Bersani e Renzi verso il ballottaggio: si vota domenica, 2 dicembre

Bersani e Renzi verso il ballottaggio: meno tre al voto di domenica che assegnerà la premiership del centrosinistra alle elezioni politiche 2013. Archiviato l’unico confronto diretto pubblico televisivo previsto, andato in onda ieri sera, le ultime 72 ore di campagna elettorale da oggi a sabato, è tutta un rincorrersi dei i duellanti tra trasmissioni radio televisive, chat sul web, comizi a rotta in tutta Italia.

Le chiusure delle rispettive campagne elettorali, per quanto il programma di entrambi i candidati sia considerato ancora aperto e non definitivo, sono previste sabato per Bersani ancora al Nord (la campagna del primo turno l’aveva chiusa sabato scorso a Genova) nel pomeriggio a Torino. E per Renzi ancora a Firenze: l’idea è una ‘festa open’ alla Fortezza da Basso. Domenica il voto, come al primo turno, per il segretario a Piacenza e Renzi a Firenze. Con Bersani, almeno a oggi, ancora indeciso se spostarsi poi a Roma per lo scrutinio e Renzi, invece, già sicuro di restare a Firenze ‘per festeggiare di nuovo – dicono i suoi – comunque andrà a finire’.

Da qui a domenica, invece, tanta voce nei microfoni di radio, Tv e computer. Rincorrendosi a vicenda e, talvolta sfiorandosi, come accadrà a Napoli e Lombardia. La giornata di oggi vede Renzi la mattina sul web in chat a Repubblica tv, a ‘Radio-Radio‘ e stasera in tv, ospite d’onore di Michele Santoro a ‘Servizio Pubblico’ su La7. Bersani invece incontra all’ora di pranzo al Pd i lavoratori delle acciaierie di Piombino in crisi, alle 16 va in Rai a via Teulada a registrare la puntata serale di ‘Porta a Porta‘, ospite di Bruno Vespa su Raiuno. Da lì parte direttamente per Napoli dove Nichi Vendola lo aspetta per un pubblico endorsement in suo favore al teatro Politeama.

Domani, invece, a Napoli arriva Renzi che dedicherà la penultima giornata di campagna elettorale a cercare di recuperare un pò al Sud, dove al primo turno gli è andata meno bene che nel resto del Paese. Oltre alla città del Vesuvio calcherà la Sicilia dell’Etna, per un comizio a Palermo. Nella Toscana del sindaco fiorentino, invece, dovrebbe arrivare Bersani: alle 16 a Siena, alle 18 a Empoli e alle 21 a Livorno. Sabato, giornata di chiusura della campagna per le primarie 2012 per la premiership del centrosinistra, sia Bersani che Renzi sono attesi in Lombardia.

Il sindaco in particolare a Sesto san Giovanni e Milano. Mentre Bersani si sposterà poi in Piemonte a Novara, prima di chiudere la campagna a Torino alle 17 in piazza Castello. Renzi, invece, ritorna a casa in Toscana, per gli ultimi incontri pubblici del pomeriggio con gli elettori, a Pontedera. Per poi raggiungere Firenze per il gran finale con festa alla Fortezza da basso.

Per votare al ballottaggio sarà possibile inviare anche via fax o via email la richiesta di registrazione al secondo turno delle primarie, per chi non si fosse iscritto entro il 25 novembre. Le richieste dovranno pervenire entro le ore 20 di domani, venerdì 30.

Renzi crede nella ‘trasparenza totale’ e, siccome al primo turno delle primarie ci sono state ‘alcune piccole incongruenze’, ha ‘chiesto di mettere online i risultati’. A Nico Stumpo, ha dichiarato il sindaco di Firenze nei giorni scorsi, ‘dico che se vuole lo compro io uno scanner per mettere online i verbali, per nove mila verbali bastano tre ore. Ce la fa anche Stumpo’.

http://www.primarieitaliabenecomune.it/

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Create a free website or blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: