Studenti medi in corteo in tutta Italia contro i tagli e l’austerity

Gli studenti degli istituti superiori sono scesi in piazza a Roma, Milano a Palermo e in altre città italiane, per la prima manifestazione nazionale del nuovo anno scolastico. A Torino la manifestazione è degenerata in tafferugli con la polizia: dopo lanci di uova e fumogeni da parte dei manifestanti, sono partite due cariche delle forze dell’ordine.

Il corteo romano – organizzato dai collettivi StudAut e Studenti Autorg – punta al ministero dell’Istruzione, dove si tiene un sit-in. E nella zona di piazzale Ostiense, dove si sono riuniti i ragazzi, il traffico è andato in tilt. In testa alla manifestazione c’è uno striscione che recita: ‘Contro crisi e austerità riprendiamoci scuola e città”. Intorno si rivedono i ragazzi con gli scudi di gomma che richiamano le copertine dei libri. Presente anche un nutrito schieramento di forze dell’ordine.
Il traffico nella zona è in tilt: l’agenzia per la mobilità del Comune ha fatto sapere che sono state chiuse le strade di accesso a piazzale Ostiense e che è deviata l’intera rete bus delle aree Ostiense, Piramide, Marmorata e Aventino. Il tram 3 limita la corsa a piazza Albania.

A Palermo sono in 5000 gli studenti in piazza. E’ appena partito, dal concentramento di Piazza Politeama, il primo corteo studentesco che vede la partecipazione di 5000 studenti medi promosso dalla sigla ‘Studenti Medi Palermo -il coordinamento delle scuole di Palermo’ – si legge in un comunicato. Il corteo si apre con uno striscione ‘Contro crisi e austerità riprendiamoci scuole e città’. In una città tappezzata da manifesti elettorali, il corteo studentesco di questa mattina va ad inaugurare una nuova stagione di lotte, che dal basso si oppone alla casta politica locale, capace solo di imporre tagli ed austerity ma mai di rispondere ai bisogni sociali di Palermo e dell’intera Regione. ‘Ribadiamo ancora una volta il nostro no alla crisi e alle manovre finanziarie ,contro la casta politica unita sotto il governo monti,contro i tagli alla scuola pubblica,per i libri di testo a costo 0,per un piano di consolidamento e ammodernamento delle scuole,per una scuola libera ,gratuita e slegata dalle logiche di profitto.’ 

La mobilitazione di oggi era stata lanciata lo scorso giugno a Chiomonte durante il campeggio studentesco No Tav, dove si era svolta un’assemblea con realtà studentesche di varie città italiane, per dire che “la nostra opposizione a questo governo e a questo modello di sviluppo resta forte e determinata’.

A Roma un ragazzo del liceo Virgilio è stato fermato dalla polizia per l’identificazione subito dopo i tafferugli che si sono verificati durante il corteo degli studenti in zona Porta Portese. Nella Capitale gli agenti hanno effettuato alcune cariche di alleggerimento contro i ragazzi che volevano “sfondare” il cordone delle forze dell’ordine.

A Milano, invece, due diversi cortei studenteschi hanno avuto pesanti conseguenze sul traffico nel centro della città. Durante il passaggio dei manifestanti è stata temporaneamente interrotta anche la circolazione di alcune linee di superficie dei mezzi pubblici dell’Atm. I manifestanti hanno preso di mira, in particolare, alcuni sportelli bancari con scritte e lanci di uova. Di fronte alla Regione sono stati anche lanciati diversi fumogeni.

A Palermo i ragazzi hanno bruciato alcune schede elettorali.

A Napoli, esplosione di bombe carta e lancio di uova nel corso del corteo degli studenti del Collettivo autorganizzati della Campania ai quali si sono aggiunti i ragazzi delle scuole medie e delle superiori del capoluogo partenopeo e dell’intera provincia. Tanti gli slogan e gli striscioni contro il Governo e contro la riforma.

http://www.retedeglistudenti.it/

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: