4 luglio: la top ten dalle città con i migliori fuochi d’artificio

In Italia non è festeggiata, ma per gli americani è la ricorrenza forse più importante dell’anno. Il 4 luglio è la giornata dell’Indipendenza, quando Lincoln dichiarò gli Stati Uniti un unico stato a parte dagli inglesi colonizzatori. Per gli americani è la festa nazionale degli Stati Uniti d’America che commemora l’adozione della Dichiarazione di indipendenza il 4 luglio 1776, con la quale le Tredici Colonie si distaccarono dal Regno Unito di Gran Bretagna. I festeggiamenti vengono svolti solitamente attraverso fuochi d’artificio, parate, barbecuepicnicconcerti, partite di baseball, discorsi politici, cerimonie ed altri eventi pubblici e privati che celebrano la storia, il governo e le tradizioni degli Stati Uniti.

Quest’anno ricorre il 236 anniversario e nella maggior parte delle città statunitensi si annunciano festeggiamenti da capogiro, con mostre e giochi pirotecnici da classifica.


New York City
: Macy, colosso della vendita al dettaglio, stupirà i newyorkesi con una mostra dal titolo ‘Ignite the Night.’ La colonna sonora sarà una miscela di patriottismo e pop: Kenny Chesney e Katy Perry si esibiranno in sincronia con i fuochi d’artificio sparati da   quattro chiatte sul fiume Hudson.

Philadelphia: The Benjamin Franklin Parkway è il sito annuale di ciò che la città chiama America’s Largest free concert, il più grande concerto gratuito degli Stati Uniti con più di 500.000 persone ed esibizioni di grandi nomi. La lineup di quest’anno vede queen Latifah, Common e Joe Jonas. Subito dopo il concerto 15 minuti di spettacolo pirotecnico, che costa alla città più di $ 2,1 milioni. (Travelif / Getty Images)

Washington DC: è probabilmente la posizione più patriottica da cui celebrare la festa, in un medley di esplosioni colorate che avvolge il monumento a Washington, come fuochi d’artificio lanciati dal Lincoln Memorial Reflecting Pool. Il suggerimento è di arrivare presto – i circa 500.000 spettatori cominciano ad affollare lo spazio nel cortile degli Stati Uniti già nel pomeriggio. (Toni L. Sandys / Il Washington Post via Getty Images)


Boston
: La culla della Rivoluzione celebra l’indipendenza americana con il ‘Boston Pops Fireworks Spectacular’. Un concerto del Boston Pops Orchestra, con special guest il vincitore del Grammy Jennifer Hudson,  farà da colonna sonora per circa mezzo milione di spettatori, mentre i fuochi d’artificio illumineranno il cielo sopra il fiume Charles. (Yoon S. Byun / The Boston Globe via Getty Images)


San Francisco
: Pier 39 offre viste panoramiche della baia di San Francisco, luogo perfetto della città da cui poter ammirare i 21 minuti di Fisherman’s Wharf Fireworks Extravaganza, lo spettacolo di giochi pirotecnici che attira in genere circa 600.000 partecipanti. (Robert Houser / Getty Images)

Lake Tahoe Fireworks: Le 5.000 esplosioni di colore di ‘Lights on the Lake’ sono doppiamente impressionanti perché le strisce di luce riflettono sulla superficie del lago Tahoe. Questa struttura con i suoi 23 minuti di show attira circa 100.000 ogni anno. (Keri Oberly / Getty Images)


Atlantic City
: rivendicando circa 200.000 partecipanti annuali, questo spettacolo è tra i più lunghi della nazione. A 22 minuti di visualizzazione svetta al di sopra della marina, seguito da 24 minuti di spettacolo sul famoso lungomare della città. (Steve Maciejewski)


Chicago
: tagli di bilancio hanno concentrato  le celebrazioni del 4 luglio della Città del vento in un unico luogo: sulla storica Navy Pier, che si protende sul lago Michigan e offre una splendida vista dello skyline di Chicago. (Getty Images)


Addison, Texas
: fuochi d’artificio Questo Boom Town è giustamente intitolato ‘Città Kaboom!’ Il famoso sobborgo di Dallas offre uno spettacolo di 30 minuti un po’ fuori dal sentiero battuto, ma ottiene sempre voti alti dalla American Pyrotechnics Association. Circa mezzo milione di persone  lasciano la regione per entrare nella città e sperimentare in 15.000 una visione musicalmente molto coreografia,  a cui segue una manifestazione aerea.

New Orleans Louisiana: il 236 ° anniversario dell’indipendenza americana è anche il bicentenario della Louisiana come stato degli Stati Uniti. Quest’anno il festival ‘Go Fourth on the River’ si concluderà con fuochi d’artificio lanciati da due chiatte ancorate nel fiume Mississippi che si possono godere da terra o dal battello a vapore. (Don Klumpp / Getty Images)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Create a free website or blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: