Allerta Tsunami per le Isole Salomone: dai 60 ai 70 i villaggi colpiti, 5 morti

isole_salomoneUn violento terremoto di magnitudo 8 sulla scala Richter ha colpito oggi le Isole Salomone, provocando almeno cinque morti sull’arcipelago e innescando un piccolo tsunami che ha raggiunto le coste nel Pacifico a migliaia di chilometri di distanza, tra cui quelle della Nuova Caledonia. Nessuna conseguenza invece in Giappone dove le autorità avevano chiesto alla popolazione di non avvicinarsi alle coste: sono state riscontrate solo piccole onde.

Il sisma è stato registrato alle 2.12 ora italiana, tra le Isole Salomone e le Vanuatu, a nordest dell’Australia, a una sessantina di chilometri dalle Isole di Santa Cruz colpite da una serie di forti scosse in questi ultimi giorni. Lo ha segnalato il Centro americano di geofisica (Usgs). Il sisma è stato seguito da una serie di scosse di assestamento, una delle quali di magnitudo 6,6 sulla scala Richter.

Onde inferiori al metro generate dal terremoto hanno raggiunto parte della riva delle Isole Salomone, delle Vanuatu e della Nuova Caledonia, prima che l’allerta tsunami nella regione fosse revocata, circa due ore e mezzo dopo la prima scossa. Fonti sanitarie dell’ospedale Lata a Santa Cruz hanno confermato la morte di cinque persone dopo l’arrivo sul litorale di un’onda anomala di circa 90 centimetri, secondo i dati a disposizione dello Usgs. Non è stato possibile nell’immediato attribuire queste vittime al terremoto o al successivo tsunami.

‘Una delle vittime è un bambino di sesso maschile, le altre sono tre anziane e un anziano’, ha aggiunto la fonte. Secondo l’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari, l’onda sarebbe avanzata per 500 metri nell’entroterra, inondando Lata e villaggi limitrofi e distruggendo alcune abitazioni tradizionali. Da parte sua, il governo delle Isole Salomone ha riferito di quattro villaggi colpiti dallo tsunami.

‘Tra le 60 e le 70 case sono state danneggiate dalle onde che si sono abbattute su almeno quattro villaggi di Santa Cruz’, ha dichiarato il portavoce del primo ministro Gordon Darcy Lilo, ‘Le autorità tentano ancora di stabilire il numero esatto delle vittime e l’entità dei danni. Le comunicazioni con Santa Cruz sono difficili’, ha aggiunto.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: