London2012: Daniele Molmenti è oro nella canoa slalom, il terzo per l’Italia

Quinto giorno di Olimpiade, terza medaglia d’oro. E’ il canottista Daniele Molmenti a far salire nel medagliere la squadra italiana di canottaggio.

Daniele Molmenti ha vinto l’oro nella canoa slalom con il punteggio di 93.43, precedendo il ceko Hradilek (94.78) e il tedesco Aigner (94.92). Si tratta del terzo oro dell’Italia ai Giochi di Londra. Molmenti si è fatto il regalo più bello: l’azzurro festeggia oggi il suo 28esimo compleanno.

Su Twitter sono ‘#Molmenti di gloria. #Londra2012 #oro‘.

‘Siamo grandi, siamo grandi’. Con gli occhi quasi fuori dalle orbite, Daniele Molmenti si esalta e grida tutta la sua felicità d’aver conquistato l’oro nello slalom k1 proprio nel giorno del suo compleanno: ‘Ho investito su me stesso, ho venduto anche la mia moto, una Ducati, l’avevo promesso al mio allenatore. A Pechino avevo sbagliato io, questa volta mi è servito l’aiuto di Ferrazzi per gestire la mia emotività, oggi è il mio compleanno, c’erano tante cose che combaciavano’.

Secondo oro per il team Gb, vince Wiggo nella crono. Bradley Wiggins ha vinto la medaglia d’oro nella prova a cronometro delle Olimpiadi di Londra 2012. Quello di Wiggo, primo inglese in maglia gialla al Tour de France, è il secondo oro della giornata del team Gb e il secondo dall’inizio dei Giochi. Chris Froome, sempre della squadra Gb, ha vinto il bronzo. Secondo sul podio, il tedesco campione del mondo Tony Martin, alias Panzenwagen. Wiggins, che ha dato a Martin 42 secondi, ha già conquistato sette medaglie tra cui quattro ori in passate Olimpiadi.

Finale 4X200 per la Pellegrini. Non è ancora chiusa l’Olimpiade di Federica Pellegrini. L’azzurra è tornata in acqua e ha spinto la 4X200 sl alla finale di stasera (stile libero staffetta femminile – finale 22:04). L’italia ha chiuso con il quarto tempo di 7’52″90. Prime le australiane. La staffetta azzurra composta da Alice Mizzau, Alice Nesti, Diletta Carli e Federica Pellegrini ha chiuso con il tempo ufficiale di 7’52″75, alle spalle dell’Australia, prima in 7’49″44. Secondo posto dopo le batterie per gli Usa in 7’50″75, terzo per il Canada in 7’50″84. Dietro le azzurre, le francesi con la campionessa Camille Muffat che si è di nuovo sfidata con la Pellegrini nell’ultima frazione, 7’52″88 il tempo delle transalpine.

Scherma azzurri out: Finisce la gara delle italiane nel torneo di sciabola a Londra 2012. Dopo Gioia Marzocca esce anche Irene Vecchi, eliminata nei quarti dall’ucraina O. Kharlan. Finisce ai quarti la gara olimpica di Paolo Pizzo nel torneo di spada. Il catanese, campione del mondo in carica, è stato sconfitto 15-12 dal venezuelano Ruben Limardo Gascon.

Judo, Roberto Meloni ed Erica Barbieri eliminati. Sono stati eliminati Roberto Meloni ed Erica Barbieri, i due judoka italiani impegnati nelle gare olimpiche di oggi. Meloni, sceso sul tatami nella categoria 90 Kg, è stato sconfitto agli ottavi di finale dal brasiliano Camilo Tiago. La Barbieri, che combatteva nella categoria 70 Kg, ha perso con la sudcoreana Hwang Yes-Sul ai sedicesimi.

Biscotto Badminton: via otto atlete. La federazione internazionale del badminton ha escluso dalle Olimpiadi di Londra le quattro coppie del badminton donne, ritenute colpevoli di aver ‘combinato’ dei risultati. Sono le cinesi Wang Xiaoli e Yu Yang, le indonesiane Greysia Polii e Meiliana Jauhari e le sudcoreane Jung Kyung-eun, Kim Ha-na, Ha Jung-eun e Kim Min Jung. La notizia dell’esclusione delle Olimpiadi delle quattro coppie del badminton donne autrici del ‘biscotto’ è stata data dalla Bbc, secondo cui le otto giocatrici sono state ritenute colpevoli di ‘aver violato lo spirito olimpico e di non aver fatto del loro meglio per vincere, tenendo una condotta contraria ai principi dello sport’.

Secondo Sebastian Coe, il presidente del comitato organizzatore dei Giochi, ‘si è trattato di un comportamento inaccettabile e deprimente’.

http://www.london2012.com/
http://www.danielemolmenti.it/

Advertisements

Europei di nuoto a Debrecen: terzo oro per l’Italia

Terzo oro dell’Italia agli Europei di nuoto in corso a Debrecen, in Ungheria. Il primo sotto il segno di Federica Pellegrini. La fuoriclasse di Spinea ha condotto la staffetta 4×200 stile libero al gradino più alto del podio con un prodigioso recupero sull’ultima frazionista ungherese, partita largamente in vantaggio ai 600 metri. Insieme alla pluri campionessa mondiale, che ha nuotato in 1’55″33, Alice Mizzau, Alice Nesti e Diletta Carli, protagoniste del primo oro europeo azzurro nella specialità.

Con il tempo di 7’52″90 l’Italia guadagna anche la qualificazione alle Olimpiadi di Londra, ben sotto al limite di 7’57″50.

‘Sono contenta, anche perché questa cosa all’Italia non è mai capitata – afferma la Pellegrini, autrice di un cambio al limite, ai microfoni di RaiSport. Canteremo l’inno a squarciagola, perché siamo felicissime. Le gare individuali? Sta andando bene, ma non diciamo niente. Domani finalmente si comincia. Devo dire la verità, girarmi i pollici e vedere gli altri gareggiare per due giorni non è stato facile’.

Qualche giorno fa a vincere è stato Fabio Scozzoli (in foto insieme a Luca Dotto). Prima medaglia d’oro per l’Italia ai campionati europei di nuoto a Debrecen, ha vinto il titolo nei 100 rana. Nella stessa gara bronzo per Mattia Pesce. Argento per l’ucraino Dymo. Scozzoli, 22 anni, è arrivato primo con il tempo di 1’00”55, Pesce ha fermato il cronometro sull’1’00”93. Il nuotatore romagnolo nei 100 era stato bronzo agli Europei di Budapest di due anni fa e argento ai Mondiali di Shanghai del 2011. L’azzurro ha dedicato la vittoria al campione norvegese Dale Oen, scomparso recentemente: ‘Non potevo che pensare a lui, mi ha accompagnato in tutti miei successi degli ultimi anni’ ha detto Scozzoli.

Il neo campione d’Europa ha aggiunto, parlando della gara: ‘La condizione non era al top, dovevo dare il meglio di me in aggressività e in gestione per poter vincere una gara che era alla mia portata anche se molto dura’, ha spiegato ai microfoni di RaiSport.

A portare a casa il secondo oro è stato Gregorio Paltrinieri. Il 17enne di Carpi ha conquistato la medaglia d’oro nei 1500 stile libero, ottenendo con il tempo di 14’48″92 anche il pass per le Olimpiadi di Londra. L’azzurro ha condotto per tutta la gara, aumentando progressivamente il vantaggio sugli ungheresi: secondo è Gergo Kis in 14’58″15, terzo Gergely Gyurta in 15’04″38. E’ la seconda medaglia d’oro per la spedizione italiana nella rassegna continentale dopo quella di Fabio Scozzoli nei 100 rana.

Blog at WordPress.com.