Yahoo! Voice hacked: passwords ed email pubblici per più di 450mila utenti

Yahoo! e la porcata dell’attacco hacker in advice alla nuovo servizio di calling in rete. (Ragionamento: se non possiamo essere Skype, allora proviamo a sembrare Skype) .

‘Se sei un utente di  Yahoo! Voice fai in fretta a cambiare password‘, attaccano in americano sputato quelli Mashable. Notizia già ripresa e rimpastata dalla rete, tutta, e in ogni dove del mondo nelle rispettive lingue (Google translate no?). Tecnonico l’ha da in italiano e dice: è di alcune ore fa, 7, la notizia di uno dei più imponenti attacchi informatici degli ultimi tempi, di sicuro uno dei più pesanti nei confronti del colosso Yahoo!, arrembato durante un attacco cyber. E noi ipotizziamo, probabilmente mirato soltanto a pubblicizzare il nuovo servizio che tanto vuole somigliare a Skype. Ti pare?

A quanto pare fantasmagorici pirati informatici, stanchi di hackerare siti istituzionali di forze dell’ordine, Vaticano, partiti politici e rappresentanze diplomatiche nel resto del mondo, interessati a problematiche inerenti la politica e le decisioni economiche internazionali e interne, hanno ben pensato di accedere a dati sensibili, password ed email address per oltre 400.000 utenze iscritte al servizio Yahoo! Voice. Sarà vero?

‘Ma il particolare più grave – dice Tecnocino – sottolineato dalla società di sicurezza informatica Trusted Sec. è che queste informazioni riservate erano archiviate in un modo totalmente non adeguato, senza essere criptate e dunque facilmente rubabili in blocco per poi essere diffuse (come è successo) in chiaro. Si tratta di un attacco che segue quello subito di recente da LinkedIn.

L’annuncio del service compromesso è apparso in rete martedì scorso e fa riferimento a una lista ‘Owned and Exposed’ da cui è possibile accedere a un servizio di rilevazione degli indirizzi, con le email  in dettaglio e le passwords di più di 450 mila utenti di Yahoo! Voice.

‘Brought to you by the D33Ds Company revealing a number of details for the service including all of the email addresses and passwords for Yahoo Voice’s 450k users’ dice l’articolo originale.

Insomma, andando sul site hosting, il sito d’appoggio, è possibile verificare se fra gli utenti hackerati ci siete anche voi.

Ed ecco cosa è successo a Yahoo! secondo Reuters.

Il sito web di news technology Ars Technica ha riportato che ad aver hackerato Yahoo! è stato proprio D33DS Company. Il gruppo è entrato in un non definito sotto dominio del website Yahoo, trovando tutti gli account details non criptati, pubblicandoli.

Un portavoce di Yahoo!da Singapore ha declinato ogni commento.

Image representing Jajah as depicted in CrunchBase

Image via CrunchBase

Gli accounts interessati sono quelli degli utenti del voice-over-Internet-protocol, o VOIP service Yahoo! Voices, il servizio di calling di Yahoo appunto. Lo si trova su Yahoo instant messenger. Il servizio Voices è stato potenziato da Jajah, una VOIP platform acquisita da Telefonica Europe BV nel 2010.

Non è stato possibile accedere al sito degli hacker d33ds.co con l’originale rivendicazione dell’attacco fino a giovedì. d33ds.co è stato registrato a febbraio. Secondo il sito web CNET gli hackers hanno giustificato l’attacco dicendo che è stato più un ‘wake-up call and not as a threat’ un modo per richiamare all’attenzione e non una minaccia, rivolgendo a Yahoo l’accusa di avere un sistema di sicurezza un po’ troppo alla buona.

L’hackeraggio a Yahoo! Voice non è stato l’unico degli ultimi mesi. Il servizio di business networking LinkedIn (LNKD.N) ha ammesso lo scorso mese che qualcosa come 6.4 milioni di passwords sono andate perdute dal loro website.

@yahoonews
https://www.facebook.com/yahoonews
http://d33ds.co/
http://in.reuters.com/article/2012/07/12/yahoo-hackers-idINDEE86B09B20120712 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: