Mitt Romney e la campagna elettorale a suon di gaffe

Questa volta ha dichiarato il suo reddito e quanto, in percentuale, ha corrisposto di tasse. Mitt Romney ha pagato nel 2011 tasse sul reddito del 14,1%. Il candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti ha pubblicato nel pomeriggio di venerdì la sua ultima dichiarazione dei redditi, dalla quale emerge un pagamento di 1.935.708 dollari di tasse a fronte di un reddito di 13.696.950 dollari, la maggior parte dei quali arrivati tramite investimenti.

Lo scorso anno Romney ha ricevuto 190.350 dollari in diritti d’autore e altri 260.390 dollari di compensi come consigliere d’amministrazione. Nel 2011 Romney, che ha case in Massachusetts, New Hampshire e California, ha pagato inoltre 214.728 dollari di tasse sulle proprietà immobiliari, 450.740 dollari in introiti aziendali e 146 dollari di tasse sulle proprietà personali.

Il candidato repubblicano, affatto sorpreso dalla gaffe sulla parte povera degli Stati Uniti svelata dal sito Mother Jones, ha rivelato anche le aliquote pagate negli ultimi venti anni, durante i quali ha sborsato in media il 20,20% di tasse e avrebbe donato in beneficenza il 13,45% del suo reddito. Romney non ha reso note le dichiarazioni dei redditi dei rispettivi anni ma, secondo quanto rivelato dal suo commercialista Brad Malt, la percentuale minore pagata da Romney sarebbe del 13,66%. Questo conferma quanto il candidato aveva dichiarato a metà agosto, quando aveva precisato di non aver mai pagato meno del 13%.

Romney ha inoltre dimostrato di aver pagato un’aliquota maggiore di quella che avrebbe dovuto secondo le leggi federali. Secondo la dichiarazione dei redditi preparata da Pricewaterhouse Coopers, l’ex governatore del Massachusetts ha rinunciato a richiedere parte della deduzione fiscale sulle donazioni di beneficenza da 4 milioni di dollari effettuate insieme alla moglie.

Il candidato repubblicano avrebbe chiesto deduzioni per 2,25 milioni di dollari, pagando 1,75 milioni di dollari di tasse in più. La decisione è stata presa per tenere l’aliquota pagata da Romney al di sopra del 13%. Lo ha confermato Malt, specificando che i Romney avrebbero limitato la deduzione delle donazioni di beneficenza per conformarsi alla dichiarazione fatta ad agosto dall’ex governatore, che aveva affermato di aver sempre pagato più del 13% di tasse negli ultimi dieci anni.

‘Se avessi pagato più di quanto dovevo’, aveva dichiarato tuttavia Romney in un’intervista dello scorso luglio, ‘non credo che sarei qualificato per fare il presidente’. L’ex governatore ha pagato anche tasse statali sul reddito per 1,3 milioni di dollari.

Nel frattempo lo staff della campagna elettorale di Romney ha reso pubblico un certificato medico che attesta la buona salute del candidato e di Paul Ryan, candidato alla vicepresidenza. Secondo la lettera, Romney e Ryan non avrebbero nulla che potrebbe compromettere la loro capacità di assumere i rispettivi incarichi.

Basterà per placare le critiche di chi lo accusa di voler occultare la verità? I suoi detrattori da tempo sostengono come i redditi di Romney il candidato della Grand Old Party, il partito repubblicano,  non rispecchino la realtà. E poi, paga poco di tasse – si afferma – perché la stragrande maggioranza delle sue entrate provengono da capital gain. Se il suo reddito fosse il frutto di un normale stipendio, allora sarebbe tassato con un’aliquota pari a più del doppio, il 35%. E’ una delle battaglie che il presidente Barack Obama sta tentando di portare avanti: rivedere un sistema fiscale che penalizza la middle class, i lavoratori, e favorisce i piu’ ricchi.

Intanto l’attuale inquilino della Casa Bianca continua ad andare a gonfie vele nei principali sondaggi. L’ultimo commissionato da Wall Street Journal e Abc News lo dà in testa in tre swing state: in Iowa Obama è in vantaggio addirittura di otto punti, in Colorado e Wisconsin di cinque punti. Presidente in testa anche negli Stati chiave più importanti, perché assegnano più grandi elettori: la Florida e l’Ohio.

http://www.gop.com
http://www.mittromney.com
https://cookednews.wordpress.com/2012/09/19/usa-obama-bacchetta-romney-il-presidente-rappresenta-lintera-nazione/

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: