Bernardo Bertolucci presidente della giuria della prossima Mostra del Cinema di Venezia

65th Cannes Film Festival - Io e Te Press ConferenceSarà Bernardo Bertolucci il presidente della giuria della prossima Mostra del Cinema di Venezia, l’edizione numero 70 che si terrà dal 28 agosto al 7 settembre. Lo ha deciso oggi il Cda della Biennale presieduto da Paolo Baratta, su proposta del direttore della Mostra Alberto Barbera.

Bertolucci aveva già presieduto la giuria della mostra veneziana nel 1983, quando il Leone d’oro andò a ‘Prenom Carmen‘ di Jean-Luc Godard. Parlando della scelta fatta dal cda, il direttore Barbera ha sottolineato come per la lunga esperienza, l’inesausta curiosità e il fatto di ‘vivere un presente cinematografico in cui il regista agisce con le proprie opere’, Bertolucci sia ‘il presidente ideale per il ruolo importante e delicato che ha generosamente accettato di ricoprire’.

Ho accettato con allegria di presiedere la giuria della 70/a Mostra di Venezia‘, dice Bernardo Bertolucci, scelto oggi dal cda della Biennale. ‘In una manciata di giorni mi si regala la possibilità di vedere quanto di più interessante sta accadendo nelle cinematografie di tutto il mondo’.

‘Il mio amico cinefilo Alberto Barbera – continua Bertolucci – riesce a infilarsi nelle nicchie cinematografiche più misteriose dei più misteriosi paesi del mondo’. L’artista ricorda quindi il suo ‘precedente’ al Lido, quando fu presidente della giuria che assegnò il Leone d’oro a ‘Prenom Carmen’ di Jean-Luc Godard: ‘E’ la mia seconda volta. Nel 1983 la Mostra celebrava la sua 40/a edizione. La mia giuria, composta quasi tutta (tutta) di registi non poteva che premiare Jean-Luc Godard, a cui tutti noi dovevamo tanto e che non aveva mai avuto un premio importante nella sua vita. Allora ai film chiedevo sorpresa e piacere. Non sono molto cambiato’.

 (fonte Ansa)

A Cannes, a rappresentare l’Italia, ‘Reality’ il nuovo film di Matteo Garrone

Un’edizione tutta italiana per il 65esimo Festival di Cannes, dal 16 al 27 maggio. In concorso con ‘Reality’, un film – documentario sul mondo della tv, Matteo Garrone, regista di Gomorra, mentre è fuoriconcorso ‘Io e te’ di Bernardo Bertolucci, tratto dall’omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti. L’edizione di quest’anno avrà come presidente di giuria Nanni Moretti. Brad Pitt e Angelina Jolie, Robert Pattinson, l’Edward di Twilight e Nicole Kidman sono soltanto alcune delle stelle dello show business che concorreranno per la Palma D’Oro.

Dopo ‘Gomorra’, il romanzo di Roberto Saviano da cui Garrone ha tratto il film di successo internazionale, per la sua nuova creazione cinematografica il regista ha scelto gli esordienti Aniello Arena e Loredana Simioli che insieme a  Claudia Gerini, rappresenteranno il made in Italy al prossimo Festival internazionale del Cinema di Cannes.  Molti i big in concorso a partire da ‘Cosmopolis’ di David Cronenberg con il vampiro Pattinson e ‘On The Road’ di Walter Salles con Kristen Stewart, mentre Brad Pitt tornerà sulla Croisette con ‘Kill Them Softly’ di Andrew Dominik.

Ci saranno anche ‘Amour’ di Michael Haneke, ‘Rust and Bone’ di Jacques Audiard, ‘The Angel’s Share’ di Ken Loach, ‘Lawless’ di John Hillcoat, ‘Like Someone in Love’ di Abbas Kiarostami, ‘Beyond the Hills’ di Cristian Mungio, ‘Holy Motors’ di Leos Carax, l’atteso ‘The Paperboy’ di Lee Daniels con Nicole Kidman, ‘Vous N’Avez Encore Rien Vu’ di Alain Resnais, ‘Apres La Bataille’ di Yousry Nasrallah, ‘Dans La Brume’ di Sergei Loznitsa, ‘The Hunt’ di Thomas Vinterberg, ‘Paradise: Amour’ di Ulrich Seidl, ‘Taste of Money’ di Im Sang-Soo e ‘In Another Country’ di Hong SangSoo, ‘Post Tenebras Lux’ di Carlos Reygadas e ‘Mud’ di Jeff Nichols.

Fuori Concorso per l’Italia sarà presentato ‘Io e Te’ di Bernardo Bertolucci che segna il ritorno del regista un anno dopo la Palma d’Oro alla carriera con il nuovo film tratto dal romanzo omonimo di Niccolò Ammaniti, mentre ‘Dracula 3D’ di Dario Argento ci sarà come Evento di Mezzanotte.

Il film d’apertura in concorso è quello di Wes Anderson ‘Moonrise Kingdom’. Chiude ‘Therese D’, l’ultima opera di Claude Miller, il regista francese scomparso il 4 aprile scorso con Audrey Tautou.

Blog at WordPress.com.