Bernardo Bertolucci presidente della giuria della prossima Mostra del Cinema di Venezia

65th Cannes Film Festival - Io e Te Press ConferenceSarà Bernardo Bertolucci il presidente della giuria della prossima Mostra del Cinema di Venezia, l’edizione numero 70 che si terrà dal 28 agosto al 7 settembre. Lo ha deciso oggi il Cda della Biennale presieduto da Paolo Baratta, su proposta del direttore della Mostra Alberto Barbera.

Bertolucci aveva già presieduto la giuria della mostra veneziana nel 1983, quando il Leone d’oro andò a ‘Prenom Carmen‘ di Jean-Luc Godard. Parlando della scelta fatta dal cda, il direttore Barbera ha sottolineato come per la lunga esperienza, l’inesausta curiosità e il fatto di ‘vivere un presente cinematografico in cui il regista agisce con le proprie opere’, Bertolucci sia ‘il presidente ideale per il ruolo importante e delicato che ha generosamente accettato di ricoprire’.

Ho accettato con allegria di presiedere la giuria della 70/a Mostra di Venezia‘, dice Bernardo Bertolucci, scelto oggi dal cda della Biennale. ‘In una manciata di giorni mi si regala la possibilità di vedere quanto di più interessante sta accadendo nelle cinematografie di tutto il mondo’.

‘Il mio amico cinefilo Alberto Barbera – continua Bertolucci – riesce a infilarsi nelle nicchie cinematografiche più misteriose dei più misteriosi paesi del mondo’. L’artista ricorda quindi il suo ‘precedente’ al Lido, quando fu presidente della giuria che assegnò il Leone d’oro a ‘Prenom Carmen’ di Jean-Luc Godard: ‘E’ la mia seconda volta. Nel 1983 la Mostra celebrava la sua 40/a edizione. La mia giuria, composta quasi tutta (tutta) di registi non poteva che premiare Jean-Luc Godard, a cui tutti noi dovevamo tanto e che non aveva mai avuto un premio importante nella sua vita. Allora ai film chiedevo sorpresa e piacere. Non sono molto cambiato’.

 (fonte Ansa)

Advertisements

Oscar 2013: vince Argo proclamato da Michelle Obama

Oscar-2013-tutti-i-vincitori-Argo-miglior-film_h_partbE’ andato al capolavoro di Ben Affleck ‘Argo’ il premio Oscar come miglior film per il 2013. A proclamarlo, a sorpresa, all’85ma cerimonia degli Academy Awards in diretta live dalla Casa Bianca è stata la first lady, Michelle Obama fasciata in un elegante ambito da sera color argento.

‘Ringrazio tutti quelli che hanno lavorato a questo film e partecipato alla sua realizzazione – ha detto visibilmente commosso l’attore e regista americano. Grazie anche al Canada e soprattutto ai nostri amici dell’Iran che vivono in condizioni davvero terribili’.

‘Argo’ si è aggiudicato anche la statuetta per la miglior sceneggiatura non originale e per il miglior montaggio ma la vera rivelazione della serata è stato il film di Ang Lee ‘Vita di Pi’ che ha portato a casa ben 4 Oscar, compreso quello per la miglior regia, già incoronato nel 2005 per ‘Brokeback Mountain‘.

A Daniel Day-Lewis per ‘Lincoln’, nell’omonimo film di Spielberg, e a Jennifer Lawrence per ‘Il lato positivo’  dove si è calata nei panni tragicomici di una vedova psicologicamente turbata, invece, gli Oscar come miglior attore e miglior attrice protagonisti. La bella Lawrence, in principesco abito bianco di Dior è stata anche protagonista di un piccolo incidente quando, salendo sul palco è inciampata e caduta sulle scale.

L’artista inglese protagonista di ‘Lincoln’ ha così stabilito un record, perché è l’unico interprete maschile ad aver ottenuto tre riconoscimenti come protagonista. Katharine Hepburn ne vinse quattro ma come attrice protagonista, mentre Jack Nicholson, Meryl Streep, Ingrid Bergman e Walter Brennan hanno tutti collezionato tre statuette, però con un mix di interpretazioni da protagonisti e non protagonisti. A ‘Lincoln’ anche l’Oscar per la migliore scenografia.

Il miglior film straniero, invece, è ‘Ampur’ di Michael Haneke mentre l’Italia è rimasta a bocca asciutta: l’unico in nomination era Dario Marianelli, compositore che dal 1990 vive a Londra e autore delle musiche del film ‘Anna Karenina’.

Migliori attori non protagonisti, rispettivamente, in campo maschile Christoph Waltz per ‘Django Unchained’ di Quentin Tarantino, il quale è stato insignito del premio per la migliore sceneggiatura originale; e, tra le donne, Anne Hathaway per ‘Les Miserables’. Oscar al migliore film straniero per l’austriaco ‘Amour’, mentre per la migliore canzone è stata premiata Adele con ‘Skyfall’, dalla pellicola che porta il medesimo titolo.

Quentin Tarantino a Playboy ‘Mi ritiro dopo il decimo film’

American director Quentin Tarantino. Taken at ...

American director Quentin Tarantino. Taken at the 2007 Scream Awards (Photo credit: Wikipedia)

Dopo aver firmato pellicole cult nella storia del cinema come ‘Pulp Fiction‘ (1994), premio Oscar come miglior sceneggiatura, e ‘Kill Bill 1 e 2′ (2003 e 2004), Quentin Tarantino ha rilasciato un’intervista shock a ‘Playboy‘: ‘Potrei ritirarmi dopo aver girato il decimo film’.

Django Unchained‘, in uscita a gennaio, che si rifà alla pellicola del 1966 di Sergio Corbucci con protagonista Franco Nero, potrebbe quindi essere il penultimo lavoro del regista statunitense.

‘Normalmente i peggiori film di un regista – ha dichiarato Tarantino – sono gli ultimi quattro della sua filmografia. Io preferisco fermarmi a un certo punto e non diventare un vecchio filmmaker’. Il regista, i cui lavori sono contraddistinti da scene violente e dialoghi deliranti, lascia però ai suoi fan qualche speranza di rivederlo dietro la macchina da presa.

‘Se dovesse succedere qualcosa nel mio cuore, se avessi una nuova storia da raccontare potrei tornare. Ma se dovessi fermarmi a 10 film mi starebbe comunque bene come testamento artistico’. L’annuncio del maestro potrebbe non stupire quanti lo seguono costantemente. Già nel 2009, in occasione dell’uscita di ‘Bastardi senza gloria’, con Brad Pitt, Tarantino aveva già parlato di un imminente ritiro.

Prima giornata del Camminare. Adesioni da 81 comuni italiani

Arriva la Prima Giornata del Camminare. Si realizzerà con almeno 135 iniziative in 81 Comuni e altre adesioni stanno arrivando. Promossa da FEDERTREK, in collaborazione con la rivista TREKKING&Outdoor, sta lavorando da tempo nella promozione del camminare in città, convinta che questo gesto così naturale oltre a determinare un elemento di maggior conoscenza del territorio da parte degli abitanti, rappresenti anche una opportunità per modificare le nostre abitudini quotidiane di cittadini consapevoli, apportando indubbi benefici psico-fisici (basta leggere gli studi dell’OMS) con ricadute molto positive sulla qualità del vivere urbano, vista la conseguente riduzione del traffico privato dovuto proprio alla scelta di muoversi a piedi, in bici o con i mezzi pubblici.

La Giornata Nazionale del Camminare, patrocinata dal Ministero dell’Ambiente co-promossa da importanti città,vuole essere l’occasione per amplificare la sensibilizzazione di istituzioni, associazioni e singoli cittadini, che in molte realtà italiane si stanno ‘incamminando’ nella giusta direzione.

La Giornata, per non voler essere troppo circoscritta nel tempo, ha avuto un anticipo nella settimana che precede l’evento, attraverso importanti iniziative di sensibilizzazione rivolte al mondo della scuola e del lavoro per motivare studenti ed adulti a raggiungere la scuola o l’ufficio con i mezzi pubblici e a piedi.

Vedrà iniziative centrali e iniziative locali a cura di città ed associazioni

La campagna di sensibilizzazione avrà momenti importanti di confronto con esperti del settore che affronteranno il tema a 360° sviscerando tutti i vantaggi sulla salute, sull’ambiente e su una diversa fruizione turistica della città e degli ambienti naturali.

In occasione della prima giornata del camminare è possibile partecipare al 1° concorso fotografico ‘Liberi di Camminare’, inviando una foto scattata durante la giornata del 14 ottobre, in una qualsiasi delle città che hanno aderito all’iniziativa. Basta mandarla all’indirizzo di posta elettronica concorsofoto@federtrek.org, a partire dal 15 ottobre e fino al 31 ottobre 2012.

http://www.giornatadelcamminare.org/

Blog at WordPress.com.