Caso Aldrovandi: trasferito il questore dopo la manifestazione del Coisp

madrealdrovrandiIl questore di Ferrara Luigi Mauriello passerà all’ufficio centrale ispettivo del Dipartimento di PS. Il questore era finito tra le polemiche per la manifestazione organizzata dal Coisp sotto le finestre degli uffici della mamma di Federico Aldrovandi. Sulla vicenda, il ministro Cancellieri aveva disposto un’ispezione.

Il dipartimento di pubblica sicurezza minimizza, dice che rientra ‘in un giro più ampio di avvicendamenti’.

Il trasferimento di Mauriello, che si era insediato a Ferrara il 7 febbraio del 2011, avrà decorrenza dal 2 maggio prossimo ed è stato deciso dall’ultimo consiglio di amministrazione del Dipartimento. Subito dopo la manifestazione del Coisp, con gli agenti del sindacato che erano scesi in piazza sotto gli uffici del comune di Ferrara dove lavora la madre di Federico, per chiedere che ai colleghi condannati per la morte del ragazzo fossero concesse pene alternative al carcere, Cancellieri aveva inviato a Ferrara gli ispettori ministeriali. Il titolare del Viminale aveva chiesto di far luce sulla vicenda sottolineando che si puntava ad individuare ‘le responsabilità dei manifestanti e di chi ha concesso lo spazio’.

Ed era stato proprio il questore ad autorizzare il sit in del sindacato: una decisione che, secondo quanto si apprende, sarebbe stata presa formalmente in modo corretto ma non tenendo nel giusto conto le ragioni di opportunità.

Il questore di Ferrara, Luigi Mauriello, appena avuta notizia dell’avvicendamento con quello di Chieti, Orazio D’Anna, per essere destinato all’Ufficio Ispettorato, ha convocato nel suo ufficio i funzionari della Questura per il commiato.

Già mercoledì, si apprende, nella questura ferrarese erano giunte voci di movimenti. Anche dopo l’incontro, c’è molto riserbo, anche se qualche malumore all’uscita si è registrato, in forma anonima, legato ai reali motivi dello spostamento, seguito all’ispezione disposta dal ministro Cancellieri per la manifestazione del sindacato di polizia Coisp di sostegno ai poliziotti condannati per la morte di Federico Aldrovandi, fatta sotto il Comune di Ferrara, dove lavora la mamma della vittima.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: