Ancora fuoco fra Gaza e Tel Aviv, risuona l’allarme antimissili, in visita il primo ministro egiziano

Proseguono le ostilità tra Gaza ed Israele: secondo fonti di Hamas due palestinesi sono rimasti uccisi nelle prime ore del mattino in un raid di Tel Aviv condotto a nord della Striscia. Sarebbero invece decine, scrive il ‘Jerusalem Post‘, i missili lanciati oggi dai militanti islamici e caduti nel territorio dello Stato ebraico.

La nuova escalation di violenze giunge in occasione della visita del primo ministro egiziano Hisham Kandil, segnando la fine di una tregua temporanea sancita nella notte. Lo stesso Qandil, nel corso di una breve conferenza stampa ha definito una vera e propria ‘aggressione’ gli attacchi in corso da parte d’Israele contro l’enclave palestinese. ‘Il mondo deve assumersi la responsabilità di attivarsi per fermarla, poiché questa tragedia non può passare sotto silenzio’, ha ribadito.

L’Egitto, ha poi assicurato il premier, intende intensificare gli sforzi per garantire il cessate il fuoco nella regione. Israele, intanto, dopo aver smentito l’invio di truppe di terra nella Striscia ha richiamato 16.000 riservisti per i quali e’ stato dato il via libera alla partecipazione al conflitto con Gaza. Il loro ingresso nella campagna militare indica la necessità di un’operazione che potrebbe durare diversi giorni con un successivo dispiegamento delle forze israeliane sul terreno.

Ieri l’allarme antimissile è risuonato a Tel Aviv e gli abitanti della città sono stati invitati a trovare riparo nei rifugi. Era dal 1991, quando si scatenò la Guerra del Golfo, che Israele non ripiombava nel terrore di essere colpita. A due giorni della morte del comandante militare di Hamas, Ahmed Jabari, con Gaza è ormai guerra aperta.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Create a free website or blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: