Crocetta, nuova maxi rotazione: il presidente trasferisce in blocco personale dal Territorio

Rosario_Crocetta2012Nuova maxi rotazione di funzionari regionali in Sicilia, dopo il trasferimento in blocco di tutto il personale dirigente e non che si occupava di Formazione professionale. Ad annunciarlo stamattina in conferenza stampa a Palazzo d’Orleans, il presidente della Regione, Rosario Crocetta. Sono 7 i dirigenti, sugli 11 attualmente in servizio, che saranno trasferiti al dipartimento della Funzione Pubblica dall’assessorato all’Ambiente. Sarà spostato inoltre a diversi incarichi il 30% del personale, in tutto circa 90 persone. ‘Non è possibile che un dipendente stia dentro un assessorato per 25 anni. E’ una scelta legata all’efficienza’, ha affermato Crocetta.

‘Il criterio -ha spiegato Crocetta– è quello della rotazione generalizzata richiesto dalla legge sulla trasparenza, mai applicato in questa Regione dove infatti è stata consentita la cristallizzazione negli uffici. Fin dal nostro insediamento -ha proseguito il governatore- abbiamo chiesto all’assessorato all’Ambiente di fornirci il numero delle pratiche in sospeso, ma non abbiamo mai avuto alcuna risposta. La cristallizzazione ha portato a questo, è stata un grave errore. Abbiamo circa 3.000 pratiche bloccate e non possiamo dare un buon giudizio sull’efficienza. Dobbiamo smetterla’.

Crocetta ha anche annunciato che da lunedì prossimo e fino alla fine della campagna elettorale tutte le nomine a carattere discrezionale da parte degli assessori saranno bloccate. Lo prevede una direttiva approvata dalla giunta questa notte. ‘Non vogliamo seguire le orme dei nostri predecessori’, ha detto Crocetta in conferenza stampa. Tra le prime questioni che riguardano la direttiva la nomina dei commissari Iacp scaduti i cui poteri andranno al direttore generale dell’assessorato alle infrastrutture.

La Regione inoltre si costituirà parte civile al processo a carico del boss Madonia a Caltanissetta sulle stragi di mafia. E sempre in tema di mafia, la giunta ha deciso di revocare un appalto a una ditta sospetta: ‘La società Ventura Spa di Furnari, Comune del Messinese, nonostante abbia ricevuto dalla Procura l’informativa interdittiva antimafia continua ad esercitare e a ricevere appalti dal Cas’, il Consorzio autostrade siciliane, ha detto Crocetta, che anticipa la presentazione di un esposto alla Procura sulla vicenda dell’impresa del comprensorio di Barcellona Pozzo di Gotto che avrebbe ottenuto appalti dal Cas, da tre milioni di euro per la manutenzione del verde e da nove milioni per la sicurezza per 18 mesi. “Continuiamo a lavorare con imprese mafiose in Sicilia e questo è inammissibile’, scandisce Crocetta, secondo cui ‘è assurdo che vengano affidati dal Cas appalti ad imprese mafiose, e che questi incarichi non vengano revocati’.

Infine l’annuncio che non saranno presi dalla Regione impegni finanziari in bilancio senza la necessaria copertura. I dirigenti che violeranno la norma, ha spiegato Crocetta, ‘saranno rimossi dall’incarico e non potranno ricoprire un incarico equipollente per i tre anni successivi’.

(fonte laRepubblica)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: