forme da peso di 40 chili l’una. Si stima che circa la metà delle forme di Parmigiano immagazzinate sia stata danneggiata e non possa quindi continuare la stagionatura. In particolare è andato perso il 70% del Parmigiano che ha fino a tre mesi di stagionatura, il 50% di quello fino a nove mesi e il 40% del formaggio che ha fino a dodici mesi. A questi numeri – aggiunge l’organizzazione di coltivatori e produttori agricoli – vanno aggiunte le altro centomila forme di Grana Padano nei magazzini del mantovano, pari al 2% per cento della produzione totale’.

Le forme di Parmigiano salvate sono in trasferimento nei magazzini non danneggiati dopo aver fatto le verifiche di stabilità e ora si cerca di ripartire con l’iniziativa Coldiretti/Campagna Amica per sostenere le zone agricole colpite dal sisma e favorirne al più presto il ritorno alla normalità’.

Da questo fine settimana sarà possibile acquistare il Parmigiano Reggiano ‘terremotato’, già stagionato e controllato dal Consorzio di Tutela, in tagli da un chilogrammo e al prezzo di mercato fissato dal caseificio di origine, per evitare distorsioni e speculazioni. L’iniziativa degli agricoltori è destinata ad estendersi in tutte le città italiane.

http://www.parmigiano-reggiano.it/
http://www.coldiretti.it/
http://www.campagnamica.it/

Earth Day: oggi è la giornata della Terra. Sosteniamola al grido di ‘Mobilitiamo il pianeta’

Il Giorno della Terra, che in inglese è Earth Day, è il nome usato per indicare due diverse festività: una che si tiene annualmente ogni primavera nell’emisfero nord del pianeta, e un’altra in autunno nell’emisfero sud, dedicate entrambe all’ambiente e alla salvaguardia del pianeta.

Le Nazioni Unite celebrano questa festa ogni anno nell’equinozio di primavera, ma è un’osservanza ufficializzarla il 22 aprile di ciascun anno. La festività è riconosciuta da 192 Paesi e viene celebrata in tutto il mondo da più di un da miliardo di persone. L’Earth Day nacque nel 1970 quando 20 milioni di cittadini americani risposero a un appello del senatore democratico Gaylord Nelson partecipando a una storica manifestazione  per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra.

Inizialmente movimento universitario, nel tempo, l’Earth Day è divenuto un avvenimento educativo ed informativo. Gli ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili.

Si insiste in soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell’uomo, soluzioni che includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e i gas fossili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate.

  Quella di oggi e alla quale in oltre un miliardo stanno partecipando è la 42esima edizione dell’Earth Day, la giornata della Terra. L’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sui temi dell’ecologia e della sostenibilità ambientale al grido di ‘Mobilitiamo il Pianeta’.

Anche in Italia si svolgeranno diverse manifestazioni. Al Palapartenope di Napoli andrà in scena un concerto a impatto zero, trasmesso in diretta sul web a partire dalle 21.00, presentato da Serena Dandini che vedrà tra gli ospiti anche la cantante Angunn, ambasciatrice del FAO, insieme agli artisti di Rezophonic, un progetto musicale nato diversi anni fa con lo scopo di realizzare dischi e concerti per devolvere i ricavati all’Amref (African Medical and Research Foundation) .

Gli artisti presenti saranno: Enrico Ruggeri, Sud Sound System, Francesco Sarcina (Le Vibrazioni), Roy Paci, Elena Di Cioccio (Le Iene), Olly (Shandon – The Fire), Marco Cocci, Pier Ferrantini (Velvet), Piotta, Ringo (Virgin Radio), Andy (Fluon), Stef Burns, Pino Scotto, Livio Magnini (Bluvertigo), Eva (Prozac +), Emiliano (Linea 77), Kg Man (Quartiere coffee), Marco ‘Garrincha’ Castellani (Le Vibrazioni – Octopus), Max Zanotti (Deasonika), Sasha Torrisi, Alteria (Rock tv – NoMoreSpeech), Ketty Passa, Gianluca Battaglion (Movida), Filippo Dallinferno (The Fire).

Earth Day aderisce al progetto Impatto Zero® di LifeGate. Le emissioni di CO2 prodotte dal concerto sono compensate mediante nuove piantumazioni e Lifegate certificherà il concerto che è già a bassissimo impatto perché a Km Zero.

 Secondo la Coldiretti negli ultimi venti anni le superfici boschive della penisola sono aumentate del 20 per cento.

Oggi, a tutte le latitudini, dall’Islanda al Pakistan, si susseguiranno gli eventi volti a incentivare lo sviluppo sostenibile a favore di una Terra che sembra essere sempre più soggetta allo sfruttamento delle risorse. Anche Google festeggia con un doodle in movimento.

You can make the difference!
http://www.earthday.org/
www.earthdayitalia.com  

 

Create a free website or blog at WordPress.com.