Pistorius in lacrime davanti il giudice: ‘Non ho ucciso’

Pistorius in lacrimePistorius in lacrime a Pretoria in tribunale dove è stato formalmente incriminato dell’omicidio di Reeva Steenkamp all’alba di San Valentino. L’atleta paralimpico sudafricano ha respinto ‘nei termini più forti’ l’accusa di omicidio, hanno riferito in un comunicato la sua famiglia e il suo agente.

‘Gli avvocati che rappresentano l’atleta – si legge – hanno chiesto un rinvio della procedura di richiesta di scarcerazione sotto cauzione fino a martedì, al fine di avere del tempo per condurre una propria inchiesta sulle circostanze della tragedia’. Oscar Pistorius ‘ha chiaramente precisato che intende esprimere la sua profonda solidarietà alla famiglia di Reeva. I nostri pensieri e le nostre preghiere oggi devono essere rivolte tutte a Reeva e alla sua famiglia, quali che siano le circostanze di questa terribile tragedia’.

Il tribunale di Pretoria ha deciso di sospendere l’udienza e il giudice Desmond Nair ha stabilito che l’atleta dovrà rimanere in carcere in attesa della prossima udienza, fissata per martedì. La procura, secondo alcune fonti, si prepara a chiedere l’imputazione per ‘omicidio premeditato’.

Con un vestito a giacca nero su una camicia azzurra, l’atleta è apparso molto provato, le mani a coprire il viso rivolto a terra, mentre il giudice leggeva i capi d’imputazione a suo carico. In prima fila anche il padre, Henke, e la sorella Aimee. La madre di Oscar Pistorius è morta quando lui era ancora adolescente.

Gli avvocati di Pistorius, che ha trascorso la notte in una cella del commissariato di polizia di Boschko, vicino all’abitazione dove si è svolto il dramma, hanno detto che presenteranno istanza di scarcerazione su cauzione. Ma la procura ha già fatto sapere che si opporrà alla sua liberazione.Oscar-Pistorius-62_1673113a

Intanto, la polizia sudafricana ha concluso ieri sera i rilievi nella casa di Pretoria. Il corpo di Reeva Steenkamp, 29 anni, ‘sarà consegnato alla famiglia per le esequie non appena i medici legali avranno concluso l’autopsia, domani o la settimana prossima, non sappiamo quanto tempo sarà necessario’, ha precisato alla France Presse la portavoce della polizia, Katlego Mogale. La famiglia Steenkamp dovrebbe arrivare oggi da Port Elizabeth, nel Sud del Sudafrica, per identificare formalmente il corpo della donna.

Secondo alcune indiscrezioni pubblicate oggi dalla stampa sudafricana, la giovane modella sudafricana sarebbe stata uccisa mentre si trovava in deshabillé nel bagno, da colpi d’arma da fuoco sparati attraverso la porta. La polizia, ha scritto il quotidiano Beeld, sarebbe stata chiamata due volte la sera di San Valentino dai vicini di casa, allarmati prima dalle grida di un litigio poi dai colpi d’arma da fuoco.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: