Cosentino, ressa a Napoli per l’ex sottosegretario all’Economia: ‘tutte queste foto per un impresentabile?’

cosentino-large

 Arriva sorridendo e concedendosi anche qualche battuta con le decine di fotografi e operatori che affollano la hall e la saletta dell’hotel Excelsior di Napoli. ‘Tutte queste foto per un impresentabile?’. Nicola Cosentino parla quando comincia la ressa che impedisce l’avvio della conferenza stampa convocata per le 12. Mezz’ora di tentativi inutili per creare le condizioni utili all’ex sottosegretario all’Economia per spiegare il suo punto di vista, e la conferenza viene rinviata al primo pomeriggio.

Nell’albergo ci sono anche i deputati Amedeo Laboccetta e Enzo D’Anna, il senatore Cosimo Sibilia e l’assessore regionale Sergio Vetrella; ma soprattutto, i ‘miei angeli custodi’, dice, gli avvocati Stefano Montone e Agostino De Caro. Cosentino esordisce ricordando il grande lavoro fatto tra il 2006 ‘quando il partito era ai minimi storici in questa regione’ e il 2008.

Da li’ cominciano i suoi problemi giudiziari. ‘Sono parlamentare dal 1996, perché prima nessuno si è interessato a me?’. Nessuna sorpresa nella conferenza stampa che, dai retroscena sulla giornata più concitata di questa campagna elettorale, si preannunciava infuocata. ‘Resto vincolato al Pdl e al presidente Berlusconi‘ dice l’ex sottosegretario che pero’ ora si sente più proiettato verso la soluzione delle vicende giudiziarie. ‘Non sono scappato dai processi – sottolinea – sono io che ho chiesto un processo immediato e da due anni non c’e’ uno straccio di prova’. E uno dei suoi legali, l’avvocato Agostino De Caro precisa la strategia difensiva. ‘La durata dei due processi, uno in corso di fronte al tribunale di Santa Maria Capua Vetere e l’altro che comincerà domani, – spiega – è difficilmente quantificabile. La scelta è sempre stata di difendersi nel processo, non dal processo. Non abbiamo mai fatto istanza di rinvio, abbiamo sempre celebrato le udienze e abbiamo fatto ‘accordi acquisitivi’, che faremo ancora, per accelerare il processo’.

E in sala non mancano gli applausi dei fedelissimi, pronti a sottolineare le affermazioni di Cosentino, che racconta un retroscena. ‘Dopo l’ufficialità della mia esclusione – dice – mi hanno chiamato in tanti del partito, ma non ho risposto. Lo farò dopo questa conferenza stampa’.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Create a free website or blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: